Mondi di Kingdom Hearts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Mondi Introdotti in Kingdom Hearts Birth by Sleep[modifica | modifica sorgente]

Terra di Partenza[modifica | modifica sorgente]

La Terra di Partenza è un mondo di Kingdom Hearts Birth By Sleep. Fa parte dei mondi originali della Square Enix. In questo luogo gli apprendisti del Keyblade tengono l'Esame di Qualificazione.La Terra di Partenza è uno speciale mondo dell'universo di Kingdom Hearts posizionato tra il Regno della Luce e il Regno dell'Oscurità. Ha le caratteristiche di uno dei più grandi mondi della serie KH. È costituita da alte montagne erbose circondate dall'acqua. L'edificio si espande in larghezza sul terreno ed è composto da alte guglie che sporgono dal tetto. Due enormi catene d'oro il castello a due colline distanti da esso. Questo mondo presenta somiglianza con altri mondi: La torre principale del castello che somiglia alla Torre della stazione di Crepuscoli; Inoltre ,come il parco di Radiant Garden, la Terra di Partenza morta un giardino circolare.La Terra di Partenza non è solo il mondo dove gli apprendisti prendono parte all'Esame di Qualificazione ma è anche il luogo dove tre amici, Terra, Aqua e Ventus detto Ven vengono addestrati dal Maestro Eraqus. Sapendo che sarebbero stati divisi nel corso di una grande avventura, Aqua distribuisce dei portafortuna ai suoi amici e apprendisti Keyblade, affermando che saranno sempre insieme. Tuttavia, solo Aqua e Terra prendono parte all'esame visto che Ventus non è pronto. Ad un punto della storia la Terra di Partenza viene inghiottita dall'oscurità e la maggior parte del castello va distrutto. Dopo che Ventus perde il cuore e cade in un profondo sonno, Aqua lo porta sulla schiena fino al castello e lo fa sedere sul trono. Subito dopo utilizzando il Keyblade di Master Eraqus trasforma la Terra di Partenza nel Castello dell'Oblio lasciando così Ven nella Stanza del Risveglio. Quest'ultima è la controparte della Stanza del Sonno nella Fortezza Oscura.

Dominio Incantato[modifica | modifica sorgente]

Il Dominio Incantato è un mondo originale Disney che appare per la prima (e finora unica) volta in Kingdom Hearts Birth by Sleep. In questo mondo è possibile giocare con Terra, che dovrà combattere contro il comandante Nesciens Wheel Master nella sala del trono, mentre Ven affronta Malefica e Aqua in seguito affronta Malefica-drago con l'aiuto del principe Filippo, che entra a far parte del party. Questo mondo, importante sia per le vicende di Kingdom Hearts Birth by Sleep che per quelle che poi accadranno 10 anni dopo in Kingdom Hearts (anche se non comparirà), è un mondo originale Disney preso dal film d'animazione del 1959 La bella addormentata nel bosco. Questo luogo è diviso principalmente in due zone: il castello di Re Stefano, padre di Aurora, e il castello di Malefica. In Kingdom Hearts Birth by Sleep non tutti i luoghi di questo mondo sono visitabili con tutti i personaggi.

Bosco dei Nani[modifica | modifica sorgente]

Tratto dal film disney Biancaneve e i 7 nani, il Bosco dei Nani è uno dei primi mondi che appariranno in Birth by Sleep, ma uno degli ultimi ad aver ricevuto un nome ufficiale. Il mondo è basato sulla casa dei sette nani del film Disney del 1937. Oltre al bosco, si potrà giocare anche nel castello della Regina Grimilde e nei sotterranei fino alla sala in cui risiede lo Specchio Magico. Lo Specchio stesso è un boss da affrontare con Terra e Aqua. Comparirà anche la Regina in tutte e due le sue forme, ma non si sa se sia un boss anche lei: in compenso, Ven le restituirà la mela avvelenata, caduta dalla cesta di mele che aveva in mano la Regina travestita da vecchia, destinata a Biancaneve.

Castello dei Sogni[modifica | modifica sorgente]

Il Castello dei Sogni è basato sul film Disney Cenerentola. Qui si potrà giocare sia con Terra che con Ven. Proprio con Ven, ridotto alle dimensioni di un topolino, si dovrà affrontare il feroce gatto Lucifero, contando sull'aiuto dell'astuto topo Giac. Un'altra scena mostra Terra e Aqua nella sala principale del castello. Screenshots più recenti mostrano il Granduca e il Principe Azzurro insieme ad Aqua, con l'intento del primo di far provare la scarpetta di cristallo di Cenerentola alla custode del Keyblade, e una scena di combattimento contro un boss d'eccezione: la carrozza di Cenerentola, trasformata in un Unversed. Questa versione di Kingdom Hearts, inoltre, è quella dopo Kingdom Hearts II.

Arena Miraggio[modifica | modifica sorgente]

Mondo giocabile molto presto, non possiede una sua storia bensì è una grande arena in cui poter partecipare sia in singolo che in multigiocatore. Tuttavia in origine era stata ideata una storia per questo mondo che vedeva come protagonista Laguna di Final Fantasy VIII, successivamente cancellata per poter includere Laguna nel videogioco Dissidia 012 Duodecim. In questa arena si può partecipare a corse di macchine e a giochi di società, poi c'è una sfida di boss già affrontati in precedenza e si può (solo nella versione Final Mix) affrontare i sentimenti persistenti di Eraqus e Master Xehanort e infine si può affrontare (sempre nel Final Mix) come boss la balena Monstro, dell'universo di Pinocchio.

La Città Disney[modifica | modifica sorgente]

Si tratta della città fuori il Castello Disney, per la prima volta visibile. I personaggi che sono stati confermati in questo mondo sono: la Regina Minni, Qui, Quo, Qua, Cip, Ciop, Orazio (del presente), Pluto e Pietro (nei panni di Capitan Giustino e Capitan Oscuro). In questo mondo si possono fare svariati mini-giochi.

Spazio Profondo[modifica | modifica sorgente]

Spazio Profondo è il mondo di Lilo & Stitch. Terra, Ven e Aqua esploreranno questo mondo incontrando Stitch o meglio Esperimento 626 nella sua forma da extraterrestre, che diventerà un membro del party. Aqua avrà un ruolo più importante in questo mondo e dovrà confrontarsi con il Capitano Gantu, boss finale del mondo. Appariranno anche il dottor Jumba e l'Esperimento 221. Quest'ultimo, spinto da Jumba (anche se non è mai apparso nel film originale, ma nel suo sequel Provaci ancora, Stitch) sarà affrontato da Terra. Ven combatterà insieme a Stitch un Unversed che sta assorbendo l'energia dell'astronave. Dopo scapperà insieme a Stitch dall'astronave; Stitch si separerà da Ven dopo aver attivato l'iper velocità e Ven combatterà un'altra volta quell'Unversed.

