Minei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la popolazione greca dei Mini, vedi Mini (popolo).

I Minei (noti anche come Maʿīn) furono un antico popolo dello Yemen, vissuto nel I millennio a.C.
Il regno mineo era uno dei principali reami dello Yemen antico e dell'Arabia del sud-ovest.
La loro capitale era Qarnawu/Qarnaw, che si trovava lungo il deserto chiamato Sayhad dai geografi arabi del Medioevo europeo e ora chiamato invece Ramlat al-Sabʿatayn, nel quale è attiva da anni una missione archeologica italiana guidata dal prof. Alessandro de Maigret, dell'Università di Napoli "L'Orientale".

Costituivano uno dei popoli antichi che vivevano in Yemen. Gli altri erano i Sabei, gli Hadramiti, i Qatabanici e gli Awsaniti.
Quando tali popoli avevano organizzato loro reami regionali, i Minei vantavano una posizione dominante fra il 1200 a.C. e il 650 a.C.

Il regno mineo, come gli altri regni d'Arabia e dello Yemen, fu fortemente coinvolto nei traffici mercantili transarabici, in particolare nel commercio delle spezie, dell'incenso e della mirra.

Un loro emporio, che fungeva da raccordo con la tratta settentrionale arabica delle carovaniere, faceva centro nella città di Mada'in Salih, chiamata anche al-'Ula e, nella Bibbia, Dedan.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jean-François Breton, L'Arabie heureuse au temps de la reine de Saba, VIIIe-Ier siècle avant J.-C., collection "La vie quotidienne", Parigi, Hachette, 1998
  • Joseph Chelhod. Arabie du Sud: histoire et civilisation: le peuple yemenite et ses racines, tomi 1, Parigi, Maisonneuve & Larose, 1995
  • Andrey Korotayev, Ancient Yemen, Oxford, Oxford University Press, 1995. ISBN 0-19-922237-1.
  • Alessandro de Maigret, Arabia Felix. Un viaggio nell'archeologia dello Yemen, Milano, Rusconi, 1996 (trad. inglese di Rebecca Thompson, Londra, Stacey International, 2002. ISBN 1-900988-07-0)
  • Jacqueline Pirenne: Paléographie des Inscriptions sud-arabes, Tomo I. (Verhandelingen van de Koninklijke Vlaamse Academie voor Wetenschappen, Letteren en Schone Kunsten van Belgie. Klasse der Letteren. Verhandeling Nr. 26) Brüssel, 1956
  • F. Bron, Inventaire des Inscriptions sudarabiques, Tomo 3. Maʿīn (fasc. A–B). Parigi-Roma, 1998.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]