Monica Bergamelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monica Bergamelli
Monica bergamelli.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 152 cm
Peso 47 kg
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Dati agonistici
Specialità Trave
Società Brixia Brescia Brixia Brescia
Carriera
Nazionale
1998-2000
2000-2008
Italia Italia juniores
Italia Italia
Palmarès
20px Giochi del Mediterraneo
Oro Almeria 2005 Squadra
Argento Tunisi 2001 Squadra
Argento Tunisi 2001 Volteggio
Argento Tunisi 2001 Parallele
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Volos 2006 Squadra
Argento S. Pietroburgo 1998 juniores Parallele
Bronzo S. Pietroburgo 1998 juniores Squadra
Bronzo Patrasso 2002 Squadra
Dragon on red.svg  Trofeo Città di Jesolo
Argento Jesolo 2008 Squadre
Italy looking like the flag.svg Campionati Italiani Assoluti
Oro 1998 Parallele
Oro 1999 Volteggio
Oro 2000 Volteggio
Oro 2001 Volteggio
Oro 2001 Parallele
Oro Meda 2004 Individuale
Oro Meda 2004 Volteggio
Argento 1998 Trave
Argento 1999 Parallele
Argento 2001 Individuale
Argento Mestre 2003 Individuale
Argento Meda 2004 Corpo libero
Argento Ancona 2005 Trave
Argento Ancona 2005 Parallele
Argento Ancona 2005 Volteggio
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Monica Bergamelli (Bergamo, 24 maggio 1984) è un'ex ginnasta e allenatrice di ginnastica artistica italiana. Ha partecipato, con la Nazionale di ginnastica artistica, a tre edizioni dei giochi olimpici (unica nella storia della ginnastica italiana insieme a Miranda Cicognani), ed ha conquistato le prime medaglie d'oro e di bronzo europee della ginnastica italiana.

Carriera sportiva[modifica | modifica sorgente]

Junior[modifica | modifica sorgente]

Monica consegue i suoi primi risultati ai Campionati italiani assoluti del 1998, conquistando la medaglia d'oro alle parallele asimmetriche e quella d'argento alla trave. Lo stesso anno è convocata in Nazionale ai Campionati europei a San Pietroburgo, nella categoria junior, dove consegue la medaglia d'argento alla trave.

Ai Campionati assoluti dell'anno successivo si laurea campionessa italiana nella specialità del volteggio e vice-campionessa alle parallele asimmetriche. Partecipa ai Campionati mondiali a Tianjin e si classifica al 9º posto nel concorso a squadre e al 14° in quello generale individuale.

Senior[modifica | modifica sorgente]

Nel 2000 si conferma campionessa italiana nel volteggio; con la nazionale italiana partecipa prima agli europei di Parigi (5ª nel concorso a squadre e 11ª nell'individuale)[1] e poi alle Olimpiadi di Sidney, in cui si classifica 11ª a squadre e 18ª nell'individuale:[2] in tale concorso la tavola del volteggio è stata fissata 5cm più in basso del regolamento; l'errore viene scoperto e corretto solo dopo che anche la seconda rotazione si era conclusa. Alle ginnaste prese in causa da tale irregolarità è stata data l'opportunità di ripetere il salto, ma la Bergamelli non lo esegue.[3]

Ai Campionati assoluti del 2001 si laurea campionessa italiana al volteggio e alle parallele asimmetriche e vince la medaglia d'argento nel concorso generale individuale. Vince tre medaglie d'argento ai XIV Giochi del Mediterraneo che si svolgono a Tunisi (concorso a squadre, volteggio e parallele asimmetriche).

Agli europei 2002, a Patrasso, Monica conquista con la Nazionale la prima medaglia di bronzo italiana nel concorso a squadre; si classifica inoltre dodicesima nel concorso generale individuale e quinta alle parallele asimmetriche. Nello stesso anno giunge undicesima alle parallele asimmetriche e dodicesima al volteggio ai Campionati mondiali di Debrecen[1].

Il 2003 la vede medaglia d'argento ai Campionati assoluti di Mestre e sedicesima ai Campionati mondiali di Anaheim nel concorso generale individuale[1].

Nel 2004, a Meda, si laurea campionessa italiana assoluta nel concorso generale individuale; bissa la medaglia d'oro nel volteggio; conquista l'argento nel corpo libero. Agli Europei di Amsterdam si classifica al sesto posto nel concorso a squadre e all'undicesimo posto nel concorso generale individuale[1]. Alle Olimpiadi di Atene la squadra Nazionale non raggiunge la qualificazione: Monica partecipa individualmente, come Maria Teresa Gargano, e si classifica al 54º posto nel concorso generale individuale[2].

Ai Campionati assoluti del 2005, ad Ancona, vince tre medaglie d'argento (alla trave, alle parallele asimmetriche e al volteggio); lo stesso anno giunge decima nel concorso generale individuale ai Campionati europei di Debrecen e tredicesima ai Campionati mondiali di Melbourne nella stessa specialità. Vince la medaglia d'oro a squadre ai XV Giochi del Mediterraneo che si svolgono ad Almeria, dominati da Vanessa Ferrari[4].

Ai Campionati europei di Volos del 2006, Monica Bergamelli fa parte della squadra Nazionale[1]che vince il titolo continentale per la prima volta. È quarta nel concorso generale individuale ai Campionati italiani assoluti e, con la Nazionale[1], si classifica al nono posto ai Campionati mondiali di Aarhus, mentre Vanessa Ferrari vince il titolo assoluto.

Fa parte della Nazionale ai Mondiali di Stoccarda 2007[1], conseguendo il quarto posto nel concorso a squadre.

Partecipa alle Olimpiadi di Pechino, classificandosi decima nel concorso a squadre, con Francesca Benolli, Vanessa Ferrari, Federica Macrì, Lia Parolari e Carlotta Giovannini[2].

Dopo il ritiro[modifica | modifica sorgente]

Monica Bergamelli è attualmente Consigliere della Federginnastica.

Il 14 luglio 2014 è diventata madre: la figlia ha il nome Aurora.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g Scheda di Monica Bergamelli
  2. ^ a b c Sports Reference
  3. ^ 2000 Olympic Games-Women's AA
  4. ^ Italiani d'oro ai Giochi del Mediterraneo

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]