La Stanza del Risveglio[modifica | modifica sorgente]

È una stanza nascosta nella Terra di Partenza (attualmente Castello dell'Oblio) dove Aqua mise Ven all'interno quando esso andò in "coma", era già stata nominata varie volte in Kingdom Hearts II Final Mix+ e Kingdom Hearts 358/2 Days, ma su Birth by Sleep è la prima volta che essa viene mostrata.

Mondi Introdotti in Kingdom Hearts[modifica | modifica sorgente]

Tuffo nel cuore[modifica | modifica sorgente]

Il Tuffo nel Cuore o risveglio, è un mondo di Kingdom Hearts. Non è certo che Tuffo nel Cuore sia un mondo, un sogno, una visione o lo stesso cuore di Sora. Si pone in primo luogo che sia un tutorial e l'apertura di Kingdom Hearts, e introduce i comandi al giocatore tramite la misteriosa voce fuori campo. Il tema per Tuffo nel Cuore è "Dive in Hearts (Destati)" in entrambi i giochi. In Kingdom Hearts il tema di battaglia fa parte della canzone principale. In Kingdom Hearts II il tema di battaglia diventa "Fragment of Sorrow", che è utilizzata in Kingdom Hearts come tema di battaglia dei Confini del Mondo.

Le Isole del Destino[modifica | modifica sorgente]

Le Isole del Destino sono il mondo natale di Sora e Riku. Esso è costituito da due o più isole, ma solo una è esplorabile. Le Isole del Destino sono un mondo giocabile solo nel primo gioco di Kingdom Hearts, all'inizio. Tuttavia ai Confini del Mondo c'è un stanza che rappresenta gli ultimi ricordi di Riku, che altro non è che l'isola stessa. in quest'area Sora affronta l'Heartless di Xehanort. Il tema della musica delle Isole del Destino è "Destiny Islands" mentre il tema di battaglia è "Bustin Up on the Beach". Se si raccolgono tutti i rapporti di Xehanort, da questi si deduce che anch'egli è originario di questo mondo. È un mondo giocabile anche in Chain of Memories nei ricordi di entrambi personaggi e inoltre è l'ultimo visitato nella storia (senza contare Il Castello dell'Oblio). In Kingdom Hearts II il mondo non è giocabile ma è mostrato in alcuni filmati e alla fine del gioco; tuttavia nella versione Final Mix+ i combattimenti contro i boss Dati di Zexion e Absent Silhouette di Zexion sono ambientati sull'isola, per esattezza in un frammento dell'isola in cui Riku ha combattuto contro Zexion e dove Sora ha affrontato Darkside.

Il Castello Disney[modifica | modifica sorgente]

Il Castello Disney assomiglierebbe a quello della bella addormentata nel bosco di Disneyland ed è la casa dei personaggi classici di Walt Disney, tra cui Topolino, Paperino, Pippo, Cip, Ciop, Pluto, Minni, Paperina e le Scope (tratte da Fantasia). Il Castello Disney apparve per la prima volta nei primi filmati di Kingdom Hearts. Nel gioco non era un mondo giocabile, nonostante fosse visibile nel mappamondo della Gummiship, a sinistra della Città di Mezzo. In Kingdom Hearts II, esso assume un ruolo più attivo per via della barriera della Prima Pietra della Luce, che è stata indebolita da Malefica. Questo ha attratto l'attenzione di Sora e i suoi amici, che salvano il castello con l'aiuto della Regina Minni, del mago Merlino e degli abitanti del Fiume Senza Tempo. In Kingdom Hearts II: Final Mix+ è possibile sbloccare un'area segreta nella sala della Prima Pietra, che conduce al mondo del filmato segreto del gioco, dove si può sfidare tutte le volte che si vuole il boss più potente di tutto il gioco: un guerriero in armatura, che si rivelerà poi essere Terra, uno dei protagonisti di Kingdom Hearts Birth by Sleep.

La Città di mezzo[modifica | modifica sorgente]

La Città di mezzo è il primo mondo giocabile di Kingdom Hearts senza contare le Isole del Destino e Tuffo nel Cuore. Tranquilla e pittoresca città, la Città di mezzo è un mondo in cui vanno i superstiti dei mondi distrutti. È il primo mondo in cui Sora si trova dopo la distruzione delle Isole del Destino. Leon (Squall), Yuffie Kisaragi, Aerith Gainsborough e Cid dalla Fortezza Oscura, Merlino, La Fata Smemorina, Pongo, Peggy, Pinocchio e Geppetto abitano in questo mondo. Qui, Quo e Qua hanno un negozio d'oggetti e Cid un negozio di accessori, per poi vendere Gummi; Merlino invece allena Sora nelle magie, mentre la Fata Smemorina sblocca le Invocazioni.

Il Paese delle Meraviglie[modifica | modifica sorgente]

Il Paese delle Meraviglie è uno dei primi mondi in Kingdom Hearts. Esso è basato sul film Disney Alice nel Paese delle Meraviglie. Questo mondo è assurdo e bizzarro come nel film. La stanza più grande è la Stanza Bizzarra, che infrange ogni legge fisica e i cui mobili possono appiattirsi contro le pareti o sul pavimento. Altre locazioni sono il Bosco di Loto, da cui si accede al Giardino del Tè. Questo è l'unico mondo in cui il cattivo non ha nulla a che fare con Malefica. Inoltre, la Regina di Cuori sembra non avere nemmeno un legame con l'oscurità. Nel manga, Jafar sostiene che quello che ha un legame con l'oscurità è lo Stregatto, che il gruppo dei cattivi Disney aveva invitato a prendere parte ai loro piani. Il Paese delle Meraviglie appare anche in Kingdom Hearts Chain of Memories.

La Giungla Profonda[modifica | modifica sorgente]

La Giungla Profonda è uno dei primi mondi che appare in Kingdom Hearts. Basato sul film Disney Tarzan del 1999, è il mondo di Tarzan e dei gorilla. Compaiono qui anche Jane Porter e Clayton, che probabilmente sono approdati lì da una parte mai mostrata del mondo, o addirittura da un altro mondo. Dal momento che il nome Tarzan è protetto da un costosissimo copyright, la Giungla Profonda non è mai più apparsa in nessun altro gioco, così come nel manga. Nonostante il mondo sia stato fatto il più possibile uguale al film, il finale viene semplificato e stravolto in maniera esagerata, e non solo per l'influenza dei visitatori, ma anche per la volontà degli autori di rispettare il target d'età del gioco, non parlando mai esplicitamente di morte o di violenza: Kerchak, ad esempio avrebbe dovuto morire per uno sparo di Clayton, e nemmeno la morte di quest'ultimo viene mostrata chiaramente (anche se nel gioco Jafar afferma che sia stato mangiato dallo Stegogecko che lui stesso aveva evocato). Clayton è uno dei due cattivi Disney che si trasformano effettivamente in Heartless, l'altro è Scar nel secondo capitolo. Nel mondo appaiono Terk, Kala e il leopardo Sabor (quest'ultimo è il primo personaggio che incontra Sora in questo Mondo).

Il Monte Olimpo[modifica | modifica sorgente]

Mondo ricorrente di Kingdom Hearts, il Monte Olimpo è il mondo dove ogni aspirante eroe mette alla prova le sue capacità. Nel grande stadio degli dei, Filottete allena il suo pupillo Ercole, passando poi ad allenare anche Sora e compagni. Inizialmente il più piccolo tra tutti i mondi (ha solo tre piccole aree), diventa un mondo un pochino più interessante in KHII, in cui gli viene aggiunta la sua controparte oscura, l'Oltretomba, governata da Ade. È l'unico mondo in cui il protagonista, Ercole, pur essendo un personaggio combattente, non fa mai parte del party (è disponibile invece come avversario nei tornei e, nel secondo capitolo, come supporto nei combattimenti contro Ade) anche se in Kingdom Hearts II, Auron farà parte del party. Non è stata invece confermata alcuna possibile comparsa di Zeus, del quale finora si è solamente parlato. Nel primo capitolo, facevano la loro comparsa anche i Titani della Roccia e del Ghiaccio (quest'ultimo non era presente nella versione originale giapponese del gioco); inoltre, era possibile sbloccare uno scontro (anche questo aggiunto solo nella versione euroamericana) con il potentissimo Sephiroth. Il Monte Olimpo comparirà anche nel prequel per PSP Kingdom Hearts Birth by Sleep, e si avrà la possibilità di incontrare un giovane Ercole ancora alle prese con il suo addestramento. Oltre al giovane Ercole la Square Enix afferma che ci sarà anche un giovanissimo Zack Fair, il Soldier protagonista del capitolo per PSP della saga di Final Fantasy VII, ovvero Crisis Core: Final Fantasy VII, come possibile alleato nel party. Dalle prime immagini viste dalle riviste che raffigurano il gioco, gli abiti di Zack saranno una combinazione fra la tuta dei Soldier e gli abiti di stile greco. Il Monte Olimpo appare anche in Kingdom Hearts Chain of Memories. Sebbene nessuno di tutti i videogiochi della saga in cui appaia il mondo segue la stessa trama del film della Disney, in Kingdom Hearts II, il videogioco che si avvicina più alla trama originale del film.

Agrabah[modifica | modifica sorgente]

Agrabah è uno di quei mondi che fino ad ora è apparso in tutti i giochi di Kingdom Hearts. Basato sul film Disney Aladdin, mostra personaggi come Aladdin, la principessa Jasmine, il Genio e Jafar (affrontato da Sora in versione normale e in versione genio), e luoghi come il bellissimo palazzo di Agrabah (visto solo dall'esterno) e la Caverna delle Meraviglie. In Kingdom Hearts 358/2 Days è qui che Roxas e Axel incontrano Pietro per la prima volta; in seguito potrà essere battuto nella Caverna. L'unico personaggio che non è ancora apparso è il Sultano, di cui però si parla in tutti i capitoli. Quando Kingdom Hearts è uscito in Europa è stato aggiunto in questo mondo un potentissimo boss segreto, chiamato Kurt Zisa. Agrabah appare anche in Kingdom Hearts Chain of Memories. Nel primo Kingdom Hearts vi sono narrati (anche sei in modo diverso) gli stessi fatti film. In Kingdom Hearts II, Agrabah ha un aspetto diverso rispetto a tutti gli altri giochi (molto probabilmente per adattarla alle nuove funzioni del gioco, anche se potrebbe trattarsi semplicemente di un'altra parte della città). La caverna delle Meraviglie ha cambiato aspetto nei giochi dove è comparsa, esibendo trabocchetti sempre nuovi.

La Balena[modifica | modifica sorgente]

Unico superstite del mondo di Pinocchio (probabilmente distrutto dagli Heartless), la Balena è talmente grande che, una volta diventata una creatura interspaziale, ha assunto caratteristiche di un autentico mondo a sé. Anche se è una creatura dell'interspazio, quest'enorme capodoglio che inghiotte qualunque cosa gli capiti a tiro, agisce come un mondo nel primo Kingdom Hearts per via delle sue massicce dimensioni: infatti è addirittura più grande di mondi come il Paese delle Meraviglie. Durante il suo viaggio interspaziale, la Balena ha inavvertitamente ingoiato un enorme Heartless chiamato Parassigabbia, che si nutre del cibo trovato nel suo intestino. All'interno della bocca del cetaceo ben nascosta in un forziere si trova la luce dell'acqua, la pietra di invocazione necessaria per invocare Dumbo. Se la Balena viene lasciata prima di aver battuto Parassigabbia tutte e due le volte, e si prende un'altra rotta (per Atlantica o per la Città di Halloween, a seconda della scelta fatta prima), la Balena comparirà due volte nella mappa. Se la Balena è così grande da essere considerata un mondo a sé, è chiaro che il mondo da cui proviene deve essere enorme, forse più grande del Mondo che Non Esiste. Il mondo di Pinocchio (con personaggi quali il Gatto e la Volpe) avrebbe dovuto comparire in Kingdom Hearts 358/2 Days, ma poi è stato tolto. In Kingdom Hearts Birth By Sleep Final Mix, la balena è affrontabile come boss nell'Arena del Miraggi (stranamente però, è grande proprio come lo è nel film di Pinocchio). La Balena appare anche in Chain of Memories, sotto forma di ricordi. È ancora poco chiaro come Pinocchio sia finito nella pancia della Balena, dato che Sora lo aveva già incontrato nella Città di Mezzo.

Atlantica[modifica | modifica sorgente]

Atlantica è un mondo che appare su tutti e tre i primi giochi di Kingdom Hearts ma nonostante ciò solo nell'ultimo di questi tre si svolgono gli stessi fatti del primo film. Esso è basato sul film Disney La Sirenetta. Nel primo gioco è un mondo interamente sottomarino. Dal momento che è un mondo subacqueo, chiunque si voglia avventurare in Atlantica deve assumere la forma di una creatura marina, Heartless compresi. In tutti i giochi il cattivo è Ursula (a volte accompagnata da Flotsam e Jetsam). Il signore di Atlantica è Re Tritone, che come Ursula conosce l'esistenza di altri mondi, degli Heartless e del Keyblade: pare che il suo tridente abbia esattamente gli stessi poteri della chiave magica e che Tritone stesso abbia già incontrato un custode del Keyblade prima di Sora. Nel primo gioco faceva la sua comparsa, come mini-boss, anche lo squalo Glut, che però non era segnato sul Grillario. Questo mondo appare anche in Chain of Memories. In Kingdome Hearts II si scopre l'esistenza di una parte emersa, visibile solo nei filmati, dove si trova il castello del principe Eric, inoltre, il mondo assume il ruolo che nel primo gioco era del Monte Olimpo; questa volta non compaiono Heartless, ma viene sfruttato il vero punto di forza del film, ovvero le canzoni, cinque in tutto (due tratte dal film, le altre composte apposta per il gioco), che servono da minigiochi: persino la battaglia contro Ursula è combattuta a ritmo di musica.

La Città di Halloween[modifica | modifica sorgente]

La Città di Halloween è un altro mondo ricorrente di Kingdom Hearts ed è basato sul classico film di Tim Burton: Nightmare Before Christmas, prodotto in parte dalla Disney. Si tratta di un mondo particolare in cui ogni visitatore assume toni più scuri nella sua colorazione (come è successo a Malefica e Riku in Chain of Memories), e può a volte assumere anche fattezze di creature da brivido (Sora si trasforma in un vampiro, Paperino in una mummia e Pippo diventa simile al mostro di Frankenstein). Questo mondo presenta personaggi come Jack Skeletron, il dottor Finklestein, Sally e il Baubau, quest'ultimo comparso in tutti e tre i primi giochi come boss.

L'Isola che non c'è[modifica | modifica sorgente]

L'Isola che Non c'è è un mondo che appare in Kingdom Hearts. Esso è basato sul film Disney Peter Pan, e anche se si chiama "L'Isola che Non c'è", gli unici posti visitabili sono la nave di Capitan Uncino e il luogo chiamato la Torre dell'Orologio (altro non è che il Big Ben di Londra). Questo mondo appare anche in Chain of Memories. Bisognerà aspettare Kingdom Hearts 358/2 Days per poter visitare anche l'isola vera e propria. In quest'ultimo gioco Peter Pan non comparirà, ma in compenso Capitan Uncino non perderà l'occasione per scavare sull'isola alla ricerca di tesori nascosti, evocando per sbaglio degli Heartless che starà a Roxas eliminare. Questo è uno dei due mondi in Kingdom Hearts, in cui si può volare liberamente, l'altro è I Confini del Mondo. In Kingdom Hearts Birth by Sleep, i tre cavalieri saranno affiancati da Peter Pan e i bimbi sperduti.

La Fortezza Oscura[modifica | modifica sorgente]

La Fortezza Oscura appare in Kingdom Hearts; non è basato su un film Disney, anche se si vede l'influenza Disney. La Fortezza Oscura è un colossale castello costruito al centro di una città fortificata chiamata Radiant Garden. Il castello è accessibile attraverso un sistema di ascensori e canali di scarico. Nel primo gioco, la Fortezza era il punto di ritrovo dei cattivi Disney, capitanati da Malefica, ed è proprio qui che Sora ha affrontato e sconfitto la strega. Qui è dove Riku ha conosciuto Ansem (l'Heartless di Xehanort). In questo primo gioco si può accedere all'entrata del castello passando per un'area chiamata Cascata Inversa, che è a tutti gli effetti una cascata che sale anziché scendere. Nello stesso gioco si possono visitare luoghi come il Santuario o la Sala della Serratura. Nella versione Final Mix si può anche combattere contro un innominato Xemnas nel Santuario. Qui inoltre è presente come personaggio ospite la Bestia. Radiant Garden è il mondo natale di Leon, Yuffie, Aerith e gli altri personaggi di Final Fantasy, e sembra che Kairi ne fosse la principessa. Il mondo era governato da Ansem il saggio, poi bandito dal suo apprendista Xehanort. Questo mondo appare anche in Chain of Memories. Nel prequel per PSP, Radiant Garden sarà teatro di molti scontri tra i maestri del Keyblade, e qui compariranno anche i veri ego dei membri dell'Organizzazione XIII: Braig (che è pure un boss), Dilan, Even, Aeleus, Ienzo, Lea e Isa. Nel gioco, il castello sarà la sola parte giocabile del mondo.

Il Bosco dei Cento Acri[modifica | modifica sorgente]

Il Bosco dei Cento Acri è un mondo basato sugli episodi di Winnie the Pooh. Come nei film, il mondo è situato all'interno di un libro appartenente a Merlino. Per un motivo o per l'altro, al libro manca sempre qualche pagina, ma quando Sora raccoglie le pagine perdute può sbloccare nuovi luoghi all'interno del libro. Ogni pagina del libro rappresenta un luogo specifico del Bosco dei Cento Acri. In ogni pagina Sora deve fare un minigioco per mandare avanti la storia. In Kingdom Hearts, Sora ha nel mondo il ruolo che nel libro originale era di Christopher Robin.

I Confini del Mondo[modifica | modifica sorgente]

I Confini del Mondo è il mondo finale di Kingdom Hearts. È composto dai resti dei mondi inghiottiti dall'oscurità ed è abitato solamente da Heartless. È suddiviso in diverse zone, tra le quali degne di nota sono: La Prigione dei Mondi, attraverso cui gli Heartless accedono ai loro mondi bersaglio (in una stanza compare per la prima volta il computer di Ansem), il Monte Calvo e i Mondi confusi, dove è possibile incontrare ogni tipo di Heartless, tranne i boss. Ultima locazione degna di nota è il portale dell'Ultimo Respiro, da cui si può raggiungere quella che è chiamata l'Isola del Ricordo, composta dai ricordi di Sora e Riku. In una piccola zona del mondo, dopo il Monte Calvo, è possibile notare sulle pareti dei rimasugli del Dominio incantato, il mondo di Malefica (si vedono infatti una foresta e un castello ricoperto di rovi).

Prigione dei mondi[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una parte dei Confini del Mondo. Sono una serie di stanze con una colonna di luce al centro, che conduce ad un mondo specifico: sono i corridoi che gli Heartless usano per spostarsi da un mondo all'altro. Una di queste stanze conduce al computer di Ansem, ma nasconde anche un passaggio per la parte più interna dei Confini del Mondo: la porta è situata all'interno di un frammento di mondo chiamato il Monte Calvo, ed è custodita proprio dal signore di questo mondo, il demonio Chernabog (apparso nel film Fantasia), l'unico NON Heartless di quest'area. Non è ancora chiaro come quest'ultimo si trovi qui, ma è chiaro che un luogo così pieno di oscurità non può che essere una dimora perfetta per lui.

Kingdom Hearts[modifica | modifica sorgente]

È il cuore di tutti i mondi. Una sorta di divinità nell'universo del gioco, Kingdom Hearts è spesso menzionato come si menziona una persona, senza alcun articolo; tuttavia, in 358/2 Days, il nome Kingdom Hearts è considerato plurale: nel gioco si dice sempre "i" Kingdom Hearts. In Kingdom Hearts Birth by Sleep, Kingdom Hearts, ha l'aspetto di una colossale porta e in Kingdom Hearts II

Mondi Introdotti in Kingdom Hearts: Chain of Memories[modifica | modifica sorgente]

Crepuscopoli[modifica | modifica sorgente]

Crepuscopoli è un mondo introdotto in Kingdom Hearts Chain of Memories, ma è giocabile solo in 358/2 Days. In 358/2 Days, Crepuscopoli è destinazione di molte delle missioni di Roxas, ed è proprio lì che la Chiave del Destino sconfigge Xion ed assorbe i suoi dati. Crepuscopoli è un cosiddetto mondo di mezzo, in equilibrio fra luce ed oscurità, come la Città di Mezzo e il Castello dell'Oblio. Questo mondo compare all'inizio di Kingdom Hearts II ma si tratta di una Crepuscopoli simulata creata da DiZ, per tenere Roxas fuori dalla portata dell'Organizzazione XIII fino a quando Sora non avesse recuperato tutti i ricordi perduti. Crepuscopoli è la città natale di Hayner, Pence e Olette, ma anche di Seifer, Raijin, Fuujin, Vivi e Setzer. Dalla stazione centrale della città si può accedere ad una sorta di mini-mondo, dove si trova la torre di Yen Sid, dimora, oltre che del potentissimo stregone, anche delle tre fate della Bella Addormentata, Flora, Fauna e Serena, le quali vivono lì anche se il loro mondo è stato ricostruito.

Crepuscopoli Virtuale[modifica | modifica sorgente]

Crepuscopoli appare come mondo scaturito da una carta che, secondo Vexen proviene dall'altro lato del cuore di Sora. Nonostante il ragazzo affermi di non avere ricordi di quel luogo, Vexen non ha torto: l'altro lato del cuore di Sora è infatti rappresentato da Roxas, che è nato proprio lì. Nel remake di Chain of Memories, nell'area del tram si può notare il negozio di caramelle, probabilmente perché l'anziana proprietaria non era ancora andata in pensione per cedere il negozio ai Moguri. In Kingdom Hearts 358/2 Days, sei giorni dopo la nascita di Roxas, c'è già la bottega elaboratutto.

La Vecchia Villa[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una parte del Mondo di Crepuscopoli. Appare per la prima volta in Kingdom Hearts: Chain of Memories, dove Sora affronta per l'ultima volta Vexen, mentre Riku affronta la sua copia dopo aver assorbito i poteri di Zexion. Questa zona si trova al di là di un boschetto accessibile da una crepa sul muro della piazza principale di Crepuscopoli. L'accesso è bloccato da un cancello al cui centro vi è una grande serratura (Solamente in Chain of Memories e in Kingdom Hearts II, nella Crepuscopoli Virtuale). Roxas apre il cancello usando il Keyblade. Qui si nasconde Naminè, il quale trasferisce Sora, Paperino e Pippo su richiesta di DiZ per evitare che l'Organizzazione XIII li rintraccino e ostacolassero il risveglio di Sora. La villa è composta da due piani, dove il piano terra è completamente messo sottosopra. Al piano di sopra, invece, vi sono due stanze. Una è completamente bianca, ove appesi alle pareti vi sono vari disegni fatti da Naminè, probabilmente la sua stanza. L'altra, una biblioteca, conduce ad un passaggio segreto sotterraneo che porta al laboratorio di DiZ e infine alla camera dove riposa Sora. Nella Crepuscopoli Virtuale, nei sotterranei della Villa c'è un passaggio che conduce al Mondo che non esiste, la base dei Ness.

Il Castello dell'Oblio[modifica | modifica sorgente]

Il Castello dell'Oblio (忘却の城 Bōkyaku no Shiro?) è un misterioso castello di Kingdom Hearts: Chain of Memories ed è il principale mondo del gioco. In origine, il castello era la "Terra di Partenza" in Birth by Sleep, che è stata trasformata dalla maestra Aqua. È composto da 25 livelli: 13 piani e 12 sotterranei. Gli interni del castello sono decorati con motivi floreali in perfetta coerenza con la passione per i fiori del signore del castello: Marluxia, un membro dell'Organizzazione XIII che da qui progetta di rovesciare l'Organizzazione stessa. Come Crepuscopoli, anche il Castello dell'Oblio è un mondo di mezzo. Tutto nel Castello dell'Oblio è governato dalle carte. Quando vi si entra, tutti i ricordi e abilità si trasformano in carte. Ogni stanza che costituisce un piano del castello può mutare forma e trasformarsi in un luogo visitato dalla persona che vi entra. La stanza che si trasforma nelle Isole del Destino è attraversata solo da Sora, ma non si sa cosa abbiano visto invece Paperino e Pippo, dal momento che sono entrati dopo e che non avevano mai visto l'isola. I sotterranei del castello sono controllati da Vexen, Lexaeus e Zexion, il cui scopo è tenere d'occhio Marluxia.

Mondi Introdotti in Kingdom Hearts II[modifica | modifica sorgente]

Nel secondo capitolo della saga fanno la loro seconda apparizione vecchi mondi come la Fortezza Oscura, Agrabah, il Monte Olimpo, Atlantica e la Città di Halloween, e a questi ultimi tre sono state aggiunte nuove locazioni (l'Oltretomba, la terraferma e la Città del Natale) che li rendono più grandi e interessanti. Inoltre si scoprono i mondi natali di Simba, Mushu, Belle e la Bestia.

Torre Misteriosa[modifica | modifica sorgente]

La Torre di Yen Sid è una trasposizione del castello dello stregone del film Fantasia. Questa specie di mini-mondo è collocata in una zona molto remota di Crepuscopoli. Appare solo in KIngdom Hearts II. Oltre al potente stregone Yen Sid, qui vivono anche le tre fate buone della Bella Addormentata: Flora, Fauna e Serena, che si sono trasferite lì dopo la distruzione del Dominio Incantato per mano di Malefica. In Kingdom Hearts Birth by Sleep, in una scena apparsa in rete, si assiste all'addestramento di Topolino con il Keyblade, e in quest'ultimo è un mondo visitabile a sé.

Radiant Garden[modifica | modifica sorgente]

Radiant Garden è un mondo che appare in Kingdom Hearts II. In realtà si tratta del vero nome della Fortezza. Nel secondo gioco si può visitare liberamente la città, oltre a una parte sotterranea del castello, dove si trova il computer di Ansem, da cui si accede a Space Paranoids. Nella versione Final Mix+, c'è anche un'altra locazione: la Caverna dei Ricordi, dove si può incontrare versioni potenziate di Heartless già incontrati, per poi accedere ad una cascata inversa, in cui si trova un computer con cui è possibile ricaricare i dati di un membro dell'Organizzazione XIII, per poterlo sfidare di nuovo (alcuni di questi boss opzionali si sono rivelati più potenti persino di Sephiroth). Radiant Garden poggia su un'enorme distesa di cristalli blu che si estende per chilometri fino alla Valle dei Malvagi, secondo covo di Malefica. Davanti a questa valle è possibile affrontare Sephiroth, mentre nell'area immediatamente precedente, Sora dovrà misurarsi da solo con 1000 Heartless. Radiant Garden svolge in Kingdom Hearts II lo stesso ruolo che svolgeva la Città di Mezzo nel primo capitolo. Anche Merlino si è trasferito lì da quel mondo, e ancora una volta aiuta Sora e compagni con la magia. Qui Sora incontrerà nuovi personaggi come Yuna, Rikku e Paine da Final Fantasy X-2, Tifa da FFVII e Stitch dal film Disney Lilo e Stitch, che diventerà un'invocazione.

Space Paranoids[modifica | modifica sorgente]

Questo mondo non è altro che l'interno del computer di Ansem. Basato sul film Disney Tron, Space Paranoids è la copia di un vecchio programma della ENCOM andato distrutto che comprendeva un software di difesa per la città, diversi programmi d'emergenza, un'arena virtuale per giocare e un simulatore di volo. Ansem aveva portato dal programma originale solamente Tron, ma quando gli subentrò Xehanort, questi riportò indietro anche l'MCP (Master Control Program) e Sark, perché facessero funzionare la macchina per creare gli Heartless. Nel mondo di Tron si trova anche un'area chiamata Dataspazio, da cui si accede al programma DTD, che l'MCP vuole usare per distruggere il mondo dei "Creativi". Grazie a Sora, Tron riuscirà a sconfiggere e cancellare l'MCP e a diventare lui il nuovo programma di controllo. Tron poi mostrerà alla gente della Fortezza Oscura il vero aspetto della città, e solo allora tutti si ricorderanno il vero nome del mondo: Radiant Garden.

La Caverna dei Ricordi[modifica | modifica sorgente]

Anche questo non è un mondo, ma soltanto una semplice caverna, accessibile solo in Kingdom Hearts II Final Mix+ in una crepa del castello di Ansem il Saggio a Radiant Garden. Qui è possibile incontrare versioni potenziate di Heartless già incontrati, oltre che foltissimi gruppi di Nessuno, anch'essi potenziati. Alla fine della grotta si accede ad un'area del mondo molto simile alla Cascata Inversa apparsa nel primo gioco: qui si trova un computer in cui sono caricati i dati di tutti i membri dell'Organizzazione XIII, che è possibile affrontare in versioni estremamente potenziate (alcuni sono più potenti persino di Sephiroth, anche se nessuno raggiunge il livello di Terra).

La Stanza del Riposo[modifica | modifica sorgente]

È una sala situata sotto la Fortezza Oscura costruita dagli apprendisti di Ansem. Qui si trova l'armatura di Aqua, lasciata lì dopo che la ragazza è entrata nel regno dell'oscurità per cercare il Maestro Eraqus. Il solo modo per accedervi è tramite la password segreta del computer di Ansem (ANOTHER più i nomi dei sei apprendisti del saggio), e in Kingdom Hearts II: Final Mix +, Xemnas è visto entrare nella stanza e rivolgersi all'armatura di Aqua con il termine "Amica". Vi è anche una stanza opposta chiamata Stanza del Risveglio, situata nel Castello dell'Oblio, all'interno della quale si dovrebbe trovare Ven. Xemnas la stava cercando, probabilmente per rivedere l'"altro amico".

La Terra dei Dragoni[modifica | modifica sorgente]

Basato sul film Disney Mulan, la Terra dei Dragoni è un mondo nuovo di Kingdom Hearts II. Qui Sora e i suoi amici rincontrano il draghetto Mushu, comparso nel primo gioco come invocazione, e scoprono che è un ex guardiano della famiglia Fa. Conoscono anche Mulan, travestita da uomo, che si presenta a loro come Ping (Pippo è l'unico a capire subito che si tratta di una ragazza). In seguito si uniscono all'armata Cinese sotto il comando del capitano Li Shang. La storia di questo mondo ricalca abbastanza bene quella del film da cui è tratta, salvo qualche semplificazione, e le scene più importanti sono rappresentate molto bene. I boss da affrontare sono Shan Yu, con il suo falco Hayabusa, e il potente dragone Heartless Signore delle Tempeste, che secondo l'imperatore una volta era un protettore del mondo. Anche se il mondo ha un suo nome, l'imperatore parla comunque di Cina: non si tratta di un errore, in quanto la Cina è l'ambientazione di questo particolare livello del gioco.

Il Castello della Bestia[modifica | modifica sorgente]

Il Castello della Bestia è un mondo che appare in Kingdom Hearts II, ed è basato sul film Disney La Bella e la Bestia. Il mondo è composto da un unico grande castello neoclassico. Qui Sora, Paperino e Pippo incontrano i vecchi amici, la Bestia e Belle, incontrati la prima volta nella Fortezza Oscura. La Bestia, qui, è ossessionata dalla sua preziosa rosa e dal terrore di perderla, al punto da dimenticare l'amore che prova per Belle. La sua paranoia è costantemente alimentata dall'influsso del numero tre dell'Organizzazione XIII, Xaldin, che nel gioco sostituisce in qualche modo il personaggio assente di Gaston, ma ha anche dei tratti della sua personalità e un modo di parlare che ricordano Forte, il malvagio organo gotico cattivo principale del sequel La Bella e la Bestia: un magico Natale. Anche qui la Bestia ha il ruolo di personaggio ospite. Questo mondo è uno di quelli con il maggior numero di Boss: tra questi ricordiamo Xaldin, la Guardia di soglia e il Possessore, il Cacciatore Oscuro e la Spina Oscura (quest'ultimo ha aspetto e movenze dell' Ifrit di Final Fantasy X).

L'Oltretomba[modifica | modifica sorgente]

Non si tratta di un mondo, ma della controparte oscura del Monte Olimpo, anch'essa munita di uno stadio. L'Oltretomba è basata sul film Disney Hercules, ed è più fedele al cartone di quanto non lo sia l'Olimpo vero e proprio. Questa parte del mondo è governata da Ade, il quale, su consiglio di Pietro richiama un essere già morto dall'abisso, per sconfiggere definitivamente Ercole. La malvagia creatura richiamata si rivela essere Auron di Final Fantasy X, il quale non vuole aiutare Ade ("Questa è la MIA storia e tu non ne fai parte", gli dice), passando quasi per caso dalla parte di Sora. In quest'area si possono anche notare delle somiglianze al Regno Spettrale di Legacy of Kain, come le anime con l'aspetto di nuvolette bianche e il vortice delle anime che assomiglia all'abisso. Si tratta anche di una citazione dell'Oltremondo di Final Fantasy X per la presenza di Auron, ma anche per le stesse nuvolette fantasma, che assomigliano ai Lunioli (potrebbero anche esserlo, visto che durante i titoli di coda del gioco, Auron ritorna nell'Oltretomba, dissolvendosi in queste nuvolette misteriose).

Il Fiume Senza Tempo[modifica | modifica sorgente]

Il Fiume Senza Tempo è una versione del passato del Castello Disney, a cui si accede tramite una porta speciale. È abitato da versioni più giovani degli abitanti del Castello Disney, tra cui anche lo stesso Topolino e Pietro. Questo mondo è tutto in bianco e nero e chi vi accede diventa una versione retrò di se stesso. Tuttavia, Pietro (quello del presente) non ha cambiato il suo aspetto quando è entrato in questo mondo con l'intento di rubare la Prima Pietra della Luce. Questo probabilmente perché una versione più giovane di lui (con cui ha pure fatto a pugni) era presente nel Fiume Senza Tempo, o forse gli autori volevano solo distinguerli più facilmente.L'unico personaggio apparso nel Fiume Senza Tempo che torna in altri giochi è Orazio, apparso anche infatti in Kingdom Hearts Birth by Sleep nella Città Disney. Solo che qui invece di apparire in bianco e nero appare in una versione colorata(cioè del presente). Questo mondo ricorda i mondi in bianco e nero dove ci si arriva tramite schermi proiettori in Disney Epic Mickey. Il mondo è ispirato a Steamboat Willie e tutti gli altri primi cartoni su Topolino.

Il Cimitero dei Keyblade[modifica | modifica sorgente]

Originariamente conosciuto come Sunset Horizons, è un mondo inedito del gioco, visto nel finale segreto di Kingdom Hearts II. Qui, al centro di una piana dove sono conficcati innumerevoli Keyblade, compaiono tre personaggi: Terra, Ventus e Aqua. Piantati a terra davanti a loro stanno i Keyblade di Sora, Riku e Topolino. Terra estrae la Catena Regale di Sora, Ventus (o Ven) prende la Via per l'Alba di Riku e Aqua prende la Catena Regale Oscura di Topolino. In Kingdom Hearts II: Final Mix+, c'è un diverso finale segreto. Un vecchio pelato con la barba, chiamato Master Xehanort (diventerà lo Xehanort di KHII dopo essersi impossessato del corpo di Terra), vestito come l'Ansem del primo capitolo, attraversa Sunset Horizons in direzione dei tre personaggi sopracitati. In pochi attimi, appare di fianco a lui il suo apprendista Vanitas, anche lui con un Keyblade. Terra si lancia all'attacco, ma Xehanort lo stordisce causando sotto di lui un movimento tellurico e bloccandolo temporaneamente con un fulmine. L'anziano si rivela in grado di controllare tutti i Keyblade presenti nell'area e averne anche uno personale, che usa per difendersi da Terra. Nel frattempo l'apprendista ingaggia battaglia con Ven e Aqua. Ven, in seguito prova ad attaccare Master Xehanort, ma questi lo blocca (rivelandosi forte abbastanza da incrinargli il casco con una mano sola) e, dopo averlo congelato lo lascia cadere dal precipizio. Il Keyblade di Ven va in mille pezzi, ma lui viene salvato da Aqua, che gli attuttisce la caduta. Dal casco rotto di Ven si vede finalmente il suo volto: è identico a Roxas. Master Xehanort alza le mani al cielo e invoca Kingdom Hearts, che appare nel cielo di Sunset Horizons. Assistendo alla scena, Terra si toglie l'elmo, rivelando un volto simile a quello di Xehanort (quello che appare in Kingdom Hearts II) ma con i capelli neri, e mentre fissa il suo nemico i suoi occhi azzurri diventano dorati, altro tratto di somiglianza con Xehanort. Molto più in là, a guardare la scena, sta il giovane Topolino con il Keyblade Cercastelle, donatogli da Yen Sid. In Birth by Sleep, questo mondo sarà teatro delle parti più intense del climax del gioco: dopo l'evento sopra citato, Xehanort si impossesserà di Terra e Vanitas di Ven. Entrambi saranno poi sconfitti da Aqua. Terra perderà la memoria, diventando apprendista di Ansem il Saggio, con il nome di Xehanort, mentre Ven rimarrà in coma all'interno del Castello dell'Oblio, nella stanza del Risveglio.

Port Royal[modifica | modifica sorgente]

Basato sul film "La maledizione della prima luna" della Disney, Port Royal è un mondo totalmente diverso da quelli visitati da Sora: la sua atmosfera lugubre e l'aspetto dei suoi abitanti fanno risaltare ancor di più i colori e l'aspetto comico dei visitatori. Qui Sora seguirà le avventure del capitano Jack Sparrow per recuperare le Perla Nera e spezzare la maledizione del forziere di Cortes, che rende i pirati che ne hanno rubato anche solo un doblone dei non morti invulnerabili a tutto, tranne che alla magia. Alla fine, anche grazie all'aiuto di Will Turner ed Elizabeth Swann, Sora e Jack riescono a sconfiggere il capitano Barbossa. In seguito, Sora e il capitano si ritroveranno di nuovo insieme per porre definitivamente fine alla maledizione, sconfiggendo il Mietitore, un Heartless nato dall'avidità dei pirati di Barbossa ed aizzato da Luxord dell'Organizzazione XIII contro i protagonisti. Purtroppo Johnny Depp e Orlando Bloom non hanno potuto doppiare i loro personaggi, essendo impegnati in un altro film. La sola presenza della scena in cui Barbossa beve la bottiglia di rhum, che gli cola tutto dalle ossa, ha alzato il target della versione americana del gioco da 7 a 12 anni; inoltre, la scena in cui Jack viene infilzato dalla spada di Barbossa, per poi rivelarsi anch'egli un non-morto, è stata modificata (sempre nella versione euro-americana) facendo scomparire misteriosamente la sciabola dal petto di Jack e non rimettendola nemmeno nelle mani del cattivo, causando un buco nella trama.

La Città del Natale[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una nuova area della Città di Halloween, governata da Babbo Natale, in contrapposizione a Jack Skeletron, e abitata da elfi e altri esseri natalizi. Nella versione Final Mix +, la musica di quest'area cambia e Sora e i suoi compagni assumono sembianze diverse da quelle spettrali che hanno nel resto della Città di Halloween (Sora è vestito da Babbo Natale oscuro, Paperino da pupazzo di neve e Pippo da Rudolph, con tanto di naso luminoso).

