Michelangelo Verso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Michelangelo Verso (Palermo, 18 marzo 1920Palermo, 18 settembre 2006) è stato un tenore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a cantare in chiesa all'età di sette anni, poi, verso i quindici, il maestro di conservatorio Carmelo Giacchino lo invitò a partecipare come solista nel Coro della Conca d'Oro, a quei tempi uno dei migliori cori polifonici e folcloristici siciliani, dove cantò le più belle canzoni dialettali dell'epoca e partecipò già a molte tournée, anche all'estero, riscuotendo successi ovunque.

All'età di diciassette anni, la sua passione per il volo lo spinse a partecipare ad un Concorso Nazionale per pilota di volo a vela; lo vinse e, subito dopo l'apposito corso, frequentato presso la Scuola di volo senza motore di Bovolone, in provincia di Verona, ottenne il brevetto.

Nel 1941, con il cantante Achille Togliani, vinse una borsa di studio per diventare attore-cantante al Centro sperimentale di cinematografia di Roma, ma, a causa della guerra, non riuscì a completare quegli studi. A Cinecittà ebbe modo di conoscere personalmente diversi attori, tra i quali Amedeo Nazzari (accanto al quale recitò in una breve scena ne La bella addormentata), Luisa Ferida, Osvaldo Valenti, Rossano Brazzi, Carla Del Poggio, Totò e Miria di San Servolo. L'anno dopo arrivò in finale ad un concorso di canto all'EIAR, cantando in diretta nella trasmissione radiofonica Trenta minuti nel mondo, dove gli ascoltatori potevano votare tramite cartoline postali.

Il 13 marzo 1948 fece il suo debutto con il ruolo di Edgardo nella Lucia di Lammermoor al Teatro Massimo di Palermo, dove, il 22 maggio 1949, cantò anche, con il ruolo del Conte d'Almaviva, ne Il barbiere di Siviglia. Nello stesso anno il grande tenore Beniamino Gigli lo scelse tra i tenori emergenti per cantare, sempre al Teatro Massimo, il 2 dicembre, in un concerto lirico a totale beneficio del Comitato Cittadino "Salviamoli", offerto e organizzato dallo stesso Gigli. Verso ebbe l'onore di aprire il concerto con la romanza Vieni di Denza e di cantare, come penultimo brano in programma, l'aria Che gelida manina dalla Bohème di Puccini. Ebbe una critica molto favorevole.

Nel 1950, avendo vinto un Concorso Internazionale per cantanti lirici, gli venne assegnata una borsa di studio per perfezionamento all'Accademia Musicale Chigiana di Siena, dove studiò con il soprano Ines Alfani-Tellini ed il maestro Giorgio Favaretto. Nel saggio finale fu scelto per cantare nella Basilica di San Francesco, con orchestra e coro diretti dal maestro Andrea Morosini, nel concerto commemorativo per il cinquantenario della morte di Giuseppe Verdi, ottenendo un grande successo di pubblico e di critica.

Seguirono poi le prime registrazioni sui dischi a 78 giri: Vitti na crozza su dischi Cetra nel 1951 (che diventò subito un successo mondiale), ...E vui durmiti ancora! (fu il primo a registrare questi due brani su dischi) e tante altre canzoni classiche siciliane e napoletane su dischi Fonit nel 1952 (Torna!, Passione, Addio a Napoli). Nello stesso anno fu invitato dal maestro Furio Rendine per partecipare al Festival della Canzone napoletana, "La Piedigrotta" che durava due mesi, dove dove cantò, accompagnato dall'orchestra Anepeta, 'E campane napulitane, canzone che fu premiata e registrata anche su disco Fonit. La stampa locale lo elogiò come "II nuovo Caruso" per aver cantato senza microfono. Sempre nello stesso anno fu invitato dal MSI a registrare l'inno Sorgi Sicilia di Alfredo Cucco su dischi della Vis Radio che, per motivi di opportunità politica, fu introdotta come retro de La canzone del Piave.

Nel 1953 fu ingaggiato per cantare in America dove, nel 1954, al Metropolitan Opera House di New York, interpretò il ruolo del Conte d'Almaviva ne II barbiere di Siviglia. Il viaggio in America gli venne offerto, come da contratto, a bordo del bellissimo e leggendario transatlantico Andrea Doria.

Negli anni successivi fece molti concerti, tournée, spettacoli e programmi per radio e televisione negli Stati Uniti e in Sud America. In questo periodo ebbe occasione di conoscere personalmente attori famosi come Jane Russell e Robert Mitchum, di esibirsi a Cuba con Édith Piaf e nel famoso night Tropicana con Maurice Chevalier e Nat King Cole.

La moglie, la corista olandese Marion Fernhout, sposata in Messico nel 1958, lo seguiva nei viaggi e nel 1959, mentre erano in Ecuador, nacque il loro figlio, Michelangelo Jr.

In America, dal 1955 al 1959, Verso incise dischi a 78 e 33 giri per la Columbia Records messicana e dischi a 45 giri per la Onyx e la Granja. Al rientro dall'America, dal 1962 al 1964, seguirono dischi italiani a 45 giri registrati con la Phonotype, la Zephyr, la Fonola Dischi e la Primary. Nel 1962 vinse il 12° Festival della Nuova Canzone Siciliana di Castellammare del Golfo con le canzoni Carritteri 'nnamuratu (primo premio) e Saridda (secondo premio), che furono registrate immediatamente su dischi.

