Michelle Meldrum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michelle Meldrum
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Svezia Svezia
Genere Heavy metal
Hard rock
Thrash metal
Alternative metal
Death metal
Groove metal
Blues metal
Sludge metal
Doom metal
Periodo di attività 1982-2008
Strumento Chitarra
Etichetta Frontiers Records
Locomotive Records
Geffen Records
Shrapnel Records
Roadrunner Records
Gruppi Meldrum
Phantom Blue
Wargod
Album pubblicati 5
Studio 4
Raccolte 1
Gruppi e artisti correlati The Iron Maidens
Motörhead
Post Mortem

Michelle Meldrum Norum (Detroit, 28 settembre 1968Burbank, 21 maggio 2008) è stata una chitarrista e compositrice statunitense naturalizzata svedese, nota per aver fondato le heavy metal band Phantom Blue e Meldrum.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Michelle Meldrum nacque a Detroit il 28 settembre 1968 da una famiglia di artisti (suo nonno fu Thomas Hubbard, e suo prozio Elbert Hubbard). Si trasferì con i genitori a Los Angeles all'età di 13 anni, e cominciò a suonare la chitarra a 14, influenzata dai chitarristi Ulrich Roth e Michael Schenker, e dall'album degli Scorpions Virgin Killer[1]. Nel 1985, insieme al batterista Gene Hoglan (successivamente noto come membro delle bands Dark Angel, Death e Strapping Young Lad), fondò la thrash metal band Wargod, con la quale registrò due demo prima del loro scioglimento, avvenuto nel 1986. Nel 1987 partecipò come guest alla registrazione dell'EP The Missing Link del gruppo death metal Post Mortem. Sempre nel 1987 fondò insieme a Nicole Couch le Phantom Blue, una band heavy metal tutta al femminile. Grazie al successo dei primi due album, l'omonimo Phantom Blue e Built to Perform, Michelle si fece conoscere per le sue abilità di chitarrista e compositrice.

Nel 1995 Michelle sposò il chitarrista degli Europe John Norum[2], e con lui si trasferì in Svezia l'anno successivo, abbandonando le Phantom Blue. Qui nel 1999 iniziò un nuovo progetto musicale, chiamato Meldrum, nel quale espresse al meglio la sua creatività. Il loro primo album, Loaded Mental Cannon, venne pubblicato nel 2001.

Il 22 settembre 2004 ebbe un figlio, Jake Thomas.

Nel 2005 accompagnò per tre mesi i Black Label Society in tour, e alla fine dello stesso anno fu ospite speciale dei Motörhead nel tour lungo tutta l'Europa per il 30º anniversario della band. Sempre in tour accompagnò anche Sepultura, Danzig, Nashville Pussy e, nel 2006, anche le Iron Maidens per alcuni concerti[3].

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 maggio 2008 Michelle entrò in coma per un'emorragia cerebrale causata da una cisti che ha bloccato l'ossigenazione del cervello, causandone la morte cerebrale tre giorni dopo, il 21 maggio. Aveva 39 anni. In sua memoria, il 26 maggio 2009 venne organizzato il Michelle Meldrum Memorial Concert nel locale Whisky a Go Go di West Hollywood[4][5]. A tale concerto parteciparono le Phantom Blue (riunitesi apposta per l'occasione) e i Meldrum, con alla chitarra Laura Christine (precedentemente bassista del gruppo; al basso tornò la storica bassista Frida Ståhl)[6].

Gli ultimi brani scritti e registrati da Michelle andarono successivamente a costituire il terzo album dei Meldrum, Lifer[4], pubblicato il 20 novembre 2012[7].

Tributi[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con i Wargod[modifica | modifica wikitesto]

Con le Phantom Blue[modifica | modifica wikitesto]

Album studio
Raccolte
Singoli

Con i Meldrum[modifica | modifica wikitesto]

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michelle Meldrum - A Tribute
  2. ^ Michelle Meldrum tribute – Lastingtribute.co.uk
  3. ^ YouTube - The Iron Maidens - "Die With Your Boots On" (Live with Michelle Meldrum)
  4. ^ a b MELDRUM : OFFICIAL SITE
  5. ^ MELDRUM Drummer And Guitarist Featured On KNAC.com
  6. ^ The Iron Maidens Forums - Phantom Blue Reunion Show on May 26, 2009
  7. ^ Meldrum releasing new album "Lifer" later this month
  8. ^ http://bloody-disgusting.com/news/3206367/members-of-dethklok-black-label-society-and-dangerous-toys-remember-meldrum-guitarist-michelle-meldrum/