Mitzi Gaynor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mitzi Gaynor

Mitzi Gaynor, nome d'arte di Francesca Marlene de Czanyi von Gerber (Chicago, 4 settembre 1931), è un'attrice, ballerina e cantante statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La madre e la zia di Mitzi Gaynor erano ballerine, e fu naturale che Mitzi seguisse le loro orme[1]. All'età di quattro anni calcava già il palcoscenico come danzatrice bambina[1] e nel 1945, appena quattordicenne, prese parte al musical Roberta, messo in scena dalla Compagnia dell'Operetta di Los Angeles[1]. Con la parte di protagonista nella commedia Naughty Marietta, riuscì ad attirare l'attenzione dei dirigenti della casa produttrice Twentieth Century Fox, che le affidarono un ruolo di ballerina nel musical Per noi due il paradiso (1950), interpretato da Dan Dailey e Betty Grable.

Nella prima metà degli anni cinquanta, l'attrice apparve così in una serie di commedie e di film musicali per la Fox, distinguendosi per la verve e la vivacità di ballerina e cantante, unite a un aspetto fisico di gradevole biondina. Tra le sue migliori interpretazioni del periodo, è da ricordare lo sfarzoso musical Follie dell'anno (1954), in cui apparve accanto a Donald O'Connor e a Marilyn Monroe, con la quale aveva già precedentemente lavorato nella commedia Matrimoni a sorpresa (1952) di Edmund Goulding.

Malgrado il notevole successo fino ad allora ottenuto, nel 1954 la Fox non rinnovò il contratto alla Gaynor[1]. Nello stesso anno l'attrice sposò il produttore Jack Bean, suo personal manager, che seppe dare nuovo impulso alla sua carriera sul grande schermo[1]. Durante la seconda metà degli anni cinquanta, la Gaynor ebbe una rinnovata popolarità cinematografica, grazie ai ruoli ottenuti nella commedia Le tre notti di Eva (1956), accanto a David Niven, nell'intenso dramma Il jolly è impazzito (1957), al fianco di Frank Sinatra, e nel brillante Les Girls (1957), diretto da George Cukor e cointerpretato da Gene Kelly, uno degli ultimi musical di successo del decennio. La sua migliore interpretazione del periodo è comunque quella di Nellie Forbush in South Pacific (1958), versione cinematografica della celebre omonima commedia musicale di Richard Rodgers e Oscar Hammerstein II, che consentì all'attrice di ottenere una candidatura al Golden Globe per la migliore interpretazione femminile.

Dopo la commedia gialla Pacco a sorpresa (1960), diretta da Stanley Donen e cointerpretata da Yul Brynner, Mitzi Gaynor concluse la propria carriera cinematografica con un altro ruolo leggero in Per soldi o per amore (1963), al fianco di Kirk Douglas. L'attrice privilegiò da allora gli spettacoli musicali dal vivo, diventando una stella dei più celebri teatri e nightclub di Las Vegas, con ripetute tournée negli Stati Uniti e in Canada, paese dove divenne popolarissima. La sua vivace presenza scenica e la sua immutata verve le hanno permesso di mantenere un grande successo di pubblico e di affrontare i più svariati generi artistici, dalle incisioni discografiche alle apparizioni televisive in spettacoli musicali, revival e show di intrattenimento, fino al ruolo di columnist che l'ha impegnata durante gli anni novanta per il celebre magazine di spettacolo The Hollywood Reporter.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il fortunato matrimonio della Gaynor con il suo agente Jack Bean, celebrato nel 1954, durò fino alla morte di lui, avvenuta il 4 dicembre 2006. La coppia non ebbe figli.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. I°, pag. 198-199

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 34647723 LCCN: n86041346