Mixedema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Mixedema
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 244.9
ICD-10 (EN) E03.9

Il termine mixedema descrive una condizione patologica caratterizzata da edema del sottocute dovuta ad accumulo di mucopolisaccaridi, tipico dell'ipotiroidismo.[1]

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Alcune delle complicanze, come la follia da mixedema, sono abbastanza comuni negli anziani.

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

Fra i sintomi e i segni clinici ritroviamo edema, raucedine, gonfiore locale al viso (in particolare le labbra), inoltre la normale funzione motoria viene alterata e ne consegue un rallentamento dei movimenti. Altre manifestazioni poi dipendono dalla particolare situazione della complicanza.

Tipologia[modifica | modifica sorgente]

Esistono alcune complicanze riferite al mixedema:

Patologie associate[modifica | modifica sorgente]

La si riscontra nella malattia di Graves[3] e nella tiroidite di Hashimoto.

Prognosi[modifica | modifica sorgente]

Infausta nel caso di coma, con una mortalità che arriva al 50% dei casi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Andrews' Diseases of the Skin: clinical Dermatology, Saunders Elsevier, 2006, a p. 535, ISBN 0-7216-2921-0.
  2. ^ Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione pag 1269, Milano, Springer-Verlag, 2008, ISBN 978-88-470-0707-9.
  3. ^ ni-Ranjbar S, Mohajeri-Tehrani MR., Localized myxedema of the toe: a rare presentation of graves' dermopathy. in Arch Iran Med., vol. 11, maggio 2008, pp. 326-329.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina