Mimì Maggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Domenico Maggio, detto Mimì (Napoli, 2 febbraio 1879Roma, 6 giugno 1943), è stato un attore e cantante italiano.

Debutta all'età di 20 anni, al teatro Rossini.

Artista passionale, ricco di fascino e di buone qualità canore, è stato l’interprete preferito dei più importanti autori e dei migliori impresari del Caffè-Concerto d’inizio '900.

Dopo alcune esibizioni al Teatro Rossini, la sua attività lavorativa diventa più intensa, e di conseguenza anche la sua fama.

Nel 1910 fa parte del trio Maggio-Coruzzolo-Ciamarella e nel 1916 mette su una Formazione, dove tra l'altro, milita un giovanissimo Totò.

Intanto si sposa con Antonietta Gravante, (Napoli, 1880 - Roma, 11 ottobre 1940) una cabarettista di successo, proveniente da una ricca famiglia.

La coppia avrà 16 figli, di cui 7 seguiranno le orme paterne:

Mimì Maggio, si spense a Roma, all'età di 64 anni.