Midollare del surrene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
midollo surrenale corredato dai nomi delle varie parti

Il midollo surrenale è una parte della ghiandola surrenale. È collocato al centro della ghiandola, circondata dalla corteccia surrenale.

Funzione[modifica | modifica sorgente]

Composto prevalentemente dalle cellule endocrine cromaffini, il midollo surrenale è il principale sito di conversione dell'amminoacido tirosina nelle catecolamine adrenalina (epinefrina) e noradrenalina (norepinefrina).

In risposta a situazioni di stress, le cellule midollari rilasciano catecolamine nel sangue in proporzione 85:15 di adrenalina e noradrenalina. I maggiori effetti dell'adrenalina e della noradrenalina includono l'aumento della frequenza cardiaca, il restringimento dei vasi sanguigni, dilatazione dei bronchi e l'accelerazione del metabolismo, ed in genere tutte le risposte caratteristiche del combatti o fuggi.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Le cellule midollari derivano dalla cresta neurale dell'embrione e di conseguenza possono essere classificati come neuroni modificati.

In particolare, sono cellule postgangliari del sistema nervoso simpatico modificate. Esse hanno perso i loro assoni e dendriti, ricevendo innervazione dalle corrispondenti fibre preganglioniche.

Inoltre, come le sinapsi tra fibre pre e postganglioniche sono chiamati ganglia, il midollo surrenale è in realtà un ganglio del sistema nervoso simpatico.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]