Negli anni settanta e ottanta visse con la sua famiglia in Olanda, dove cantò in programmi teatrali e per radio e televisione. Rientrato nel 1988 a Palermo, fu invitato a cantare in diverse trasmissioni radiofoniche per la Rai e nelle varie emittenti televisive della Sicilia.

Il 19 febbraio 1994 diede ufficialmente l'addio alle scene con un concerto lirico in memoria di Beniamino Gigli al Teatro Ranchibile di Palermo.

L'artista palermitano ricevette diverse onorificenze, tra le quali, nel 1989 la targa Premio Internazionale "Tito Schipa", nel 1990, a Roma, la targa d'oro Omaggio a Beniamino Gigli e nel 1994 la targa Omaggio a Enrico Caruso; nel 1998 fu nominato membro onorario del fan club The Friends of Mario Lanza di Inghilterra e nel 2003 ricevette dal consiglio comunale di Palermo la targa d'argento Premio alla carriera a Michelangelo Verso - Voce chiara e robusta apprezzata nel mondo e dai critici.

Michelangelo Verso cantò fino alla bella età di ottandadue anni, registrando nel 2002 il CD E lucevan le stelle - Romanze Vol. 4. Pur non avendo più la forza diaframmatica e la capacità respiratoria e polmonare che possedeva da giovane, mantenne la sua voce sempre intatta e con il suo modo unico e personale di interpretare.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

78 giri[modifica | modifica wikitesto]

Titolo della canzone Anno Casa discografica
Addio a Napoli 1952 Fonit
Ardore 1951 Cetra
Canzuncella a 'na sposa 1952 Fonit
Chichirichì 1952 Fonit
Ci rivedremo in costiera 1951 Cetra
Dimane 1952 Fonit
Dolce sabato 1951 Cetra
'E campane napulitane 1952 Fonit
...E vui durmiti ancora! 1952 Fonit
L'amanti bedda 1952 Fonit
Lu me' sciccareddu 1952 Fonit
'Nn' am'a spartiri 1952 Fonit
Notte sul mare 1951 Cetra
Passione 1952 Fonit
Sorgi Sicilia 1952 Vis Radio
Sospirato tango 1951 Cetra
Taliu di ccà, taliu di ddà 1952 Fonit
Torna! 1952 Fonit
Tuosseco 1952 Fonit
Vitti na crozza 1951 Cetra

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

Titolo della canzone Anno Titolo dell'album e matricola
Addio a Napoli 1955 Italia mia - DCL 73
Anema e core 1955 Italia mia - DCL 73
Arrivederci Roma 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Aveva un bavero 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Canto al amor 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
Core 'ngrato 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Funiculì funiculà 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Italia mia 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
La spagnola 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Luna rossa 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Malafemmena 1955 Italia mia - DCL 73
Mamma 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
Mexico lindo 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Munasterio 'e Santa Chiara 1955 Italia mia - DCL 73
Non ti scordar di me 1955 Italia mia - DCL 73
'Nu quarto 'e luna 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
Parlami d'amore Mariù 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
Se tu sei con me 1955 Italia en Mexico - DCL 135
Terra straniera 1955 Italia mia - DCL 73
T'ho voluto bene 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
Ti voglio tanto bene 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
Torna a Surriento 1955 Italia mia - DCL 73
Tu che m'hai preso il cuor 1955 Italia mia Vol. 2 - DCL 100
Vola colomba 1955 Italia mia - DCL 73

45 giri[modifica | modifica wikitesto]

Titolo della canzone Anno Casa discografica
A lu mercatu 1963 Phonotype
A lu mercatu 1962 Zephyr
Abballa muggheri 1963 Zephyr
Abballati abballati 1963 Zephyr
Canto la mia canzone 1963 Phonotype
Carritteri 'nnamuratu 1962 Fonola Dischi
Chichirichì 1963 Zephyr
Ciuri, ciuri 1963 Zephyr
Ciuri, ciuri 1951 Phonotype
Core 'ngrato 1958 Granja
Fontanella 1962 Fonola Dischi
Funiculì funiculà 1961 Granja
Ghiummareddu 1963 Zephyr
Giorno di nozze 1963 Phonotype
I miraculi di Santu Sanu 1963 Primary
La cruci di l'omini 1963 Zephyr
La danza di Rossini 1958 Granja
Lu me' sciccareddu 1963 Zephyr
Mandulinata d'e suspire 1962 Fonola Dischi
Melodica 1962 Fonola Dischi
Mexico lindo 1958 Granja
Musetto 1959 Onyx
Oh! Oh! Ah! Ah! 1959 Onyx
Piffiti paffiti 1963 Primary
Recondita armonia (Tosca) 1958 Granja
Saridda 1962 Fonola Dischi
Soli soli nella notte 1959 Onyx
Tanto... tanto 1959 Onyx
Tutte si maritaru 1963 Phonotype
Vincenzina 1962 Fonola Dischi
Vitti na crozza 1958 Cetra
Vitti na crozza 1963 Phonotype

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]