Miroslav Đukić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Miroslav Đukić
Miroslav Djukic.jpg
Dati biografici
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Jugoslavia Jugoslavia (dal 1992)
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (dal 2003)
Serbia Serbia (dal 2006)
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Carriera
Squadre di club1
1986-1989 Mačva Sabac Mačva Šabac 87 (3)
1989-1990 Rad Belgrado Rad Belgrado 31 (1)
1990-1997 Deportivo Deportivo 212 (7)
1997-2003 Valencia Valencia 156 (4)
2003-2004 Tenerife Tenerife 27 (0)
Nazionale
1991
1994-2001
Jugoslavia Jugoslavia
Jugoslavia Jugoslavia
2 (0)
46 (2)
Carriera da allenatore
2006-2007 Serbia Serbia U-21
2007 Partizan Partizan
2007-2008 Serbia Serbia
2009 E. Mouscron E. Mouscron
2011 Hercules Hércules
2011-2013 Real Valladolid Real Valladolid
2013 Valencia Valencia
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Olanda 2007
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Miroslav Đukić (in serbo Мирослав Ђукић?; Šabac, 19 febbraio 1966) è un allenatore di calcio ed ex calciatore serbo È stato commissario tecnico della Nazionale serba fino all'agosto del 2008, quando è stato sostituito da Radomir Antić.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la carriera da professionista nella squadra della sua città, il Mačva Šabac, dove rimase due anni prima di trasferirsi a Belgrado, al Rad, dove le sue prestazioni lo portarono al trasferimento all'estero.

Nell'estate del 1990 si trasferisce infatti nella Primera División, al Deportivo La Coruña, dove rimane per ben sette stagioni, con la squadra galiziana che per ben due anni consecutivi (nelle stagioni 1993-1994 e 1994-1995) giunge seconda in campionato. Nella sua esperienza al Deportivo, conquista però la Coppa del Re 1995 e la Supercoppa di Spagna 1995. Legato alla sua esperienza con il club galiziano è l'episodio con il quale è stato a lungo ricordato nel calcio spagnolo: durante l'ultima partita del Campionato di calcio spagnolo 1993-1994 proprio all'ultimo minuto, sbagliò il calcio di rigore che avrebbe permesso alla propria squadra di vincere la Liga, facendosi parare il tiro da José Luis González Vázquez, portiere del Valencia. Il campionato infatti si concluse con Deportivo e Barcellona a pari merito, ma il titolo andò ai blaugrana in quanto avendo una differenza-reti migliore.

Nel mercato estivo del 1997, dopo 212 partite e 7 gol, si trasferisce al Valencia con cui conquista il campionato 2001-2002, ma con cui vede sfumare la vittoria, in finale, della Champions League 1999-2000 (persa contro il Real Madrid) e della Champions League 2000-01 (persa contro il Bayern Monaco).

Nel 2004 chiude la carriera al Tenerife, in Segunda División.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Già nell'ultima stagione da professionista, Đukić manifestò l'intenzione di allenare. Nel 2006 assunse la carica di Commissario Tecnico della Nazionale serba Under-21, che guidò fino alla finale, persa contro l'Olanda, del Campionato europeo Under-21 2007.

Contemporaneamente, comunque, Đukić fu anche allenatore del Partizan Belgrado, e, nonostante lo strapotere della Stella Rossa, fu nominato "Allenatore serbo dell'anno". Il 19 dicembre 2007 decise di dimettersi, e il 25 dicembre 2007, divenne l'allenatore della Nazionale serba, incarico lasciato dopo i Giochi olimpici di Pechino 2008.

Valencia[modifica | modifica sorgente]

Il 5 giugno 2013 il Valencia comunica di aver ingaggiato l'allenatore per le prossime due stagioni.[1]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Deportivo La Coruña: 1994-1995
Valencia: 1998-1999
Deportivo La Coruña: 1995
Valencia: 1999
Valencia: 2001-2002

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Official VCF Statement

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]