Mohawk (acconciatura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un esempio di taglio alla mohawk.

Il taglio alla Mohawk (erroneamente[in base a quale criterio?] noto in Italia come alla moicana) è un tipo di acconciatura che consiste nel rasare entrambi i lati della testa, lasciando una striscia di capelli centrali, normalmente piuttosto lunghi. È un taglio diventato popolare nella cultura punk nei primi anni ottanta, ed in seguito adottato da altri gruppi e subculture, variando di volta in volta nello stile. Nonostante il taglio alla mohawk sia entrato a far parte della moda, ad oggi viene ancora universalmente associato alla cultura punk.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il famoso leader Mohawk Joseph Brant.

L'uomo di Clonycavan, una mummia di 2300 anni rinvenuta vicino Dublino, aveva un'acconciatura simile alla mohawk, mantenuta da resina ed oli vegetali.[1] Si è spesso pensato che il taglio mohawk fosse utilizzato dai popoli Mohicani e dalla nazione Mohawk, ma in realtà si tratta di un equivoco dovuto al nome. In realtà i wyandot furono i primi nativi americani ad adottare tale taglio di capelli, ma i primi esploratori francesi confusero tale popolazione con i Mohawk generando l'equivoco. È riportato che comunque anche molte altre tribù native americane, in periodi di guerra, usassero radere i propri capelli, eccetto per una "cresta" al centro della testa, riproducendo appunto l'effetto del taglio alla mohawk. [2]

Nella seconda guerra mondiale ed in particolare durante lo sbarco in Normandia, gli esploratori (pathfinder) appartenenti alla 101ª Divisione Aviotrasportata utilizzarono il taglio alla mohawk.[3]. In tempi più recenti il taglio alla mohawk (più noto in europa con il nome moicano) è stato adottato dalla cultura punk. In questa fase spesso i capelli venivano tinti e, tramite l'applicazione di gel o altri collanti, alzati per formare una cresta, spesso di notevole altezza. L'adozione di tale taglio per i punk era simbolo di anarchia e rappresentava la loro appartenenza alla lotta alle autorità. Il taglio alla mohawk è entrato anche a far parte della cultura goth, molto vicina a quella punk.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Mohawk, tinto di biondo.

Prima fra tutti Divine in "Female Trouble", al di là della moda punk, l'acconciatura alla mohawk ha acquisito notevole popolarità, dopo essere diventata il "segno distintivo" dell'attore Mr. T, protagonista della serie televisiva A-Team e del film Rocky III. In seguito la moda del mohawk è apparsa in altri celebri film (per esempio Taxi Driver di Martin Scorsese), ed è stata adottata da Richie Stotts del gruppo punk newyorkese The Plasmatics, seguito da Jean Beauvoir e Wendy O. Williams nel 1980.

Negli anni duemila il mohawk si è evoluta nell'acconciatura fauxhawk (o più popolarmente conosciuta come crestina o crestino), un taglio più "popolare" inventato dallo stilista turco Hedi Slimane e reso celebre dal calciatore inglese David Beckham.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Irish bog bodies help unlock secrets of Iron Age - Yahoo! News
  2. ^ Facts for Kids: Mohawk Indians (Mohawks)
  3. ^ Answers From The Colonel - Issue #1
    Image.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda