Microsauria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Microsauria
Tuditanus1DB.jpg
Ricostruzione di Tuditanus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Amphibia
Sottoclasse Lepospondyli
Ordine Microsauria

I microsauri (Microsauria) sono un ordine di anfibi estinti, conosciuti allo stato fossile solo in terreni del Carbonifero superiore e del Permiano inferiore (340 – 260 milioni di anni fa) di Nordamerica ed Europa.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Estremamente diversificati, i microsauri comprendevano animali obbligatoriamente acquatici, dotati di branchie esterne anche allo stadio adulto e di canali della linea laterale, ma anche animali simili a lucertole e compiutamente terrestri. Alcune famiglie includono specie dal corpo allungato, probabilmente di abitudini fossorie. Le zampe sono sempre presenti, anche se molto ridotte, e la coda non è mai modificata come organo adatto al nuoto. Le caratteristiche dei microsauri includono un condilo occipitale molto largo e un solo osso nella serie temporale.

Parentele[modifica | modifica sorgente]

L’origine di questo gruppo è ancora sconosciuta, ma sembra che i microsauri fossero strettamente imparentati ai nectridei e agli aistopodi all’interno dei lepospondili. Tutte le caratteristiche condivise dai rappresentanti di questi gruppi, però, potrebbero essere frutto di convergenza evolutiva e delle piccole dimensioni e secondo alcuni paleontologi non indicherebbero una stretta parentela. Anche se non sono conosciute forme intermedie, si pensa che i microsauri possano essere i più probabili candidati a un’origine di due gruppi di anfibi attuali (apodi e urodeli).

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Classe Amphibia
* Sottoclasse Lepospondyli
 * Superordine (o ordine) “Microsauria” Dawson, 1863 [parafiletico]
        |?- †Odonterpeton triangulare Moodie, 1909b 
        |?-o †Hapsidopareiontidae
        |  |?- †Ricnodon
        |  |-- †Saxonerpeton
        |  `--+-- †Hapsidopareion
        |     `-- †Llistrofus
        |--+-- †Utaherpeton 
        |  |-- †Hyloplesion
        |  `-- †Microbrachis pelikani Fritsch, 1876 
        `--o †“Tuditanomorpha” 
           |?-o †Tuditanidae 
           |  |-- †Asaphestra intermedia
           |  |-- †Boii
           |  |-- †Crinodon limnophyes (Steen, 1938) Carroll & Gaskill, 1978
           |  `--o †Tuditanus
           |     `-- †T. punctulatus Cope, 1871b
           |--o †Ostodolepididae
           |  |?- †Ostodolepis
           |  |-- †Micraroter erythrogeios Carroll & Gaskill, 1978
           |  `-- †Pelodosotis
           `--+--o †Pantylidae
              |  |?- †Trachystegos 
              |  |-- †Pantylus cordatus
              |  `--+-- †Stegotretus
              |     `-- †Sparodus 
              `--+--o †Gymnarthridae Case, 1910
                 |  |?- †Elfridia 
                 |  |?- †Leiocephalikon 
                 |  |?-o †Pariotichus 
                 |  |  |-- †P. aduncus
                 |  |  `-- †P. isolomus
                 |  `--+--o †Euryodus
                 |     |  |-- †E. primus
                 |     |  `-- †E.dalyae
                 |     `--+?- †Bolterpeton carrolli Anderson & Reisz, 2003 
                 |        `--o †Cardiocephalus
                 |           |-- †C. peabodyi Carroll & Gaskill, 1978
                 |           `-- †C. sternbergi
                 `--+-- †Rhynchonkos stovalli 
                    |-- †Trihecaton 
                    `----o †Brachystelechidae 
                         |-- †Batropetes
                         `--+-- †Quasicaecelia
                            `-- †Carrolla

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]