Mohawk (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mohawk
Mohawk
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stati federati New York New York
Lunghezza 230 km
Bacino idrografico 8837 km²[1]
Altitudine sorgente 280[2] m s.l.m.
Nasce 43°22′15″N 75°28′06″W / 43.370833°N 75.468333°W43.370833; -75.468333[3]
Sfocia 42°45′39″N 73°41′13″W / 42.760833°N 73.686944°W42.760833; -73.686944[3]
Mappa del fiume

Il Mohawk è un fiume dello stato di New York sulla costa orientale degli Stati Uniti, lungo 230 km e maggiore affluente del fiume Hudson, in cui si getta a Waterford.[1] Il fiume, che prende il nome dalla Nazione Mohawk della Confederazione Irochese, è uno dei più importanti corsi d'acqua della parte settentrionale di New York.

Il Mohawk nasce nella contea di Lewis, e scorre verso est attraverso la Mohawk Valley, passando attraverso le città di Rome, Utica, Amsterdam e Schenectady. Suoi tributari sono lo Schoharie Creek e il West Canada Creek.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Sul fiume sono presenti cinque dighe permanenti, nove stagionali e cinque centrali idroelettriche.[4] Anche i suoi due principali affluenti presentano dighe significative: la Gilboa Dam, nel tratto superiore dello Scholarie Creek, è stata completata nel 1926 come parte del sistema di rifornimento delle acque di New York, ed è oggi soggetto ad un progetto di ripristino.[5]

Attraverso il Canale Erie, il Mohawk permette di collegare l'Hudson e il porto di New York con i Grandi Laghi.[6]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il fiume è stato a lungo importante per il trasporto e la migrazione verso ovest come un passaggio attraverso gli Appalachi, tra le Montagne Catskill e l'Altopiano Allegheny a sud e le Montagne Adirondack a nord. Di conseguenza la valle del fiume era di importanza strategica durante la guerra franco-indiana e la rivoluzione americana, e vi sono state combattute diverse battaglie. La fertilità della Mohawk Valley, inoltre, attraeva i coloni.

All'inizio del diciannovesimo secolo le vie d'acqua era molto importante sia per il trasporto di persone che di beni. Fu costruito quindi il Canale Erie tra il Mohawk e il Lago Erie, che ridusse i costi di trasporto e favorì la colonizzazione. La valle è ancora una rilevante via di comunicazione: dopo la Water Level Route furono costruite sia ferrovie che strade come la US Route 20 e l'interstatale 90.

Per proteggere e promuovere i beni storici e naturali del fiume Mohawk è stata istituita nel 1997 dallo Stato di New York la "Mohawk River Heritage Corridor Commission".[7]

Flusso[modifica | modifica sorgente]

Il volume medio di acqua che scorre attraverso il Mohawk è di circa 5,2 chilometri cubi ogni anno. La maggior parte dell'acqua scorre attraverso il bacino in primavera, quando la neve si scioglie ed entra nei suoi affluenti e nel corso del fiume; il massimo flusso giornaliero avviene tra la fine di marzo e l'inizio di aprile. Nel periodo tra il 1917 e il 2000, la portata media più alta giornaliera è stata di circa 510 metri cubi al secondo, misurata a Cohoes, vicino alla confluenza con l'Hudson, mentre la portata media più bassa, misurata a fine agosto, è stata di circa 400 metri al secondo.[8]

Il Mohawk ha una lunga storia di inondazioni; queste sono state rilevate fin dal diciassettesimo secolo.[9] Poiché il fiume e i suoi tributari tipicamente ghiacciano in inverno, la primavera è generalmente accompagnata dalla presenza di blocchi di ghiaccio che galleggiano sul fiume; questi possono causare danni consistenti alle strutture poste sulle rive del fiume. L'inondazione più grave registrata sul tratto principale del Mohawk è stata quella del 17-18 marzo 1914, che causò molti danni a causa della grande quantità di ghiaccio presente.[10][11]

La più recente inondazione significativa del Mohawk è stata quella del 26-29 giugno 2006, che fu causata da una violenta pioggia che colpì i bacini del Mahawk, del Delaware e del Susquehanna, che causò nello Stato di New York quattro morti.[12]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Mohawk River Mohawk River in Encyclopædia Britannica Online. URL consultato il 23 luglio 2009.
  2. ^ Altitudine derivata da Google Earth usando le coordinate della sorgente fornite dal Geographic Names Information System
  3. ^ a b |nasce_lat = |nasce_long = Geographic Names Information System
  4. ^ Norman McBride, Lower Mohawk River Fisheries In: Proceedings from the 2009 Mohawk Watershed Symposium, Union College, 27 marzo 2009
  5. ^ Howard Bartholomew, Michael Quinn, The Gilboa Dam and Schoharie Reservoir, In: Proceedings from the 2009 Mohawk Watershed Symposium, Union College, 27 marzo 2009
  6. ^ Carmella R. Mantello, The New York State Canal System In: Proceedings from the 2009 Mohawk Watershed Symposium, Union College, 27 marzo 2009
  7. ^ (EN) Sito ufficiale della Mohawk Valley Heritage Corridor Commission
  8. ^ (EN) Dati
  9. ^ (EN) Historic flooding on the Mohawk River
  10. ^ Historical and modern ice jams on the Lower Mohawk River - Schenectady NY
  11. ^ John I. Garver, Jaclyn M.H. Cockburn, A historical perspective of Ice Jams on the lower Mohawk River. In: Proceedings from the 2009 Mohawk Watershed Symposium, Union College, 27 marzo 2009
  12. ^ Thomas P Suro, US Geological Survey, The Flood of June 2006 in the Mohawk, Delaware, and Susquehanna river basins. In: Proceedings from the 2009 Mohawk Watershed Symposium, Union College, 27 marzo 2009

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America