Monastero di Iviron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Coordinate: 40°14′43.9″N 24°17′05.1″E / 40.245528°N 24.28475°E40.245528; 24.28475

Monastero di Iviron
Il monastero di Iviron
Il monastero di Iviron
Stato Grecia Grecia
Periferia Monte Athos
Località
Religione ortodossa
Titolare Dormizione di Maria

Il monastero di Iviron o Iveron (in greco Ιβήρων, in georgiano ივერთა მონასტერი, iverta monasteri) è uno dei venti monasteri ortodossi del Monte Athos.

È situato a nord-est della penisola.

Il monastero a statuto idiorritmico occupa il terzo posto nella gerarchia monastica della Repubblica. Da questo monastero dipende la skita di San Giovanni Battista Pròdromos omonima di quella che dipende dalla Grande Laura.

È dedicato alla Dormizione di Maria, festa votiva ricorrente il 15 agosto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il monastero è stato fondato nel 979. Le vicende della fondazione del monastero sono strettamente legate al burrascoso periodo che l'Impero bizantino attraversò alla morte di Giovanni I Zimisce. Un monaco presente presso la lavra di Sant'Atanasio, che prima di ritirarsi a vita monastica era stato un generale georgiano, venne sollecitato dal giovane monarca Basilio a accorrere in suo aiuto contro l'usurpatore Barda II Foca. Il monaco si chiamava Tornike Eristavi (Eristavi significa il Duca in Georgiano), egli dopo molte reticenze e sollecitato dai suoi compagni monaci, si recò presso il re georgiano David III e da lui ottenne un esercito di dodicimila cavalieri. Con questo esercito tornò in Cappadocia e nella battaglia di Pancaglia del 24 marzo 979 portò un decisivo supporto al giovane imperatore che riuscì a sconfiggere gli usurpatori. Tornike tornò alla Santa Montagna e con la ricompensa e l'appoggio dell'Imperatore iniziò la costruzione della lavra di Iviron. Fu aiutato nell'impresa da due suoi conterranei e parenti che prima di lui erano giunti presso Sant'Atanasio. Essi si chiamavano Giovanni e suo figlio Eutimio. Il padre fu il primo igumeno del nuovo monastero e suo figlio gli succedette alla sua morte. Iviron rimase un importante centro monastico georgiano fino al XVI secolo a cui fecero seguito monaci greci. Ancora oggi la biblioteca del convento possiede molte opere risalenti al periodo Georgiano.

Origine del nome Iviron[modifica | modifica wikitesto]

Iviron significa il monastero "degli Iberi", come il monastero degli ortodossi italiani viene chiamato Amalfion (degli amalfitani). Con "iberi" non si intendono gli spagnoli o i portoghesi, in quanto è un antico termine per indicare i georgiani, ovvero gli abitanti dell'Iberia caucasica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]