Mieszko I di Teschen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sigillo di Mieszko I

Mieszko I di Teschen (tra il 1252 ed il 1256 – prima del 27 agosto 1315) fu il fondatore della dinastia dei Piast di Teschen.

Egli era il figlio maggiore di Ladislao Opolski e di sua moglie Eufemia.

Egli aveva tre fratelli e il loro padre decise di concedere a ciascuno dei propri figli un quarto del Ducato di Opole, e a Mieszko toccò il Ducato di Teschen. Mieszko governò su Cieszyn (Teschen), Oświęcim e Racibórz sin dal 1281/1282 assieme al fratello Premislavo di Racibórz, e dal 1290 - dopo la suddivisione - divenne il solo reggenti di Cieszyn e Oświęcim.

Egli rifiutò il supproto ai Piast che aspiravano al trono polacco. Egli si alleò invece, il 17 gennaio 1291 con Václav II, Re di Boemia. Mieszko gli garantì infatti la propria fedetà ed il suo sostegno verso il trono polacco. Egli prese parte infatti alla campagna contro Ladislao Łokietek nel 1292 e prese parte alla Battaglia di Siewierz. Mieszko fu inoltre presente all'incoronazione di Václav II a Re di Polonia a Gniezno nel 1300. Alla morte di Václav II, Mieszko continuò a supportare i Re boemi e in particolare Václav III, figlio di Václav II.

Nella politica interna, si destreggiò in modo deciso. Mieszko apportò una politica di intensa colonizzazione e fondò molti nuovi insediamenti. Egli elevò a città molti villaggi dell'area: Cieszyn, Oświęcim, Zator, Bielsko, Skoczów e Fryštát.

Alla sua morte, i suoi domini vennero divisi in due sezioni governate dai suoi figli: Cieszyn, che venne governata da Casimiro e Oświęcim, retta da Ladislao.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Panic, Idzi (2002). Poczet Piastów i Piastówien cieszyńskich. Cieszyn: Urząd Miejski. ISBN 83-917095-4-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Teschen Successore
Titolo inesistente 12901315 Casimiro I
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie