Mongol Rally

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mongol Rally
Sport Casco Kubica BMW.svg Automobilismo
IlmorX3-003.png Motociclismo
Tipo rally
Organizzatore "The adventurists"
Cadenza annuale
Formula non competitivo, beneficenza
Sito Internet http://www.theadventurists.com/the-adventures/mongol-rally
Storia
Fondazione 2004

Il Mongol Rally è un Rally non competitivo ed a scopo di beneficenza. Il principale punto di partenza è il Circuito di Goodwood, Regno Unito, con ulteriori punti di partenza distribuiti in altre nazioni Europee ed il traguardo ad Ulan Bator in Mongolia. Esso è descritto dagli organizzatori come "la più grande avventura del mondo". Originariamente per partecipare al rally era necessario iscrivere veicoli con una cilindrata inferiore ai 1,000cc, mentre successivamente questo limite è stato portato a 1,200cc per venire incontro alle richieste del governo mongolo che ha imposto un limite di 10 anni di età sui veicoli importati nel paese durante il rally mentre per lo stesso motivo veniva portato a 6 anni il limite di età per i veicoli convertibili in mezzi di soccorso.[1] Il limite per i motocicli invece è stato fissato a 125 cc. Tutti veicoli partecipanti alla gara vengono infine messi all'asta una volta arrivati in Mongolia ed il ricavato destinato ad opere di beneficenza.

Il rally è stato pensato per essere il più possibile un'avventura per i partecipanti, e non è un rally nel senso tradizionale del termine. Gli organizzatori ("The adventurists") tengono a precisare che è vietato utilizzare navigatori satellitari, ed è raccomandabile usare il meno possibile le autostrade per giungere al traguardo. Ci sono anche altre differenze dai rally tradizionali, non è previsto un premio per i primi arrivati, l'organizzazione del rally non fornisce alcun tipo di assistenza tecnica, organizzativa o medica durante il percorso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il rally inaugurale ebbe luogo nel 2004, nel quale 6 squadre si presentarono alla partenza e 4 di queste completarono la corsa. La seconda edizione del rally, nel 2005, vide la partecipazione di 43 squadre, e 18 vetture arrivarono intatte ad Ulan Bator. L'edizione del 2006 iniziò il 22 luglio con 167 auto alla partenza. 117 raggiunsero Ulan Bator. Nel 2007 i team partecipanti erano 200 saliti poi nel 2011 a 300.[2]

Il Mongol Rally si è imposto come puro evento di beneficenza dal 2004 al 2006 con tutti i proventi dalle tasse di iscrizione utilizzati per organizzare l'evento e, la restante parte, destinata ad opere di beneficenza. Questo meccanismo è cambiato a partire da 2007 quando l'evento fu organizzato dalla League of Adventurists International Ltd, un'azienda privata.[3] Comunque, i partecipanti continuano a raccogliere fondi per opere di carità attraverso la quota di iscrizione ed ad un'altra quota da destinare associazioni benefiche che operano in uno dei paesi attraversati, oltre alla consueta asta delle auto partecipanti all'evento.

L'edizione 2007 del Mongol Rally partì da Hyde Park, a Londra, il 21 luglio e fu limitato a 200 squadre.[4] Vennero raccolte più iscrizioni di quanto gli organizzatori avessero previsto, tanto da assegnare i primi 100 posti in 22 secondi. A causa di questa imprevista popolarità, gli ultimi 50 pass di partecipazione furono assegnati attraverso una procedura di sorteggio casuale.[5]

I pass di partecipazione per l'edizione 2008 furono assegnati in due fasi, il 1° ed il 7 novembre 2007.[6] La tassa di partecipazione fu di 650 sterline per squadra.[7]

nel 2009 il punto principale di partenza fu spostato da Hyde Park, al Circuito di Goodwood nell'West Sussex. Ai partecipanti fu concesso un giro di pista appena prima della partenza ufficiale di questa edizione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Laying down the law, League of Adventurists International Ltd. URL consultato il 20 dicembre 2007.
  2. ^ Past rallies, League of Adventurists International Ltd. URL consultato il 20 dicembre 2007.
  3. ^ ShellLiveWIRE Webchat with the Adventurists, Shell Livewire. URL consultato il 16 aprile 2009.
  4. ^ What's the rally about then?, League of Adventurists International Ltd. URL consultato il 20 dicembre 2007.
  5. ^ News, League of Adventurists International Ltd. URL consultato il 20 dicembre 2007.
  6. ^ Join the rally, League of Adventurists International Ltd. URL consultato il 20 dicembre 2007.
  7. ^ How much is this gonna cost me?, League of Adventurists International Ltd. URL consultato il 15 ottobre 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo