Mobile Suit Gundam SEED

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mobile Suit Gundam SEED
manga
Kira Yamato, uno dei protagonisti della serie
Kira Yamato, uno dei protagonisti della serie
Titolo orig. 機動戦士ガンダム
(Kidō Senshi Gandamu Shīdo)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori
Editore Kodansha
1ª edizione 2002
Tankōbon 5 (completa)
Pagine 194
Target shōnen
Genere mecha
Mobile Suit Gundam SEED
serie TV anime
Titolo orig. 機動戦士ガンダム
Autori
Regia Mitsuo Fukuda
Sceneggiatura Chiaki Morosawa
Character design Hisashi Hirai
Mecha design
Studio Sunrise
Musiche Toshihiko Sahashi
Reti MBS, TBS, Animax
1ª TV 5 ottobre 2002 – 27 settembre 2003
Episodi 50 (completa)
Episodi it. inedito

Mobile Suit Gundam SEED (機動戦士ガンダム SEED, Kidō senshi Gandamu Shīdo, letteralmente Guerriero Mobile Gundam SEED, spesso abbreviato in "Gundam SEED") è un anime televisivo giapponese. Appartiene alla metaserie di Gundam iniziata nel 1979, ma si svolge in una linea temporale alternativa chiamata Cosmic Era. La serie è composta da 50 episodi trasmessi in Giappone dal 5 ottobre 2002 al 2 settembre 2003, ed è inedita in Italia.

In questa particolare serie il nome "Gundam" viene giustificato come acronimo del sistema operativo dell'armatura mobile: G''eneral U''nilateral N''euro-link D''ispersive A''utomatic M''aneuver M''obil O''perating S''ystem (Sistema Operativo Mobile di Manovre Automatiche Dispersive a Rete Neuronale Unilaterale Generale) come si legge sul monitor dello Strike Gundam nella seconda puntata della serie.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Diretta da Mitsuo Fukuda (Future GPX Cyber Formula e Gear Fighter Dendoh), la serie è ambientata in un universo alternativo a quello della serie originale, detto Era Cosmica (Cosmic Era). La serie inizia mentre è in corso la Bloody Valentine War tra la Terra e le sue colonie, simile alla Guerra di un anno della serie originale Gundam, con elementi ripresi da Gundam Wing e da After War Gundam X. Una delle fazioni è l'Alleanza Terrestre, mentre l'opposizione è costituita dalle colonie spaziali che formano ZAFT (Zodiac Alliance of Freedom Treaty - Alleanza Zodiaco del Trattato di Libertà). Il genere umano si è evoluto in una nuova forma grazie all'ingegneria genetica, con gli esseri umani che sono detti "Naturali", mentre quelli geneticamente migliorati sono detti "Coordinatori". Come nella serie originale ZAFT è la prima a sviluppare un progetto di armatura mobile, mentre l'Alleanza Terrestre recupera rapidamente il terreno perduto con cinque prototipi di Gundam. Il giovane pilota Kira Yamato rimane coinvolto mentre ZAFT trafuga quattro dei cinque prototipi ed è forzato a salire a bordo del quinto prototipo, lo Strike Gundam per combattere contro il suo vecchio amico Athrun Zala (facente parte della strike force incaricata di rubare i prototipi). Comunque con il progredire della storia la trama prende un percorso diverso da quello della serie originale.

Un altro elemento ripreso dalla più popolare delle serie recenti di Gundam (Gundam Wing del 1995) è stata la presenza di cinque Gundam codificati da colori pilotati da bishonen afflitti da angosce esistenziali. Questo ha reso la serie abbastanza attraente anche per un pubblico femminile, sebbene la narrativa slash non ufficiale sia maggiormente concentrata sui personaggi appartenenti a ZAFT, piuttosto che ai membri dell'equipaggio del Archangel. Un'altra caratteristica di questa serie è di essere molto focalizzata sullo sviluppo dei personaggi, e ci sono molti episodi in cui non avviene alcun combattimento.

Serie collegate[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cosmic Era e Episodi di Gundam della Cosmic Era.

Mobile Suit Gundam SEED: Special Edition[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una serie di tre special di 96 minuti che riassume le puntate della serie televisiva, presentando alcune scene inedite e con alcune lievi modifiche a quelle già trasmesse. Il primo speciale, Kokū no senjō, è stato trasmesso in due parti sulla TV giapponese il 22 marzo ed il 23 marzo 2004, mentre il secondo, Harukanaru akatsuki, è andato in onda sempre in due parti il 27 ed il 28 luglio. L'ultimo speciale, Meidō no sora, è stato invece pubblicato direttamente su DVD il 22 ottobre 2004.

Mobile Suit Gundam SEED Astray[modifica | modifica sorgente]

Durante lo svolgimento della serie è stato pubblicato un manga intitolato Mobile Suit Gundam SEED Astray, che racconta una storia parallela a quella dell'anime. Ha riscosso abbastanza successo, tanto da generare due ulteriori storie collaterali Mobile Suit Gundam SEED Astray R e Mobile Suit Gundam SEED X Astray.

Mobile Suit Gundam SEED Destiny[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 è stato realizzato il seguito Mobile Suit Gundam SEED Destiny, serie televisiva in 50 episodi.

Cast & Crew[modifica | modifica sorgente]

Cast giapponese[modifica | modifica sorgente]

Francobolli dedicati a Gundam SEED.

Staff[modifica | modifica sorgente]

  • Regista - Mitsuo Fukuda
  • Sceneggiatore - Chiaki Morosawa
  • Character Design - Hisashi Hirai
  • Mecha Designer - Kunio Okawara & Kimitoshi Yamane
  • Musiche - Toshihiko Sahashi

Musiche[modifica | modifica sorgente]

Sigle iniziali[modifica | modifica sorgente]

Sigle finali[modifica | modifica sorgente]

Altre musiche[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga