Miko (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Don Miko
Don Miko al Salotto del Mandrogno
Don Miko al Salotto del Mandrogno
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Italo disco
Periodo di attività 1964 – in attività
Etichetta Ariston Records, Vedette, Giallo Records
Album pubblicati 2
Studio 2
Sito web

Miko, anche conosciuto come Don Miko o Miko Mission; pseudonimo di Pier Michele Bozzetti (Alessandria, 22 giugno 1945), è un cantautore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Copertina del primo 45 giri di Don Miko, pubblicato dalla Ariston (1964)

Inizia a cantare molto giovane, ed a soli sette anni si esibisce come cantante in una commedia rappresentata ad Alessandria, Gelindo.

A quattordici anni forma il suo primo complesso, "I Passi per la Musica", che in seguito, cambiano il nome in "Oscars" (con Lallo Schiavoni alla batteria, Piero Nano al basso, Danilo Macchioni alle tastiere, poi sostituito da Vincenzo Pandolfi, Gianni Bongiovanni alle chitarre e Osvaldo Pizzoli al sax e al flauto). Con il gruppo partecipa ad alcuni concorsi canori tra cui Ribalta per Sanremo, che si svolge al Lido di Venezia. Miko vince, ottenendo così un contratto con la Ariston Records: nel 1964, adottato il nome d'arte Don Miko, debutta con il 45 giri Gente... che ragazza!, il cui retro, Non hai più niente per me, riscuote un buon successo in estate.

Partecipa al Festival di Sanremo 1965 presentando, in abbinamento con Timi Yuro, il brano E poi verrà l'autunno, che non viene ammesso alla serata finale, ma ottiene un discreto successo, ed in seguito viene interpretato da Mina. In seguito prende parte a vari programmi televisivi, come La fiera dei sogni.

L'anno successivo incide una versione in italiano di Michelle dei Beatles, con il testo scritto da Ricky Gianco.

Dopo altri 45 giri, cambia casa discografica passando alla Vedette. Tra i successi di questo periodo ricordiamo Le tue favole, canzone con il testo scritto da Luciano Beretta, e Cade il mondo, scritta con Valerio Negrini (paroliere dei Pooh, il quale per Don Miko firma anche il testo di Susanna T.) e presentata nel programma Settevoci, presentato da Pippo Baudo, in cui vinse alcune puntate.

Ha partecipato al Festival di Sanremo 1976 con Signora tu (scritta dal cantautore per il testo e da Graziano Pegoraro per la musica), che si classifica al sedicesimo posto ed entra per qualche settimana anche in hit parade, pur stazionando nelle posizioni basse[1].

Negli anni ottanta passa alla musica dance con il nome di Miko Mission e pubblica diversi 45 giri.

Nel decennio successivo riprende il nome Don Miko, pubblicando nuovo materiale inedito e continuando a tenere concerti.

Discografia parziale[modifica | modifica sorgente]

45 giri incisi come Don Miko[modifica | modifica sorgente]

45 giri incisi come Pier Bozzetti[modifica | modifica sorgente]

45 giri incisi come Miko[modifica | modifica sorgente]

45 giri incisi come Miko & Michelle[modifica | modifica sorgente]

  • 1978 - ...ma che magnifica serata/Magico (Real Music RM 18001)

Singoli incisi come Miko Mission[modifica | modifica sorgente]

CD[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I dati sulle posizioni in classifica sono ricavati dal volume di Dario Salvatori, Storia dell'hit parade, edizioni Gremese, 1989, e dalle classifiche pubblicate nel 1976 dal settimanale TV Sorrisi e Canzoni

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Il dizionario della canzone italiana, Armando Curcio Editore (1990); alla voce Don Miko, di Enzo Giannelli, pag. 578
  • Don Miko Angelo solista, articolo pubblicato sul numero 17 di Giovani del 23 aprile 1966, pag. 75

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 86752783