Molecolarità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cinetica chimica
Velocità di reazione
Teoria delle collisioni
Reazione elementare
Molecolarità
Equazione cinetica
Ordine di reazione
Costante di velocità
Equazione di Arrhenius
Equazione di Eyring
Teoria dello stato di transizione
Stato di transizione
Meccanismo di reazione
Energia di attivazione
Approssimazione dello stato stazionario
Effetto isotopico cinetico
Catalisi
Catalizzatore
Catalisi omogenea
Catalisi eterogenea
Catalisi per trasferimento di fase
Catalisi enzimatica
Fotocatalisi
Autocatalisi
Attività catalitica
Sito attivo
Supporto catalitico
Disattivazione dei catalizzatori
Categoria:Cinetica chimica

Nell'ambito della cinetica chimica, con il termine molecolarità si indica il numero di entità molecolari che collidono durante un singolo atto reattivo (o reazione elementare),[1] o in altre parole il numero di entità di cui è costituito il complesso attivato.[2]

A differenza dell'ordine di reazione, il cui valore viene ottenuto per via sperimentale riferendosi alla reazione chimica (costituita da più reazioni elementari), la molecolarità di una reazione viene ricavata per via teorica e viene applicata ad una singola reazione elementare.[3]

Nel caso di una reazione elementare, i valori dell'ordine di reazione, della molecolarità e del coefficiente stechiometrico coincidono, sebbene il loro significato sia differente.

A seconda della molecolarità della reazione, si possono avere:

  • reazioni unimolecolari: se una specie chimica si dissocia o isomerizza
  • reazioni bimolecolari: se la reazione avviene in seguito alla collisione di due specie chimiche
  • reazioni trimolecolari: se la reazione avviene in seguito alla collisione di tre specie chimiche.

Le reazioni trimolecolari sono piuttosto rare.[4]

Un importante meccanismo proposto per descrivere le reazioni unimolecolari in fase gassosa, data la loro particolarità, è quello di Lindemann-Hinshelwood.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ International Union of Pure and Applied Chemistry (1996). "molecularity". Compendium of Chemical Terminology Internet edition.
  2. ^ Silvestroni, op. cit., p. 348
  3. ^ Silvestroni, op. cit., pp. 348-353
  4. ^ Discussion on the improbability of termolecular reactions

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Paolo Silvestroni, Fondamenti di chimica, 10ª ed., CEA, 1996. ISBN 8840809988.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia