Michele Bachmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michele Bachmann
Bachmann2011.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti - Minnesota, distretto n.6
Durata mandato 3 gennaio 2007 - In carica
Predecessore Mark Kennedy

Membro del Senato del Minnesota - Distretto n.52
Durata mandato 7 gennaio 2003 - 2 gennaio 2007
Predecessore Satveer Chaudhary
Successore Ray Vandeveer

Membro del Senato del Minnesota - Distretto n.56
Durata mandato 3 gennaio 2001 - 7 gennaio 2003
Predecessore Gary W. Laidig
Successore Brian LeClair

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Tendenza politica conservatrice

Michele Marie Bachmann, nata Amble (Waterloo, 6 aprile 1956), è una politica e avvocato statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per il Minnesota. È la terza donna in assoluto, e la prima repubblicana, a rappresentare tale Stato al Congresso.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Michele Marie Amble è nata nell'Iowa da una famiglia di origini norvegesi. Dopo il divorzio dei genitori, seguì la madre nel Minnesota e qui intraprese gli studi di legge. Dopo il matrimonio abbandonò il suo impiego da avvocato per il Dipartimento del Tesoro per dedicarsi ai suoi cinque figli. Nel corso degli anni i Bachmann hanno inoltre adottato 23 bambini.

Pur essendo cresciuta in una famiglia democratica, la Bachmann è diventata repubblicana in età adulta, leggendo un libro di Gore Vidal, Burr.

Politicamente, Michele Bachmann si è schierata a favore del dialogo con l'Iran, dell'insegnamento del creazionismo evolutivo nelle scuole pubbliche e dell'aborto, ma solo in caso di violenza sessuale o incesto.[senza fonte] Si è invece schierata contro i matrimoni gay, definendo l'omosessualità un disordine sessuale. Lampanti le accuse di omofobia da parte della comunità LGBT in seguito ad alcune affermazioni piuttosto provocatorie, tra le quali spiccano le forti critiche alla colonna sonora del film d'animazione di Walt Disney "Il re Leone", poiché composta dal cantautore omosessuale Elton John. Recentemente hanno fatto scalpore alcune sue affermazioni sul presidente Barack Obama.

Nel giugno 2011 è ufficialmente scesa in campo per la designazione di candidato repubblicano alla Presidenza per le Elezioni presidenziali statunitensi del 2012[1][2]. Il 4 gennaio 2012, all'indomani del caucus in Iowa, ha sospeso la sua campagna elettorale a seguito del deludente risultato conseguito[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per la sfida a Obama ora spunta l'anti Palin Eroina dei Tea Party - Esteri - ilGiornale.it
  2. ^ La Bachmann si candida "Sfiderò Obama nel 2012" L'annuncio dal suo Iowa - USA - Elezioni 2012 - ilGiornale.it
  3. ^ Presidenziali 2012, la Bachmann si ritira, TGcom24, 4 dicembre 2012

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 158702200 LCCN: no2010152476