Miuccia Prada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Miuccia Prada, al secolo Maria Bianchi (Milano, 10 maggio 1948), è una stilista e imprenditrice italiana. Nipote di Mario Prada, insieme al marito Patrizio Bertelli, ha guidato e trasformato Prada in una delle case di moda più blasonate del mercato internazionale. Nel 2013 risulta, secondo Forbes, la donna più ricca d'Italia[1] con 12,4 miliardi di dollari.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Gino Bianchi e Luisa Prada, dirigente dell'azienda di famiglia. Diplomatasi al Liceo classico Giovanni Berchet di Milano. Nel 1971, dopo essersi laureata in scienze politiche e aver studiato recitazione al Piccolo Teatro di Milano, è entrata a lavorare da Prada. Nel 1977 ha incontrato il futuro marito Patrizio Bertelli che l'avrebbe poi affiancata nella conduzione manageriale del marchio. Agli inizi degli anni ’80, disegna una collezione di borse nere in fine nylon che diventarono presto richiestissime in tutto il mondo. Nel 1988 presentò la prima linea di prêt-à-porter autunno-inverno a Milano: lo stile, che giocava sul contrasto cromatico bianco-nero, spianò la strada per il successo di Prada. Nel 1993 nacque la linea Miu Miu, e da allora Miuccia Prada presenta regolarmente le sue collezioni a Milano e a Parigi. L’approccio pionieristico fa di Miuccia Prada la prima stilista che collabora con architetti innovativi nel tracciare nuove tendenze nel design di negozi. Rem Koolhaas ed Herzog & de Meuron, premiati con il Pritzker Prize, il ‘Nobel dell’architettura’, hanno collaborato con Prada nella creazione degli “Epicentri” di New York (2001), Tokyo (2003) e Los Angeles (2004). Nel corso della sua carriera, Miuccia Prada ha conseguito numerosi premi per l’originale visione, innovazione e contributo alla moda internazionale. Nel 2000 ha ricevuto l’Honorary Doctorate del Royal College of Art di Londra e l’Honorary Award del New Museum of Contemporary Art di New York. Nel 2005 Time Magazine l’ha scelta tra le 100 persone più influenti al mondo, per aver “provocato e influenzato nel corso degli anni i colleghi con la sua sensibilità eccentrica ed estremamente personale”. Nel 2006 Miuccia Prada è stata nominata Officier dans l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura francese. Nello stesso anno, Time magazine l’ha inserita insieme a Patrizio Bertelli tra le 100 coppie più influenti al mondo. Nel 2008, il New York Times Magazine ha dedicato a Miuccia Prada la copertina del numero del 23 marzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Miuccia Prada, Forbes.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]