Monarch Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monarch Airlines
Monarch Airlines.png
Monarch Airbus A321 at Verona's Valerio Catullo Airport.jpeg
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATA ZB
Codice ICAO MON
Identificativo di chiamata MONARCH
Inizio operazioni di volo 5 aprile 1968
Descrizione
Hub Londra-Luton
Basi
Focus cities East Midlands
Programma frequent flyer Vantage Club
Flotta 32
Destinazioni 100+
Azienda
Fondazione 5 giugno 1967 a Luton
Stato Regno Unito Regno Unito
Persone chiave
  • Iain Rawlinson (Presidente)
  • Conrad Clifford (Amministratore Delegato)
  • Richard Mintern(Direttore Operativo)
Slogan "Fly Your Way. Every Day"
Sito web www.monarch.co.uk
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Monarch Airlines (conosciuta anche come Monarch) è una compagnia aerea a basso costo inglese che effettua anche voli charter, con base a Luton[1]. Monarch è una delle più grandi compagnie charter inglesi, operando in Europa, Stati Uniti, Caraibi, India e Africa. Collega inoltre diverse località nel Mediterraneo, in Grecia e in Egitto.

Nel 2011 Monarch Airlines ha trasportato 5,9 milioni di passeggeri[2].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Monarch è stata fondata il 5 giugno 1967 da Bill Hodgson, l'ex-direttore della compagnia aerea British Eagle, e da Don Peacock con il sostegno finanziario delle due famiglie svizzere degli Albek e dei Mantegazza, proprietari peraltro del tour operator inglese Cosmos Tour (oggi Cosmos Holydays).[3]

Monarch iniziò le attività commerciali nel Luglio del 1968, con un volo charter dall'Aeroporto di Luton per Madrid utilizzando un Bristol Britannia[4].

Un Boeing 757-200 di Monarch ad Alicante, Spagna.

Monarch entrò nel 1971 nell'era jet acquistando (per un milione di dollari ciascuno) tre Boeing 720 da Northwest Airlines, in quegli stessi anni l'intera flotta della compagnia venne rinnovata con l'acquisto di altri due Boeing 720 e di un paio di BAC One-Eleven provenienti dalla compagnia British Caledonian[5].

Verso la fine degli anni '80 Monarch iniziò ad utilizzare la nuova generazione di aeromobili Boeing 737-200 prendendone due esemplari in leasing da Bavaria Leasing[6].

Nel 1981 vennero aperte le nuove basi a Gatwick, Glasgow, Manchester e Berlino-Tegel[7]. Nel 1988 per la prima volta Monarch trasporta più di un milione di passeggeri in un anno[7].

Nel 1990, Monarch introdusse nella flotta l'Airbus A300 e il Boeing 757[7]. Nel 1993 inoltre vennero acquistati i primi Airbus A320 che sostituirono i Boeing 737-300[8]

Nel 1998 Monarch airlines prese in leasing due McDonnell Douglas MD-11 da World Airways per le rotte a lungo raggio in attesa della consegna di due Airbus A330-200, che vennero consegnati l'anno seguente[9] e così per la prima volta nella compagnia per i voli a lungo raggio erano disponibili due classi, prima ed economy.[10]

Composizione societaria[modifica | modifica sorgente]

Monarch Airlines è una sussidiaria interamente di proprietà della Monarch Holdings, che a sua volta è di proprietà del Globus Travel Group . Alla metà del 2010 Globus Travel Group era di proprietà di :

  • Amerald Investments (88%)
  • Atlantic Financial Services (7%)
  • Abaco Holdings (4%)

CelebAir[modifica | modifica sorgente]

L'Airbus A321 della Monarch dedicato a CelebAir.

Nel 2008 Monarch Airlines offrì un Airbus A321 per il lancio della serie TV intitolato CelebAir e promosso dall'emittente televisiva britannica ITV2. Gli Aeroporti dove transitò principalmente l'aeromobile di CelebAir furono, oltre alle destinazioni di linea, Málaga, Alicante, Tenerife, Faro, Ibiza, Mahon e Larnaca.

Destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Destinazioni di linea

  • Croazia Croazia
    • Dubrovnik
  • Cipro Cipro
    • Larnaca
    • Paphos
  • Egitto Egitto
    • Sharm El Sheikh
  • Francia Francia
    • Grenoble
  • Germania Germania
    • Monaco
  • Gibilterra Gibilterra
    • Gibilterra
  • Gran Bretagna Gran Bretagna
    • Birmingham
    • Leeds/Bradford
    • Londra-Gatwick
    • Londra-Luton
    • Manchester
  • Grecia Grecia
    • Corfu
    • Heraklion
  • Italia Italia
    • Milano-Malpensa
    • Napoli
    • Roma-Fiumicino
    • Venezia
    • Verona
  • Portogallo Portogallo
    • Faro
  • Spagna Spagna
    • Alicante
    • Almeria
    • Arrecife (Lanzarote)
    • Barcellona
    • Fuerteventura
    • Ibiza
    • Las Palmas
    • Malaga
    • Minorca
    • Palma de Mallorca
    • Tenerife
  • Turchia Turchia
    • Antalya
    • Bodrum
    • Dalaman

Flotta[modifica | modifica sorgente]

Flotta di Monarch Airlines aggiornata all'8 marzo 2014[11]
Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
W Y Totale
Airbus A300-600R 1 361 361
Airbus A320-200 8 174 174
Airbus A321-200 21 4 214 214 Consegne nel 2014
Airbus A330-200 2 51 323 374
Boeing 757-200 3 229 229 Saranno ritirati entro il 2014
Totale 35 4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "contact us – press office." Monarch Airlines. Retrieved on 6 November 2010.
  2. ^ http://www.caa.co.uk/default.aspx?catid=80&pagetype=88&pageid=1&sglid=1
  3. ^ "The 40-year-old start-up – Monarch Airlines", Maslen, R. in Airliner World July 2008, Key Publishing, Stamford, 2008, p. 33
  4. ^ "World Airline Directory 1969". Flight International. March 1969.
  5. ^ "World Airline Directory 1977". Flight International. March 1977
  6. ^ "World Airline Directory 1981". Flight International. March 1981.
  7. ^ a b c Monarch | Cheap Flights, Holidays & Hotels
  8. ^ "World Airline Directory 1994". Flight International. March 1994.
  9. ^ 1999 | 3426 | Flight Archive
  10. ^ 1999 | 3428 | Flight Archive
  11. ^ Monarch Airlines Fleet Details and History - Planespotters.net Just Aviation

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]