Mimas (mitologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia greca Mimas o Mimante (in greco antico: Μίμας, traslitterato Mímas) era un gigante figlio di Urano, personificazione del cielo, e di Gea, il titano personificazione della terra.

Come gli altri giganti figli di Gea, Mimas veniva descritto come un gigante che possedeva serpenti al posto delle gambe e nato completamente armato.

Secondo Apollodoro di Atene, nella Gigantomachia, la guerra contro gli dei dell'Olimpo, Mimas fu ucciso da Efesto che utilizzò una massa di ferro fuso sotto la quale il gigante rimase intrappolato. Altre fonti tramandano che fu invece ucciso da Ares o anche fulminato da una saetta scagliata da Zeus.

Si tramanda che l'isola di Procida giaccia sopra il corpo di Mimas.

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca