Mike Brown (cestista 1970)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mike Brown
Mike Brown NBA cropped.jpg
Mike Brown nel 2008
Dati biografici
Nome Michael Brown
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore
Ritirato 1992 - giocatore
Carriera
Giovanili


1990-1992
Würzburg American High School
Mesa Community College
San Diego Toreros San Diego Toreros
Carriera da allenatore
1997-1999 Wash. Wizards Wash. Wizards (vice)
2000-2003 San Antonio Spurs San Antonio Spurs (vice)
2003-2005 Indiana Pacers Indiana Pacers (vice)
2005-2010 Cleveland Cavaliers Cleveland Cavaliers 272-138
2011-2012 Los Angeles Lakers Los Angeles Lakers 99-54
2013-2014 Cleveland Cavaliers Cleveland Cavaliers 33-49
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 maggio 2014

Michael "Mike" Brown (Columbus, 5 marzo 1970) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo due anni da vice allenatore ai Washington Wizards passa come vice agli Spurs dove coach Gregg Popovich lo forma come coach NBA. Dai tempi degli Spurs, le squadre di Brown hanno sempre vinto ameno 58 partite a stagione. Brown è anche stato capoallenatore degli Spurs in Summer League a Boston e a Salt Lake City. Dopo aver vinto il titolo NBA nel 2003 con gli Spurs viene assunto dagli Indiana Pacers come assistente allenatore di Rick Carlisle. Contribuisce a portare i Pacers a diverse apparizioni consecutive ai play-off compresa una finale di Conference nel 2004.

Il suo record da assistente allenatore è di 341-201 (0,629).

Dopo aver passato due anni ai Pacers viene assunto nel giugno 2005 come head coach dai Cleveland Cavaliers di LeBron James in sostituzione di Brendan Malone: diventa così il secondo allenatore più giovane del campionato dopo Lawrence Frank dei New Jersey Nets. Il 2 giugno 2007 i Cavs di Brown conquistano per la prima volta nella loro storia le NBA Finals sconfiggendo i Detroit Pistons. Vengono tuttavia sconfitti in quattro partite proprio dalla sua ex squadra, gli Spurs. Il 1º febbraio 2008 viene nominato coach della Eastern Conference del mese di gennaio. Nel 2009 viene nominato allenatore della squadra All-Star della Eastern Conference diventando il secondo allenatore dei Cavs a guidare la selezione dopo Lenny Wilkens, che l'aveva guidata nel 1989. Il 24 aprile 2009 Brown vince l'NBA Coach of the Year Award dopo aver guidato i Cavs a un record di 66-16: il migliore nella storia della franchigia. Nel 2008–09 e nel 2009–10 ottiene il miglior record della lega, ma viene eliminato ai play-off. Il 13 maggio 2010 i Cavs vengono infatti eliminati dai Boston Celtics nelle semifinali di Conference agli NBA Playoffs 2010. Dopo questa sconfitta i Cavs diventano la prima squadra a vincere più di 60 partite in due stagioni consecutive senza arrivare alle NBA Finals. Dopo ciò viene licenziato il 24 maggio 2010. Nel dicembre 2010 inizia a lavorare come opinionista per la ESPN.

Dopo aver lasciato i Cavs è stato vice-allenatore della squadra della scuola media di suo figlio. È stato anche allenatore della Westlake Lee Burneson Middle School in Ohio. Ha rifiutato un'offerta da assistente al St. Mary's College in California.

Il 25 maggio 2011 i Los Angeles Lakers annunciano a sorpresa l'ingaggio di Brown (per 18,25 milioni di dollari), il quale ha firmato un contratto di tre anni con team option per il quarto. Sostituisce Phil Jackson, che aveva dato l'addio alla pallacanestro alla fine della stagione 2010-11. Il suo ingaggio viene ufficializzato il 31 maggio 2011. I Lakers chiudono sotto la sua guida una stagione modesta: dopo aver chiuso con un bilancio di 41-25 (5º posto in NBA), la squadra viene eliminata al secondo turno dei play-off dagli Oklahoma City Thunder per 4-1. Il 9 novembre 2012 viene esonerato dell'incarico di allenatore dei Lakers dopo la pessima partenza nella stagione 2012-13 (bilancio di 1-4).

Il 25 aprile 2013 i Cavs dopo aver licenziato Byron Scott, alla fine di una stagione alquanto deludente, trovano un accordo, dopo due anni lontano da Cleveland, con l'ex coach Brown, che firma un contratto quinquennale a oltre 20 milioni di dollari.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 61311947