Michele II l'Amoriano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moneta di Michele II l'Amoriano con il figlio Teofilo II di Bisanzio.

Michele II detto l'Amoriano o il Balbuziente (in greco: Μιχαήλ Β', Mikhaēl II; 770Amorio, 2 ottobre 829) è stato un generale e imperatore bizantino, fu Imperatore di Bisanzio dal 820 fino al 829 ed iniziatore della dinastia degli Amoriani.

Regno[modifica | modifica sorgente]

Da semplice soldato fece carriera nell'esercito fino ad arrivare al grado di generale durante il regno dell'amico Leone V l'Armeno. Imprigionato dopo un tentativo di colpo di Stato contro l'imperatore in carica venne liberato dalla prigionia dai suoi seguaci che l'aiutarono a prendere il potere e ad uccidere il suo predecessore. In seguito dovette fronteggiare la rivolta capeggiata da Tommaso lo Slavo, un generale bizantino suo vecchio compagno d'arme.

Nonostante la sua simpatia dichiarata per l'iconoclastia fu tollerante con tutte le fedi professate; si inimicò una parte della popolazione in occasione del suo secondo matrimonio con la figlia di Costantino VI, dopo che la stessa era già stata consacrata monaca, e dovette reprimere una rivolta militare a Costantinopoli che lo voleva rovesciare.

Niceforo I manda un'epistola all'imperatore Michele II in favore per la restaurazione delle icone.

Durante il suo regno la flotta bizantina fu sconfitta dagli Arabi che si impadronirono di Creta nell'826 e di parte della Sicilia nell'829. Non si conoscono le cause della sua morte avvenuta nell'829; gli successe sul trono il figlio Teofilo, frutto del suo primo matrimonio.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Michele sposò in prime nozze Tecla, figlia di Bardanes Tourkos, generale bizantino di origine armena al cui comando egli estesso aveva combattuto, dalla quale ebbe:

  • Teofilo, suo successore al trono imperiale.

Rimasto vedovo, Michele sposò Eufrosina, figlia di Costantino VI, dalla quale tuttavia non ebbe figli.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Imperatore bizantino Successore Double-headed eagle of the Greek Orthodox Church.svg
Leone V 820 - 829 Teofilo