Miklós Rózsa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore colonna sonora 1946
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore colonna sonora 1948
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore colonna sonora 1960

Miklós Rózsa (Budapest, 18 aprile 1907Hollywood, 27 luglio 1995) è stato un compositore ungherese.

È stato uno dei più grandi compositori di colonne sonore cinematografiche. Sue sono le musiche legate alle più grandi produzioni hollywoodiane nel periodo che va dalla metà degli anni quaranta ai primi anni ottanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni e l'adolescenza[modifica | modifica wikitesto]

Miklós Rózsa nasce in una famiglia della borghesia ungherese, da padre industriale e da madre insegnante di pianoforte. Sin dalla giovane età viene avviato agli studi musicali dalla madre pianista, e già all'età di sei anni era considerato un pianista prodigio. Prima del raggiungimento dei dieci anni inizia attività concertistica riscuotendo notevole successo. Completati gli studi decide di iscriversi al Conservatorio di Budapest incontrando però difficoltà in seno alla famiglia. Si trasferisce a Lipsia per studiare chimica per seguire il desiderio del padre, ma ben presto desiste per iscriversi al Conservatorio di questa città. Qui segue un corso completo di studi con Herrmann Grabner laureandosi a pieni voti. Si perfeziona poi con Zoltán Kodaly e Béla Bartók.

I primi passi nell'attività di musicista[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la sua bravura, i primi anni di attività in patria non gli consentono di sfondare e decide quindi di andare a Parigi dove il fervore dell'attività musicale può dare grandi possibilità di incontro con altri musicisti.

La sua decisione si rivela subito indovinata. Egli inizia a comporre musica classica sia in forma solistica che sinfonica ottenendo subito un grande successo con il Ballet Hungarian. Visti i primi successi, viene invitato a Londra nel 1935 per dirigere il teatro "Duke's of York".

Qui, proseguendo l'attività di direttore d'orchestra e di solista di violino, ha l'opportunità di scrivere altra musica e di incontrare molte persone influenti che faranno la sua fortuna.

A Londra, infatti, incontra il regista Jacques Feyder che gli propone di scrivere le musiche per il film Knight whitout armor. Rózsa, che non ha alcuna esperienza in questo genere musicale, accetta anche se poco convinto. Il lavoro risulta però migliore di ogni sua più rosea aspettativa e costituisce l'inizio di una carriera che andrà avanti per circa cinquanta anni.

La sua prima produzione[modifica | modifica wikitesto]

I primi lavori si riferiscono a commedie che non sono molto consone al modo di sentire dell'autore e risentono, pertanto, di una certa mancanza di ispirazione. Soltanto quando gli proporranno dei film del genere avventuroso, emergerà l'estro e il virtuosismo del grande compositore, che farà assurgere la musica da film alle vette massime della musica immortale. Prima di lui soltanto due autori, Max Steiner e Eric Korngold avevano usato lo stile classico nella musica da film ma non erano riusciti a farla assurgere ai livelli ai quali la porterà Miklós Rózsa. Alcuni esempi di questi film sono Le quattro piume e Il ladro di Bagdad.

Nel 1942 gli vengono commissionate le musiche per il film Il libro della giungla ed egli ne scrive un poema sinfonico dove la voce di ogni animale è abbinata ad uno strumento musicale. Il risultato è entusiasmante e anche per merito delle musiche il film rimarrà un classico del genere.

Il periodo di Hollywood[modifica | modifica wikitesto]

Alla vigilia della seconda guerra mondiale, Rózsa, avendo ormai deciso di considerare la scrittura di musiche da film quale sua attività principale, si trasferisce definitivamente negli Stati Uniti. Qui incontra il produttore e regista Billy Wilder che gli darà la possibilità di affermarsi quale uno dei più grandi scrittori di musica per il cinema negli anni d'oro di Hollywood.

Nel corso della collaborazione con Wilder, durata a più riprese per oltre un quarantennio, scriverà per lui le musiche dei film La fiamma del peccato (1944), Giorni perduti (1945) e Fedora (1978).

Durante gli anni quaranta contribuisce al successo del gangster movie e del noir, conquistando un Oscar per le musiche di Io ti salverò (1945) di Alfred Hitchcock. Altri film del genere che ottennero grande successo furono I gangsters (1946), Lo strano amore di Martha Ivers (1946), Forza bruta (1947), La città nuda (1948) e Giungla d'asfalto (1950) di John Huston. Nel 1948 conquista il secondo premio Oscar per il film Doppia vita (1947) diretto da George Cukor.

Nei primi anni cinquanta, il passaggio alla Metro Goldwyn Mayer coincide con l'inizio di un decennio d'oro per il kolossal di genere storico, e di conseguenza per la produzione rozsiana. A questo genere appartengono le musiche di Quo vadis? (1951), Ivanhoe (1952), Gli avventurieri di Plymouth (1952), Giulio Cesare (1953), I cavalieri della tavola rotonda (1953), La regina vergine (1953), La valle dei Re (1954), Ben-Hur (1959), che gli fa vincere il terzo premio Oscar, El Cid (1961), Il Re dei Re (1961), Sodoma e Gomorra (1962).

Dopo questo frenetico periodo creativo, il compositore sembra voler tornare alla scrittura dell'amata musica classica e pertanto rallenta la sua produzione di musica per il cinema. Ma nonostante tutto realizzerà ancora le musiche di film importanti quali I berretti verdi (1968), Vita privata di Sherlock Holmes (1970), Providence (1977) e La cruna dell'ago (1981).

Nell'ultimo decennio della sua vita si dedicherà definitivamente alla scrittura di musica classica che, seppure meno conosciuta, costituisce buona parte della sua produzione musicale.

Nel 1984 avviene la prima esecuzione assoluta nella Carnegie Music Hall di Pittsburgh del Concerto per viola e orchestra di sua composizione diretta da André Previn con Pinchas Zukerman.

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia delle composizioni classiche[modifica | modifica wikitesto]

Musica da camera e sinfonica[modifica | modifica wikitesto]

Trascrizioni sinfoniche di colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 114383553 LCCN: n80125804