Midollo rostrale ventromediale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Midollo rostrale ventromediale
Gray700.png
Sezione di midollo spinale. Il midollo rostrale ventromediale è in rosso e indicato dal numero 5.

Il midollo rostrale ventromediale (RVM) è un gruppo di neuroni facenti parte del midollo allungato e situati vicino alla linea mediana sul pavimento del mielencefalo. Da qui si dipartono fibre nervose discendenti eccitatorie e inibitorio dirette ai neuroni del corno dorsale del midollo spinale[1].

Si possono identificare tre categorie di neuroni nel midollo rostrale ventromediale, caratterizzati in base alle loro risposte a segnali nocicettivi: le cellule on, le cellule off e le cellule neutrali. Le cellule off mostrano una riduzione transitoria delle frequenza di scarica appena prima del riflesso nocicettivo, e si suppone abbiano un ruolo inibitorio[1]. La loro attivazione, secondaria alla somministrazione di farmaci quali la morfina e altri oppioidi, risulta aver effetto antidolorifico[2]. Le cellule on, al contrario, mostrano un aumento della frequenza di scarica subito prima dell'impulso dolorifico, e si suppone abbiano un effetto eccitatorio. Le cellule neutrali, invece, non mostrano alcuna risposta allo stimolo nocicettivo[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c M.O. Urban, Supraspinal contributions to hyperalgesia in PNAS, vol. 96, n. 14, luglio 1999, pp. 7687–7692. DOI:10.1073/pnas.96.14.7687, PMID 17831256.
  2. ^ Michael Morgan, Periaqueductal Gray neurons project to spinally projecting GABAergic neurons in the rostral ventromedial medulla in Pain, vol. 140, n. 2, novembre 2008, pp. 376–386. DOI:10.1016/j.pain.2008.09.009, PMID 18926635.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]