Michela Cerruti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michela Cerruti
Michela Cerruti.JPG
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Categoria Auto GP
Formula E
Squadra Team Supernova International
Trulli GP
 

Michela Cerruti (Roma, 18 febbraio 1987) è una pilota automobilistica italiana che nel 2014 disputa il campionato di Auto GP, con il Team Supernova International[1] e il campionato di Formula E con il team Trulli GP[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Michela Cerruti nasce a Roma ma vive a Milano, laureata in psicologia all'Università Cattolica del Sacro Cuore, figlia d'arte, si innamora della velocità fin da bambina. Suo papà Aldo Cerruti è stato infatti un campione dell'automobilismo italiano negli anni '60 e '70, conosciuto con il soprannome di Baronio, che non ha mai abbandonato la passione per le gare automobilistiche e ha così coronato il suo sogno vincendo nel 2009 il Sara GT Campionato Italiano Gran Turismo al volante di una Ferrari F430[3].

Nel 2006 Michela Cerruti sceglie di fare un corso di guida sicura ed è qui che entra in contatto con Romeo Ferraris che rimane colpito dal talento della ragazza e decide di ingaggiarla come pilota della sua scuderia[4].

Comincia così l'avventura di Michela Cerruti: nel 2008 esordisce nel Campionato Italiano Turismo Endurance al volante di un' Alfa 147 Cup in coppia con Mario Ferraris, figlio del celebre preparatore[5].

Visti i risultati positivi ottenuti durante la stagione, il team Romeo Ferraris investe sulla ragazza affidandole per la stagione successiva parte dello sviluppo e la guida di una Fiat-Abarth 500 24h Special[6].

Le prime vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 il team partecipa nuovamente al Campionato Italiano Turismo Endurance e il duo Ferraris-Cerruti ottiene 4 vittorie di classe davanti a Honda e BMW e sale in tutte le gare sul podio.

Sempre nel 2009 partecipa alle 6 Ore di Vallelunga ancora una volta alla guida della Fiat-Abarth 500 24h Special e ottiene la vittoria di classe[7].

Gli anni nelle Superstars Series[modifica | modifica wikitesto]

Il 2010 è un anno fondamentale per la carriera di Michela Cerruti: partecipa alle Superstars Series al volante di una Mercedes C63 AMG e gareggia contro piloti del calibro di Johnny Herbert, Gianni Morbidelli e Nicola Larini.

Nel 2011, dopo un anno di esperienza arriva la prima vittoria proprio nella gara di esordio sul circuito di Monza[8]. Questo risultato fa entrare Michela Cerruti nella storia in quanto prima e sinora unica donna ad avere vinto una gara nelle Superstars Series dopo che la serie è diventata internazionale[9].

Michela Cerruti oggi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 il passaggio alle ruote scoperte: a gennaio Michela Cerruti corre in Nuova Zelanda le Toyota Racing Series al volante della sua vettura rosa numero 88[10] e al termine del campionato viene premiata come Most Improved Driver[11].

Sempre in questo stesso anno partecipa al Campionato Italiano Gran Turismo nell'equipaggio con Edoardo Liberati, anche lui con un passato nelle monoposto e vincitore nel 2008 del Campionato Italiano Formula Azzurra - Trofeo Michele Alboreto e nello stesso team con Thomas Biagi, il due volte campione iridato FIA GT e con Stefano Colombo, un giovane pilota proveniente dalla Formula Renault[12]. Ha concluso il campionato arrivando decima nella classifica GT3 su 36 piloti con 99 punti e vantando una vittoria sul circuito del Mugello.

Nell'European F3 Open 2012, Michela Cerruti affianca nella stessa scuderia i piloti Gianmarco Raimondo, Trino Rojas e Niccolò Schirò[13], senza però mai ottenere punti. Il 2013 l'ha vista protagonista del Campionato Italiano Gran Turismo col team Roal Motorsport, con il quale trionfa nell'appuntamento di Imola cogliendo il primo storico successo di una donna in solitario nel GT italiano[14]; ha corso anche nel Blancpain Endurance Series, ottenendo il secondo posto in classifica di categoria. Disputa gran premi anche nel Campionato Europeo di F3 e in Auto GP.[15].

Nel 2014 conferma il suo impegno in Auto GP con una vettura del Team Supernova International[1], cogliendo il suo primo successo[16] sul tracciato di Imola.

Inoltre prenderà parte al neo campionato di Formula E con il team Trulli GP[2].

Risultati in Formula E[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Posizione Punti
2014-15 Trulli GP CHN
14
MAL
Rit
URU
ARG
TBA
MIA
LBH
MON
GER
GBR
- -

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il mio 2014 sarà... in AutoGp, 8 febbraio 2014. URL consultato il 25 febbraio 2014.
  2. ^ a b Automobilismo, Formula E: Michela Cerruti correrà con Trulli, 30 giugno 2014. URL consultato il 1 luglio 2014.
  3. ^ Sito Ufficiale AeffeM Squadra Corse.
  4. ^ F1 passion. - Alessandro Bucci - Intervista a Michela Cerruti
  5. ^ Il Giorno. - Giulia Bonezzi - Intervista a Michela Cerruti
  6. ^ Sito Ufficiale Michela Cerruti.
  7. ^ Sito Ufficiale AeffeM Squadre Corse.
  8. ^ Superstars. - Michela Cerruti "first lady" nella Superstars series
  9. ^ Quattroruote. - Una Mercedes rosa stupisce a Monza
  10. ^ Sito Ufficiale Toyota Racing Series.
  11. ^ Omnicorse. - Michela Ceruuti premiata Most Improved Driver
  12. ^ Sito Ufficiale Campionato Italiano GT.
  13. ^ Sito Ufficiale RP Motorsport.
  14. ^ http://www.michelacerruti.com/wp-content/uploads/2014/02/michela_brochure_web_hq.pdf
  15. ^ Michela Cerruti: "Ecco perché corro", 19 dicembre 2013. URL consultato il 25 febbraio 2014.
  16. ^ 30 giugno 2014, http://www.f1passion.it/2014/06/storica-prima-vittoria-di-michela-cerruti-auto-gp-imola/. URL consultato il 1 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]