Milica di Serbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Milica
Kneginja Milica.jpg

Principessa serba

Nascita 1335 circa
Morte 1405
Venerata da Chiese orientali
Ricorrenza 19 luglio

Milica Nemanjic, Hrebeljanović (in serbo: Милица Хребељановић) (1335 circa – 11 novembre 1405), è stata consorte reale di Serbia (dal 1353) e poi reggente per il figlio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Milica divenne moglie del principe serbo Lazar; fu madre del despota Stefan Lazarevic e di numerose figlie, che furono date in sposa a personaggi delle più potenti corti del Balcani.

Alla morte del marito alla battaglia del Kosovo (1389) divenne reggente della Serbia per conto del figlio Stefano.

Fondò il monastero di Ljubostinija, divenuto il centro dell'irradiazione del culto di san Lazzaro. In quello stesso luogo prese il velo nel 1393, assumendo il nome monastico di Eugenia, cambiato con quello di Eufrosina al momento della morte, quando ricevette il “grande schima” monacale.

Fu l'autrice della "Preghiera di una madre" (Молитва матере) e un commovente componimento di lutto per il marito, "Il mio Sposo di vedovanza" (Удовству мојему женик).

Fu sepolta nello stesso monastero; dalla sua tomba stillano gocce balsamiche.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

È festeggiata nelle Chiese Orientali il 19 luglio.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Milica di Serbia in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Controllo di autorità VIAF: 28209913