Minaccia (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Minaccia
Universo Universo Marvel
Nome orig. Menace
Lingua orig. Inglese
Alter ego Lily Hollister
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. 28 dicembre 2007
1ª app. in Amazing Spider-Man n. 545
Editore it. Panini Comics
app. it. 26 giugno 2008
app. it. in L'Uomo Ragno n. 488
Sesso Femmina
Etnia statunitense

Minaccia (Menace), il cui vero nome è Lily Hollister, è un personaggio dei fumetti creato da Marc Guggenheim (testi) e Salvador Larroca (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione come Lily Hollister è in Amazing Spider-Man n. 545, e come Minaccia appare in Amazing Spider-Man n. 549.

È una supercriminale, tra i nuovi avversari dell'Uomo Ragno introdotti dopo Soltanto un altro giorno.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Minaccia è l'ennesima incarnazione di Goblin, il folletto verde, sotto la cui maschera si cela Norman Osborn, industriale di New York City. Inizialmente Minaccia entra in scena ostacolando la campagna elettorale del padre di Lily Hollister, fidanzata di Harry Osborn. In realtà successivamente si scopre essere proprio la stessa Lily Hollister, che incappata in uno dei covi di Goblin assorbe nel suo corpo accidentalmente un nuovo derivato della formula chimica del siero di goblin. Da quel momento è capace di tramutarsi in minaccia in qualunque momento. Quando Harry scopre la vera identità di minaccia decide che è un nemico da estirpare, nei panni di goblin riesce a iniettare nel corpo di Lily, con l'aiuto dell' uomo ragno, un antidoto che porta il criminale alla sua vera forma. Lily viene portata in un carcere di massima sicurezza, dove incontra Norman Osborn.

Dark Reign: American Son[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dark Reign.

Nel n.527 di Spider Man riappare a casa di Harry con una sorpresa: è incinta. Ora Harry decide di rimettersi insieme a lei e vuole salvare il loro bambino procurandosi un antidoto del siero. Nel numero 529 di Spider-Man, si ha una svolta decisiva e vengono svelati molti particolari sul folletto: Harry, ora è sostenuto dal padre, che per lui ha costruito un'armatura, e ha progettato un nuovo siero del super soldato (una versione potenzioata di quella somministrata a Capitan America). Il "piccolo" Osborn a questo punto si intrufola nell'ufficio del padre e trova l'antidoto, incontra Lily e gli sta' per somministrare il liquido di guarigione, però lei si ribella violentemente; adesso si trasforma in un nuovo folletto, molto diverso da minaccia e molto simile al goblin originale. Confessa a Harry che lei non è più innamorata di lui, ma di suo padre, che il figlio non è suo ma di Norman e anche che quella era soltanto un'esca per attirare l'uomo ragno (il piano va a buon fine perché nel numero 528 spidey è stato catturato grazie anche al suo aiuto). Harry inseguito dalla nuova minaccia raggiunge la torre degli oscuri vendicatori e trova il padre che sta' picchiando violentemente l'uomo ragno, allora afflitto dai sensi di colpa, indossa l' armatura che gli aveva procurato Norman e si scontra con lui mentre minaccia è trattenuta da spider man. Harry esce vincitore dallo scontro ma decide di non uccidere il padre tanto disprezzato. Norman per ora rimane con Lily, mentre Harry è tornato alla sua vita.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics