Michele Angiolillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michele Angiolillo Lombardi

Michele Angiolillo Lombardi (Foggia, 5 giugno 1871Vergara, 20 agosto 1897) è stato un anarchico italiano, autore, l'8 agosto 1897, dell'assassinio del presidente del consiglio spagnolo Antonio Cánovas del Castillo, nella stazione termale di Sant'Aguida.

Nel giugno 1896, a Barcellona, fu lanciata una bomba contro la processione del Corpus Domini. A seguito del fatto quattrocento rivoluzionari furono incarcerati nella fortezza di Montjuich, dove molti morirono per le torture subite. Degli ottantasette portati in tribunale, otto furono condannati a morte e altri nove a lunghi periodi di detenzione.

Gli altri sessantuno imputati, sebbene assolti dal tribunale, furono egualmente deportati nella colonia africana del Río de Oro per ordine del governo Cánovas. L'8 agosto 1897 l'anarchico italiano Angiolillo, giunto da Londra con la precisa intenzione di vendicare gli orrori di Montjuich, attenta alla vita del presidente del consiglio spagnolo Antonio Cánovas del Castillo, assassinandolo nella stazione termale di Sant'Aguida.

Esecuzione di Angiolillo.

L'attentatore dichiarò di aver ucciso il presidente, probabilmente per evitare che altri anarchici fossero ingiustamente accusati. Certi raccontarono che ebbe un brevissimo dialogo con la moglie dell'ucciso. Questa gli avrebbe gridato "Assassino! Assassino!" e, sempre secondo le stesse fonti, lui gli avrebbe risposto "Pardon, madame. Io rispetto te come signora, ma mi dispiace che tu sia moglie di quell'uomo". Tuttavia ciò non è provato. Come non sono mai stati provati i rapporti tra Angiolillo e la delegazione cubana di Parigi, guidata da Ramón Emeterio Betances. Secondo alcune fonti infatti, Betances avrebbe dato 1.000 franchi affinché Angiolillo raggiungesse Santa Agueda e uccidesse il Primo Ministro spagnolo e accelerare il processo indipendentista di Cuba, in rivolta contro la Spagna sin dal febbraio 1895.

Angiolillo sarà processato da un tribunale militare e garrotato il 20 agosto. Il suo corpo fu gettato in una fossa comune.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Contributo iniziale tratto da Al caffè di Errico Malatesta del 1922 (Copyright scaduto).
  • Michele Angiolillo Anarchico di Michele Gualano, Edizioni Il Castello, Foggia, 2004
  • M. Gualano, Questionario per il destino - Storia di un anarchico giustiziere (romanzo). Edizioni Il Castello, Foggia, 2013. www.questionarioperildestino.it
  • F. Tamburini, Michele Angiolillo e l’assassinio di Cánovas del Castillo, in “Spagna contemporanea”, Torino, n.9, 1996.
  • F. Tamburini, Michele Angiolillo el anarquista que asesinó a Cánovas del Castillo, in “Historia 16”, Madrid, 1997
  • F. Tamburini, Betances, los mambises italianos y Michele Angiolillo, in Pasión por la libertad, Actas del coloquio internacional “El independentismo puertorriqueño de Betances a nuestros días”, París septiembre 1998”, San Juan, Puerto Rico, 2000

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41082945 LCCN: n2004140472