Mika Myllylä

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mika Myllylä
Mika Myllylä 2001.jpg
Mika Myllylä nel 2001
Dati biografici
Nome Mika Kristian Myllylä
Nazionalità Finlandia Finlandia
Altezza 183 cm
Peso 74 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra Joutsan Pommi
Ritirato 2005
Palmarès
Olimpiadi 1 1 4
Mondiali 4 3 2
Coppa del Mondo - Lunga distanza 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Mika Kristian Myllylä (Haapajärvi, 12 settembre 1969Kokkola, 5 luglio 2011) è stato un fondista finlandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carriera sciistica[modifica | modifica sorgente]

In Coppa del Mondo esordì il 7 dicembre 1991 nella 10 km a tecnica classica di Silver Star (27°), ottenne il primo podio il 9 gennaio 1994 nella 15 km a tecnica classica di Kavgolovo (3°) e la prima vittoria il 15 gennaio 1995 nella staffetta di Nové Město na Moravě. In gare individuali ottenne la prima vittoria il 7 dicembre 1996 nella 10 km a tecnica classica di Davos. Nella stagione 1996-1997 si aggiudicò la Coppa del Mondo di lunga distanza.

In carriera partecipò a tre edizioni dei Giochi olimpici invernali (Albertville 1992, Lillehammer 1994 e Nagano 1998), vincendo sei medaglie, e a cinque dei Campionati mondiali, vincendo nove medaglie.

Nel 2001 fu coinvolto nello scandalo doping che travolse la nazionale finlandese ai Campionati mondiali di sci nordico 2001: poiché risultò positivo all'amido idrossietilico fu privato della medaglia d'oro nella staffetta che in un primo momento gli era stata assegnata[1][2]. Myllylä riconobbe la propria colpevolezza e, in seguito, ammise di aver fatto uso di sostanze dopanti (EPO) durante l'intera carriera. Scontata la squalifica di due anni tentò di ritornare alle gare, con scarsi risultati, fino al definitivo ritiro nel 2005[2].

Procedimenti giudiziari e morte[modifica | modifica sorgente]

Già afflitto da alcolismo durante il periodo di attività sportiva, dopo il ritiro il problema si acuì. Tra il 2008 e il 2010 fu più volte arrestato per guida in stato di ebbrezza e condannato in ogni occasione a 30-40 giorni di carcere; anche l'uso di doping fu oggetto di un procedimento giudiziario[2][3].

Fu stato trovato morto dalla polizia nella sua casa di Kokkola il 5 luglio 2011; non furono fornite indicazioni ufficiali sulla causa del decesso, anche se la stampa parlò di suicidio[2][3].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 2º nel 1997
  • Vincitore della Coppa del Mondo di lunga distanza nel 1997
  • 26 podi (15 individuali, 11 a squadre[5]), oltre a quelli conquistati in sede olimpica o iridata e validi ai fini della Coppa del Mondo:
    • 11 vittorie (6 individuali, 5 a squadre)
    • 9 secondi posti (4 individuali, 5 a squadre)
    • 6 terzi posti (5 individuali, 1 a squadre)

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Luogo Paese Disciplina
15 gennaio 1995 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca 4x10 km TC
(con Karri Hietamäki, Jari Isometsä e Harri Kirvesniemi)
10 dicembre 1995 Davos Svizzera Svizzera 4x10 km
(con Karri Hietamäki, Sami Repo e Jari Isometsä)
14 gennaio 1996 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca 4x10 km
(con Sami Repo, Harri Kirvesniemi e Jari Isometsä)
7 dicembre 1996 Davos Svizzera Svizzera 10 km TC
8 dicembre 1996 Davos Svizzera Svizzera 4x10 km
(con Jari Isometsä, Sami Repo e Harri Kirvesniemi)
4 gennaio 1997 Kavgolovo Russia Russia 30 km TL
3 gennaio 1998 Kavgolovo Russia Russia 30 km TL
11 marzo 1998 Lahti Finlandia Finlandia 4x10 km
(con Harri Kirvesniemi, Sami Repo e Jari Isometsä)
14 febbraio 1999 Seefeld in Tirol Austria Austria 10 km TL
2 febbraio 2000 Trondheim Norvegia Norvegia 10 km TL
20 dicembre 2000 Davos Svizzera Svizzera 30 km TC

Legenda:
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera

Campionati finlandesi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nuova bufera doping sul fondo finlandese in Wintersport-news.it, 28 ottobre 2010. URL consultato il 5 agosto 2011.
    (FI) Paavo Rytsä - Jukka Lindfors, Lahden kohukisat 2001 in Yle.fi, 8 settembre 2006. URL consultato il 5 agosto 2011.
    (FI) Jukka Lindfors, Miesten suruviesti Lahdessa 2001 in Yle.fi, 2 agosto 2008. URL consultato il 5 agosto 2011.
  2. ^ a b c d e Scheda Sports-reference. URL consultato il 6 ottobre 2011.
  3. ^ a b (EN) Myllylä remembered as a champion in Yle.fi, 5 luglio 2011. URL consultato il 6 ottobre 2011.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.
  5. ^ Fino al 2000 dati parziali per le prove a squadre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]