Microcitosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Microcitosi
Codici di classificazione

La microcitosi (dal greco "cellule piccole"), o microcitemia ("cellule piccole nel sangue"), è una riduzione anomala del volume medio dei globuli rossi, rilevabile solo tramite esami di laboratorio quali ad esempio l'emocromo.[1] I globuli rossi di anomalo volume ridotto si chiamano microciti.[2]

Può essere un sintomo di beta-talassemia in forma eterozigote

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mach-Pascual S, Darbellay R, Pilotto PA, Beris P, Investigation of microcytosis: a comprehensive approach in Eur. J. Haematol., vol. 57, nº 1, luglio 1996, pp. 54–61, DOI:10.1111/j.1600-0609.1996.tb00490.x, PMID 8698132.
  2. ^ Microcitosi, Dizionario della Salute. URL consultato il 3 marzo 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pontieri, Russo, Frati, Patologia generale, 3ª ed., Padova, Piccin, 2005, ISBN 88-299-1734-6.
  • Harrison, Principi di Medicina Interna - Il manuale, 16ª ed., New York-Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 88-386-2459-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]