Mike Hoare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Thomas Michael Hoare, conosciuto col nome di battaglia di Mad Mike (Dublino, 1920), è un comandante mercenario britannico, coinvolto negli anni sessanta in azioni di guerra in Africa e nell'Oceano Indiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La Crisi del Congo[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver servito come ufficiale carrista nell'esercito britannico sul fronte nordafricano durante la Seconda guerra mondiale, fu consigliere militare e ufficiale mercenario durante la Crisi del Congo nel '61 e la secessione del Katanga, divenne personale ed intimo amico di Moise Ciombe. fu nuovamente inviato nel Congo nel 1964, quando Ciombe tornò al potere, e formò e reclutò il "5° Commando" con elementi mercenari di lingua inglese (principalmente britannici e sudafricani). Ebbe il comando durante la fase più accesa della guerra contro i Simba (in lingua swahili, "leoni") di Pierre Mulele, i rivoluzionari anti-colonialisti che nel 1964 avevano occupato Stanleyville (ora Kisangani) e proclamato il governo separatista della Repubblica Popolare del Congo, supportato da arabi, sovietici e cubani e con a capo il presidente Cristophe Gbenye. Si ritirò dalla regione nel dicembre del 1965 cedendo il comando del reparto al suo vice John Peters. Ha scritto il libro "Mercenario nel Congo" dove racconta la sua campagna d'Africa.

L'Affare Seychelles[modifica | modifica sorgente]

Nel 1978 fu sventato un tentativo di colpo di stato nelle Isole Seychelles organizzato da Mike Hoare che impiegava un gruppo di una cinquantina di mercenari bianchi. Una commissione internazionale delle Nazioni Unite stabilì che il governo sudafricano era coinvolto nel tentato golpe.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Anthony Mockler, Gli ultimi mercenari, Sugarco, 1985, p. 325.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64805759 LCCN: n86121494