Mimi Miyagi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mimi Miyagi
Mimi Miyagi
Dati biografici
Nome Melody Damayo
Data di nascita 3 luglio 1973 (1973-07-03) (40 anni)
Luogo di nascita Davao City
Filippine Filippine
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Dati fisici
Etnia asiatica
Occhi marroni
Capelli neri
Seno naturale no
Misure 36D-23-35
Sito ufficiale

Melody Damayo, pseudonimo di Mimi Miyagi (Davao City, 3 luglio 1973), è un'attrice pornografica e politica filippina naturalizzata statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni ed educazione[modifica | modifica sorgente]

Damayo nacque a Davao City, nelle Filippine il 3 luglio 1973, fu la secondogenita di quattro figli di genitori rigidamente cristiani. All'età di sei anni, partì per gli Stati Uniti con i suoi genitori e crebbe in California.[1]

Carriera nei film per adulti[modifica | modifica sorgente]

La Damayo rispose ad annuncio che cercava modelli nudi e fu così che iniziò nell'industria cinematografica per adulti. Assunse il nome di "Mimi" che fu un nomignolo d'infazia che le fu attribuito da sua nonna. "Miyagi" deriva dal personaggio del Mr. Miyagi dal film The Karate Kid. Lei celò la sua nazionalità filippina con il misticismo asiatico.[1]

Mimi Miyagi

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Poster della campagna per l'elezione a Governatore del Nevada (2006)

Il 12 maggio, 2006, si candidò nel Partito Repubblicano degli Stati Uniti alla carica di Governatore dello stato del Nevada, usando il suo nome di battesimo: Melody Damayo. Lei disse: "Io non ho niente da nascondere, tutti hanno visto tutto di me". Uno dei suoi slogan fu: "Io sono nuda ed onesta sempre.[2]" Il 16 maggio 2006 la sua campagna venne pubblicamente appoggiata dal blog satirico Wonkette.[3]

Fu criticata per la corsa alla carica data la sua passata professione[senza fonte]. Affrontò quattro candidati alle primarie tenutesi il 15 agosto, 2006, e fu sconfitta con ampio margine da Jim Gibbons, con un conteggio dei voti di 1600.[4] Dopo essere stata sconfitta alle primarie si unì al Partito Libertario.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b A Lin Neumann, The Melody and Mimi show, Hong Kong Standard, 1º luglio 2006. URL consultato il 28 marzo 2007.
  2. ^ Filing draws to a close, Las Vegas Review-Journal, 13 maggio 2006. URL consultato il 28 marzo 2007.
  3. ^ Official Wonkette Endorsement: Melody "Mimi Miyagi" Damayo, Wonkette, 16 maggio 2006. URL consultato il 28 marzo 2007.
  4. ^ Jimmy Carter's son wins primary, MSNBC, 16 agosto 2006. URL consultato il 28 marzo 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 54347688