Model European Parliament

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Model European Parliament (MEP) è un'attività realizzata a livello europeo dalla Model European Parliament Foundation (una fondazione culturale, apolitica, senza fini di lucro, che si è costituita ufficialmente nel 1994 a L'Aia, in Olanda). Il suo obiettivo è educare alla cittadinanza europea, attraverso sessioni di simulazione del Parlamento Europeo, che coinvolgono giovani studenti e studentesse di tutto il continente.

In ogni stato europeo esistono associazioni nazionali che organizzano sessioni regionali, nazionali ed internazionali in collegamento con quelle europee, come l'Associazione Model European Parliament Italia (MEP Italia).

Le sedute del Model European Parliament[modifica | modifica wikitesto]

Il Model European Parliament, in generale, dura dai 3 giorni (per le sessioni d'istituto, locali e regionali) fino anche ai 12 giorni per una simulazione internazionale.

I partecipanti alla sessione in qualità di parlamentari vengono definiti delegati: gli stessi sono suddivisi in gruppi corrispondenti alle commissioni europee del parlamento (Affari esteri, Commercio internazionale, Ambiente, Industria, Sviluppo regionale, Agricoltura, Istruzione, Giustizia, Affari costituzionali, Difesa), che dovranno creare una risoluzione contenente proposte che riguardino le difficoltà riscontrate nei vari paesi nel proprio ambito.

Queste risoluzioni verranno successivamente discusse nell'Assemblea Generale in coda ad ogni sessione, dove, secondo i riti e le procedure proprie del Parlamento Europeo, tutti i delegati decideranno se promuoverle o bocciarle.

I delegati sono coadiuvati nelle loro funzioni da studenti più esperti, che hanno già partecipato ad una o più sessioni MEP: si tratta dei Presidenti di Commissione (o chair, da chairman), che svolgono un ruolo tecnico e di moderazione delle singole commissioni. Esiste infine lo Staff costituito da membri dell'Associazione, principalmente giovani universitari che si occupano in prima persona dell'organizzazione della sessione e della presidenza dell'Assemblea Generale.

L'Italia e il Model European Parliament[modifica | modifica wikitesto]

L'Associazione Model European Parliament Italia si è costituita ufficialmente nel settembre 1996 a Modena, ed è composta soprattutto da docenti, studenti delle scuole superiori, studenti universitari.

Nel corso degli anni, il numero di scuole aderenti al progetto è cresciuto notevolmente: attualmente sono circa una trentina, secondo l'Associazione [1]. Le città coinvolte sono Roma, Napoli, Bologna, Modena, Mirandola, Carpi, Reggio Emilia, Ferrara, Bassano del Grappa, Prato, Palermo, tutte sedi di vari Licei scientifici e classici, ma anche Istituti tecnici che partecipano ormai da molti anni a questa attività.

L'aumento delle scuole partecipanti ha portato alla formazione di sessioni locali e regionali, preparatorie nei confronti delle vere e proprie sessioni nazionali. I partecipanti alle sessioni nazionali che maggiormente si distinguono nelle sessioni nazionali sono in seguito chiamati a far parte delle delegazioni italiane partecipanti alle sessioni internazionali.

L'ultima sessione nazionale del Model European Parliament si è svolta a Roma nel novembre del 2012, ospitata nelle sedi istituzionali più prestigiose della capitale, tra cui Montecitorio, il Campidoglio e la sede della Presidenza del Consiglio dei ministri.

La prossima sessione nazionale avrà luogo a Napoli dal 4 al 9 novembre 2013. In quella circostanza più di centocinquanta studenti e venti chairs giungeranno nella capitale del Mezzogiorno, accompagnati da docenti e dirigenti scolastici, per simulare le attività del Parlamento Europeo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scuole aderenti. URL consultato il 27-05-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Unione europea Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Unione europea