Mira Sorvino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mira Katherine Sorvino (Tenafly, 28 settembre 1967) è un'attrice statunitense.

Infanzia[modifica | modifica sorgente]

Mira nasce a Tenafly, nel New Jersey, figlia dell'attore italo-americano Paul Sorvino e di Lorraine Davis, una terapeuta; ha due fratelli, Amanda e Michael. Da adolescente si è dedicata agli studi, poiché il padre non volle che i figli intraprendessero la carriera di attori e si limitò a recitare in produzioni teatrali per la scuola. Ha frequentato l'Università di Harvard, dove si è laureata magna cum laude in orientalistica.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo la laurea, Mira passa tre anni a New York, cercando di imporsi come attrice. Fa diversi lavori, tra cui quello di assistente alla produzione di una casa cinematografica. Assunta come terzo assistente alla regia del film Amongst friends del 1993, ottiene il ruolo da protagonista; le recensioni positive al suo debutto[1][2] le procurano altre scritture.

Il ruolo che dà alla Sorvino la grande popolarità è quello di una sboccata prostituta dalla vocetta squillante nel film del 1995 di Woody Allen La dea dell'amore, col quale vince, tra i vari riconoscimenti, il Premio Oscar come miglior attrice non protagonista. Da allora ha avuto altre parti da protagonista, come in Romy & Michelle e A prima vista con Val Kilmer.

Con il nuovo millennio, la Sorvino è comparsa in film indipendenti a basso budget, tra cui La zona grigia nel 2001. Nel 2005 ha recitato la parte di un'agente della polizia di frontiera nel film Human Trafficking - Le schiave del sesso, che le è valso un'altra candidatura al Golden Globe. Nel 2008 appare come guest star nell'undicesimo episodio della quarta stagione della serie televisiva Dr. House - Medical Division. Nel 2009 recita in Un soffio per la felicità.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

È stata legata due anni al regista Quentin Tarantino. Dopo la separazione dal regista ebbe una relazione con Olivier Martinez. L'11 giugno 2004 ha sposato Christopher Backus, in una cerimonia civile a Santa Barbara, in California e successivamente in un'altra cerimonia a Capri, in Italia. La coppia ha quattro figli: Mattea Angel (4 novembre 2004), Johnny Christopher King (29 maggio 2006), Holden Paul Terry (22 giugno 2009) e Lucia (3 maggio 2012).

È atea[3] e sostenitrice di Amnesty International. Parla il cinese e il francese.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Mira Sorvino è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://movie-reviews.colossus.net/movies/a/amongst.html
  2. ^ 'Amongst Friends'
  3. ^ top ten sexiest female celebrity atheists

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Oscar alla miglior attrice non protagonista Successore
Dianne Wiest
per Pallottole su Broadway
1996
per La dea dell'amore
Juliette Binoche
per Il paziente inglese

Controllo di autorità VIAF: 61744610 LCCN: no97025483