Michele di Grecia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno di Grecia
Casata di Oldenburg (ramo Glücksburg)
Royal Coat of Arms of Greece.svg

Giorgio I
Costantino I
Alessandro I
Giorgio II
Paolo I
Costantino II
Figli

Michele principe di Grecia e Danimarca (Roma, 7 gennaio 1939) è uno scrittore greco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Michele nasce Principe di Grecia e di Danimarca da Cristoforo di Grecia e da Francesca d'Orléans; i suoi nonni sono Giorgio I di Grecia e Olga di Russia, Sovrani di Grecia, e Giovanni di Guisa e Isabella d'Orléans, pretendenti al Trono di Francia.

Dopo gli studi in scienze politiche a Parigi servì per quattro anni la Patria nell'esercito ellenico.

Il 7 febbraio 1965 sposò al Palazzo Reale di Atene l'artista Marina Karella (17 luglio 1940), appartenente ad una distinta famiglia greca[1]. Il matrimonio fu comunque considerato morganatico[2] e comportò la previa rinunzia di Michele ai diritti di successione al Trono, per sé e per i suoi discendenti. Il re Costantino II ammise l'uso del titolo di Principe e Principessa di Grecia (ma non di Grecia e di Danimarca) per la discendenza, ma senza il trattamento di Altezza Reale.[3]

Dall'unione sono nate due figlie:

Dopo il matrimonio, Michele di Grecia si è dedicato alla scrittura di romanzi e di saggi storici, ottenendo nel 1970 il Prix Cazes.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Michele di Grecia-Danimarca Padre:
Cristoforo di Grecia-Danimarca
Nonno paterno:
Giorgio I di Grecia
Bisnonno paterno:
Cristiano IX di Danimarca
Trisnonno paterno:
Federico Guglielmo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg
Trisnonna paterna:
Luisa Carolina d'Assia-Kassel
Bisnonna paterna:
Luisa d'Assia-Kassel
Trisnonno paterno:
Guglielmo d'Assia-Kassel
Trisnonna paterna:
Luisa Carlotta di Danimarca
Nonna paterna:
Ol'ga Konstantinovna Romanova
Bisnonno paterno:
Konstantin Nikolaevič Romanov
Trisnonno paterno:
Nicola I di Russia
Trisnonna paterna:
Carlotta di Prussia
Bisnonna paterna:
Alessandra di Sassonia-Altenburg
Trisnonno paterno:
Giuseppe di Sassonia-Altenburg
Trisnonna paterna:
Amalia di Württemberg
Madre:
Francesca d'Orléans
Nonno materno:
Giovanni d'Orléans
Bisnonno materno:
Roberto d'Orléans
Trisnonno materno:
Ferdinando Filippo d'Orléans
Trisnonna materna:
Elena di Meclemburgo-Schwerin
Bisnonna materna:
Francesca Maria d'Orléans
Trisnonno materno:
Francesco d'Orléans
Trisnonna materna:
Francesca di Braganza
Nonna materna:
Isabella d'Orléans
Bisnonno materno:
Luigi Filippo Alberto d'Orléans
Trisnonno materno:
Ferdinando Filippo d'Orléans
Trisnonna materna:
Elena di Meclemburgo-Schwerin
Bisnonna materna:
Maria Isabella d'Orléans
Trisnonno materno:
Antonio d'Orléans
Trisnonna materna:
Luisa Ferdinanda di Borbone-Spagna

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Michele di Grecia è l'autore di numerosi saggi e romanzi:

  • Ma sœur l’histoire, ne vois-tu rien venir ? (1970)
  • La Crète, épave de l'Atlantide (1971)
  • Andronic (1976)
  • La nuit du Sérail (1982)
  • Joyaux des couronnes d'Europe (1982)
  • Grèce (1983)
  • La femme sacrée (1984)
  • L'envers du soleil (1984)
  • L'ogre (1986)
  • Le palais des larmes (1988)
  • Le dernier sultan (1991)
  • La Bouboulina (1993)
  • L'impératrice des adieux (1998), ediz. it.: L'Imperatrice degli addii. Carlotta d'Asburgo dalla Corte di Vienna al trono del Messico, Mondadori Ed. Coll.Le Scie (2000)
  • La nuit blanche de Saint-Pétersbourg (2000)
  • Romans orientaux (2000)
  • La conjuration de Jeanne (2002)
  • Mémoires insolites (2004)
  • Le ruban noir de Lady Beresford et autres histoires inquiétantes (2005)
  • Les joyaux des tsars (2006)
  • Le Rajah Bourbon (2007)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)
— 11 settembre 1964[5]
Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran)
— 14 ottobre 1971[6]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I suo genitori sono Teodoro Karellas e Elly Chalikiopoulos. Il nonno di Marina era un ricco industriale tessile, come riportato in "Prince Michael Weds Commoner", The New York Times, 8 febbraio 1965, p. 3
  2. ^ "Prince Michael Weds Commoner", The New York Times, 8 febbraio 1965, p. 3
  3. ^ Daniel Willis, (1999), The Descendants of Louis XIII, Clearfield Co., Baltimore, MD, pp. = 94, 762
  4. ^ Profilo su Forbes
  5. ^ Jørgen Pedersen: Riddere af Elefantordenen 1559–2009, Odense: Syddansk Universitetsforlag, 2009. ISBN 8776744345
  6. ^ Badraie

Controllo di autorità LCCN: n83020840