Mitologia indiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La mitologia indiana o mitologia indù raggruppa un gran numero di miti che descrivono l'antica epoca in cui vivevano le divinità creatrici e ordinatrici del cosmo, insieme col loro corteggio di altri personaggi leggendari, intramezzati da discorsi filosofici e morali. È la base dell'induismo e ha influenzato la filosofia indiana e altre religioni come il buddismo e il giainismo.

Le divinità indiane sono nell'ordine di centinaia, ognuna rappresenta un elemento della vita, anche semplice.

La mitologia vedica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Vedismo e Veda.

I più antichi testi mitologici indiani sono i quattro Veda, sarebbero stati rivelati poi trasmessi per via orale prima di essere scritti in differenti epoche avanti Cristo. Questi testi sono all'origine dell'induismo.

La trinità indù[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Trimurti.

La mitologia indù si fonda su una trinità:

  • Brahma, responsabile della creazione
  • Vishnu, responsabile del mantenimento
  • Shiva, responsabile della distruzione

La particolarità della mitologia indù risiede nel pragmatismo di questa trinità. Questi tre aspetti dell'eternità influiscono direttamente sul destino dell'uomo, manifestandosi nella dimensione temporale.

Le epopee[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Itihasa.

I principali racconti epici sono il Ramayana, il Mahabharata e i Purana. Questi testi hanno una grande influenza sulla cultura indiana, raccontano la storia degli dei, servendo da parabola e da fonte di devozione per gli induisti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

induismo Portale Induismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di induismo