Ministero della Verità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una rappresentazione artistica del Ministero della Verità.
La Senate House dell'Università di Londra, che avrebbe ispirato l'autore per il Ministero della Verità.

Il Ministero della Verità (o Miniver in neolingua) è uno dei quattro ministeri che governano lo stato immaginario di Oceania nel romanzo 1984 di George Orwell e si occupa dell'informazione e della propaganda.

Il Ministero della Verità ha sede in un grande palazzo di forma piramidale in cemento bianco, che sale a gradini per un'altezza di cento metri. Contiene tremila locali al piano terra e altrettanti in ramificazioni sotterranee. Sulla facciata si possono leggere tre slogan del partito del Socing, ossia La guerra è pace, La libertà è schiavitù e L'ignoranza è forza.

Questo ministero ha il compito di produrre tutto ciò che ha a che fare con l'informazione: propaganda di partito, editoria, programmi radiotelevisivi, ma anche ad esempio la letteratura. Oltre che di realizzarlo, questo ente si occupa anche di rettificarlo, ossia di riscriverlo, e di fatto anche falsificarlo, per renderlo conforme alle direttive e all'ideologia del partito, ad esempio:

  • tutti i testi letterari del passato vengono costantemente modificati per adattarne il lessico ai principi della neolingua;
  • quando un sovversivo viene fatto sparire dal partito, viene applicata anche la damnatio memoriae: viene cioè eliminato, da tutti i libri, i giornali, i film e così via, tutto ciò che si riferisca direttamente o indirettamente alla persona in oggetto;
  • tutte le statistiche, o gli annunci di variazione della quantità dei beni circolanti nello stato, sono sempre presentati come rialzi, anche nei casi in cui si trattava in realtà di un ribasso;
  • quando, durante la guerra, avviene un rovesciamento di fronti e il nemico cambia, tutti i dati storici vengono modificati in modo da far sembrare che tale cambiamento non sia mai avvenuto, e che il nemico sia rimasto sempre lo stesso.

Sarebbe stata la Senate House dell'Università di Londra ad ispirare l'autore per la costruzione del Ministero, del resto la stessa nel film "1984" ne è rappresentata come la sede.[1][2][3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Peter Stansky, London's Burning, Stanford, Stanford University Press, 1994, pp. 85–86, ISBN 0-8047-2340-0.
  2. ^ Richard Tames, London, Oxford Oxfordshire, Oxford University Press, 2006, p. 126, ISBN 0-19-530953-7.
  3. ^ Rob Humphreys, The Rough Guide to London, Rough Guides Limited, 2003, p. 146, ISBN 1-84353-093-7.
  4. ^ (EN) Real Ministry of Truth, orwelltoday.com, 14 luglio 2003. URL consultato il 27 agosto 2008.