Michele VII Ducas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Michele VII di Bisanzio)
Michele VII Ducas
Michele VII Ducas
Nomisma di Michele VII Ducas.
Basileus
In carica 24 ottobre 1071 - gennaio 1078
Predecessore Romano IV Diogene
Successore Niceforo III Botaniate
Morte Efeso, 1090c.
Casa reale Ducas
Coniuge Maria d'Alania
Figli Costantino Ducas

Michele VII Ducas (in greco: Μιχαήλ Ζ΄ Δούκας , Mikhaēl VII Doukas Parapinakēs; Costantinopoli, 1050 circa – Efeso, 1090 circa) è stato un imperatore bizantino. Era detto Parapinace, fu basileus dei romei dal 24 ottobre 1071 al gennaio 1078.

Il regno[modifica | modifica sorgente]

Michele Ducas fu acclamato Imperatore dopo la sconfitta nella battaglia di Manzikert di Romano IV contro i Turchi nell'agosto del 1071. Durante il suo regno, Romano IV tentò di rovesciarlo per riprendersi il trono ma dopo vari tentativi dovette arrendersi e fu fatto uccidere.

Michele non era un condottiero, infatti delegò il controllo dell'esercito ai suoi generali. Gli Slavi avanzarono sulla costa adriatica orientale e i Bulgari irruppero oltre il confine danubiano. Vi fu inoltre la rivolta dei mercenari Normanni, guidati da Roussel di Ballieul che minacciò Costantinopoli giungendo ad incendiare Crisopoli (l'odierna Uskudar), dopo aver battuto un esercito comandato da Alessio Comneno (il futuro Alessio I), e che vennero sbaragliati solo dopo l'intervento di truppe turche, corrotte dallo stesso Alessio. Anche i Turchi Selgiuchidi avanzarono in Anatolia.

Michele VII fu il primo a ricevere, dopo lo Scisma d'Oriente, un delegato papale inviatogli da Papa Alessandro II nel 1071 per tentare una riconciliazione fra la Chiesa cattolica e quella ortodossa, tentativo che non ebbe tuttavia successo.[1]

Gli succedette Niceforo III, mentre Michele VII dopo aver abdicato si dedicò alla vita monastica, giungendo dopo alcuni anni ed esclusivamente per merito alla carica di vescovo.

Michele VII sposò Maria d'Alania, figlia del re di Georgia Bagrat IV, da questo matrimonio nacque almeno un figlio, Costantino Ducas, co-imperatore dal 1075 al 1078 e dal 1081 al 1087; Michele morì nel 1090.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ John N.D. Kelly, Gran Dizionario Illustrato dei Papi, Edizioni Piemme S.p.A., 1989, Casale Monferrato (AL), ISBN 88-384-1326-6, p. 409

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Georg Ostrogorsky, Storia dell'Impero bizantino, Milano, Einaudi, 1968. ISBN 88-06-17362-6.
  • Salvatore Impellizzeri, Imperatori di Bisanzio (Cronografia), Vicenza, 1984, 2 vol..
  • Gerhard Herm, I bizantini, Milano, Garzanti, 1985.
  • Giorgio Ravegnani, I trattati con Bisanzio 992-1198, Venezia, Il Cardo, 1992.
  • John Julius Norwich, Bisanzio, Milano, Mondadori, 2000. ISBN 88-04-48185-4.
  • Silvia Ronchey, Lo stato bizantino, Torino, Einaudi, 2002. ISBN 88-06-16255-1.
  • Alexander P. Kazhdan, Bisanzio e la sua civiltà, 2a ed, Bari, Laterza, 2004. ISBN 88-420-4691-4.
  • Giorgio Ravegnani, La storia di Bisanzio, Roma, Jouvence, 2004. ISBN 88-7801-353-6.
  • Ralph-Johannes Lilie, Bisanzio la seconda Roma, Roma, Newton & Compton, 2005. ISBN 88-541-0286-5.
  • Alain Ducellier, Michel Kapla, Bisanzio (IV-XV secolo), Milano, San Paolo, 2005. ISBN 88-215-5366-3.
  • Giorgio Ravegnani, Bisanzio e Venezia, Bologna, il Mulino, 2006.
  • Giorgio Ravegnani, Introduzione alla storia bizantina, Bologna, il Mulino, 2006.
  • Charles Diehl, Figure bizantine, introduzione di Silvia Ronchey, 2007 (1927 originale), Einaudi, ISBN 978-88-06-19077-4

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Imperatore bizantino Successore CoA of the Byzantine Empire.svg
Romano IV 1071 - 1078 Niceforo III