Miho Kanno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Miho Kanno (菅野美穂 Kanno Miho?) (Saitama, 22 agosto 1977) è un'attrice, cantante, modella e idol giapponese.

È nota principalmente per aver interpretato il ruolo di Tomie Kawakami nel J-Horror Tomie e il ruolo di Sawako in Dolls, diretto da Takeshi Kitano.

In veste di cantante ha inciso due album e cinque singoli.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Miho Kanno debuttò nel 1993, interpretando un ruolo nel dorama Ichigo hakusho.

Il suo debutto in un film avvenne nel 1995, con Dai shitsuren.

Lo stesso anno interpretò un ruolo principale nell'horror Eko Eko Azarak: Wizard of Darkness.

Nel 1998 si aggiudicò il premio come miglior nuovo talento agli Elandor Awards, per la sua interpretazione nel dorama Kimi no te ga sasayaiteiru.[1]

L'anno successivo fu scelta per interpretare Tomie Kawakami in Tomie, diretto da Ataru Oikawa, primo film di una serie tratta dall'omonimo manga di Junji Ito.

Nel 2000 vinse il Japanese Drama Academy Awards come miglior attrice, per Ai wo kudasai.[2]

Nel 2002 interpretò il ruolo di Sawako in Dolls, che le valse il premio come miglior attrice non protagonista dell'Hochi Film Awards, e vinse nuovamente il Japanese Drama Academy Awards come miglior attrice, per Ooku.[2]

Recentemente ha ricoperto ruoli pubblicitari per la linea elettronica Nintendo, per le stampanti OKI e per i braccialetti e gli orologi Dior.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

  • Happy Ice Cream (1995)

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • Koi wo shiyou! (1995)
  • Taiyou ga suki! (1995)
  • Makenai anataga suki (1996)
  • Anoko jya nai (1996)
  • ZOO ~Ai wo kudasai~ (2000)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ エランドール賞 歴代受賞者一覧. URL consultato il 30 maggio 2009.
  2. ^ a b Drama Academy Awards. URL consultato il 30 maggio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 69222210