Le Terre del Branco[modifica | modifica sorgente]

Basato sul film Disney Il Re Leone, questo mondo è abitato solo da animali ed appare solo in Kingdom Hearts II. Qui, dopo una brutta avventura con Scar e le iene, Sora, nei panni di un leoncino, rincontra il vecchio amico Simba, già comparso nel primo gioco come invocazione e insieme a lui lotta contro Scar per rivendicare la Rupe dei Re, che appartiene a Simba di diritto. Oltre a Scar e alle tre comiche iene Ed, Shenzi e Banzai, fa la sua comparsa, come cattivo, anche un'ancor più comico Pietro, questa volta nei panni di un leone un po' sovrappeso. Alla fine, sopraffatto dall'oscurità del suo cuore, Scar si trasforma in un Heartless che, dopo essere stato sconfitto la prima volta nella sua forma normale, ritorna con l'aspetto di un gigantesco bestione chiamato Scuotiterra. Scar si rivela essere un personaggio interessante in combattimento, ma deludente nell'animazione: il leone manca infatti di mimica facciale perché la forma della sua bocca ha reso praticamente impossibile dargli un movimento labiale. Anche se Jonathan Taylor Thomas (Simba cucciolo) e James Earl Jones (Mufasa) sono segnati nel cast nei titoli di coda, in realtà, per doppiare i due personaggi, sono stati usati spezzoni di audio tratti dal film originale, poiché i due attori non avevano dato disponibilità in quel momento. La prima visita narra gli stessi avvenimenti del film.

Il Mondo Che Non Esiste[modifica | modifica sorgente]

Il Mondo Che Non Esiste è il mondo finale di Kingdom Hearts II e la base operativa dei Nessuno in Kingdom Hearts 358/2 Days. Il mondo dell'Organizzazione XIII è diviso in due parti distinte: la città oscura, brulicante di Heartless, e il Castello che Non Esiste, pieno di Nessuno, da cui l'Organizzazione controlla il mondo. Dietro il castello svetta imponente Kingdom Hearts, reso gigantesco dal numero di Heartless uccisi da Sora e Roxas.

Il Castello Che Non Esiste[modifica | modifica sorgente]

Il Castello che Non Esiste è suddiviso in tanti settori il cui nome evoca il nulla assoluto: la stessa sala in cui si riuniscono i Membri per le riunioni (mostrata solo nei filmati) si chiama "Dove il Niente si raduna (Where Nothing Gathers)". Inoltre, c'è una stanza particolare chiamata la Prova dell'Esistenza, simile ad un cimitero in cui sono disposte le lapidi dei dodici membri che sembrano essere passaggi per le loro stanze (le uniche accessibili sono di Luxord, Saix e Xemnas), tutti tranne Xion e Xemnas (quest'ultimo invece possiede una specie di portone che porta alla torre principale), e fin tanto che una lapide si illumina di blu, è la prova che il Nessuno che la occupa è vivo.

Mondi Introdotti in Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance[modifica | modifica sorgente]

La Citè des Clothes[modifica | modifica sorgente]

Mondo ispirato a Il gobbo di Notre Dame è suddiviso in vari luoghi tratti dal film originale come oltre ovviamente la cattedrale anche luoghi come la città, la corte dei Miracoli ecc.. La Citè de les Clothes segue piuttosto fedelmente le vicende del film nonostante alcune piccole modifiche come l'assenza di Clopin e della capretta Jali oltre ovviamente alla presenza di Sora e Riku. Sebbene sii l'antagonista principale del mondo, Frollo non viene mai affrontato nel gioco sostituito da un Dream Eaters sia nella storia di Sora che in quella di Riku, tuttavia con entrambi i due personaggi (dopo aver sconfitto il boss finale del mondo) è possibile assistere alla morte di Frollo che stranamente nelle rispettive storie di Sora e Riku, egli muore in modo diverso: in entrambi i modi cade dalla cattedrale di Notre Dame ma la versione della storia di Sora è più fedele al film in quanto nel filmato vengono mostrati Quasimodo, Esmeralda e Frollo e la scena è uguale a quella del film Disney.

Il Paese dei Monelli[modifica | modifica sorgente]

Il Paese dei Monelli è una nuova area del mondo di Pinocchio visitabile solo con Sora nel capitolo uscito per Nintendo 3DS. Sebbene nel film Disney questo posto si chiamerebbe Il Paese dei Balocchi, la versione inglese di Kingdom Hearts 3D (che non è stato localizzato in italiano) lo presenta con un nome che tradotto sarebbe appunto Il Paese dei Monelli. Nel gioco Sora deve aiutare il Grillo Parlante a portare Pinocchio fuori da quel posto. Come nel film Disney anche qui Pinocchio riesce a fuggire con già le orecchie e la coda da asino mostrando che per riuscire a scappare insieme al Grillo Parlante, il burattino si butta in mare venendo in futuro inghiottito dalla Balena.

Il Paese dei Moschettieri[modifica | modifica sorgente]

Mondo ispirato alla versione cartonesca disneyana de I tre moschettieri. Come il Fiume Senza Tempo, anche questo mondo è una versione passata del Castello Disney. Grazie a questo mondo vengono introdotti nell'universo di Kingdom Hearts un popolare gruppo di personaggi Disney: la Banda Bassotti. Giocando con Sora il giocatore avrà la possibilità di rivedere sotto un'altra luce la storia del cartone animato; con Riku invece, sebbene anche con lui si segua la trama del film, bisognerà soltanto salvare la Principessa Minnie dai Bassotti.

Sinfonia dello Stregone[modifica | modifica sorgente]

Basato sul film Disney Fantasia uscito del 1940. A differenza della Torre di Yen Sid questo mondo non è collegato alla trama principale della saga o anche solo a Crepuscopoli. Inoltre qui appaiono nuove aree basate sui vari corti musicali del film, Chernabog (che era apparso come boss nei Confine del Mondo, nel primo capitolo) affrontabile con Riku.

La città di mezzo[modifica | modifica sorgente]

La "città di mezzo" è un mondo ispirato ai classici La carica dei 101 e Lilli e il vagabondo. Qui appaiono i personaggi di "The World Ends With You" oltre ai gia presenti Pongo, Peggy e ai 99 cuccioli. Fra i personaggi di Lilli e il vagabondo appaiono solo Lilli e Biagio.

La Rete[modifica | modifica sorgente]

"La Rete"(in inglese "The Grid") è un mondo ispirato al film del 2010 Tron: Legacy. In questo caso con Sora e Riku si avrà una differenza sostanziale a livello di trama: con Sora bisognerà far recuperare i ricordi a Rinzler / Tron e strapparlo dalle grinfie di C.L.U. sconfiggendolo, mentre con Riku bisognerà ripercorrere pedissequamente la trama del film originale. Con Riku inoltre si può controllare la celeberrima Light-Cycle.