Michel Teló

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michel Teló
Michel Teló in concerto
Michel Teló in concerto
Nazionalità Brasile Brasile
Genere Música sertaneja
Pop
Bossa nova
Black music
Etichetta Som Livre
Sito web

Michel Teló (Medianeira, 21 gennaio 1981) è un cantautore e compositore brasiliano.

È di origini italiane (i nonni erano italiani)[1]. Nella sua carriera Teló ha fatto parte di due gruppi musicali raggiungendo il successo solamente con il Grupo Tradição. Fra i brani più conosciuti del gruppo sono da citare: Barquinho, O caldeirão, Pra sempre minha bida, A brasileira, Ai se eu te pego!, Eu quero você e Fugidinha i quali portano tutti la sua firma. Oltre ad essere un cantante, è anche un polistrumentista (suona tra l'altro fisarmonica e armonica) e ballerino.

Con il brano Ai se eu te pego! è diventato famoso al di fuori del Brasile, grazie al giocatore brasiliano Neymar che, in un video diffuso nel web e visualizzato da numerose postazioni, si esibisce nello spogliatoio prima di una partita del Santos in un ballo sulle note della canzone. In seguito il brano è stato ballato anche da altri popolari calciatori.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Michel Teló nasce il 21 gennaio 1981 in Brasile, a Medianeira - Parana.

Il cantante inizia la sua avventura musicale a 12 anni, entrando a far parte del gruppo musicale Group Guri. La carriera di Michel prosegue come cantante di altri due gruppi folkloristici tradizionali di grande importanza.

Cantante, compositore, ballerino e polistrumentista, fa dell'energia delle sue performance dal vivo la propria arma vincente. Il suo carisma e la forte interazione con il pubblico conquistano presto i più importanti festival brasiliani. Il debutto solista avviene nel 2009, con l'album Balada Sertaneja. L'anno successivo esce il suo secondo lavoro Michel Teló, che include Ei, Psiu Beijo MeLiga (in rotazione radifonica dal 25 marzo) e Fugidinha (in radio dal 24 dicembre), brani che scalano le chart radio conquistando l'airplay di tutta l'America latina.

Con il 2011 Michel conquista il successo internazionale grazie al fenomeno Ai se eu te pego!. Tutto inizia dal calciatore Neymar, che per festeggiare un gol col Santos si esibisce pubblicamente nella coreografia del brano. Il siparietto ottiene grande successo tra i fanatici del Calcio e così anche Cristiano Ronaldo (piuttosto male, ndr) e il compagno di squadra Marcelo, durante una partita con il Malaga, danno vita alla divertente coreografia sulle note immaginarie della canzone. Anche Robinho, Ignazio Abate, Kevin-Prince Boateng, Thiago Silva e Alexandre Pato, oltre ad altri calciatori del campionato italiano e non, si scatenano sulla canzone di Teló durante gli allenamenti, e di lì a poco la lista dei campioni del calcio impazziti per la canzone Ai se eu te pego! diventa interminabile, anche Rafael Nadal ha eseguito la coreografia.

In poche settimane, oltre al Brasile il singolo si conferma una hit anche in Spagna, Portogallo, Belgio, Grecia, Romania e tanti altri paesi europei. In Italia Ai se eu te pego! - firmata da Energy Production su etichetta X-Energy, distribuzione digitale Made In Italy - schizza in pochi giorni al numero 1 di iTunes, in testa ai singoli più scaricati, guadagnandosi in sole due settimane dalla pubblicazione il disco d'oro e a una settimana di distanza il disco di platino. Nel 2012 è stato accusato di plagio per la famosissima canzone "Ai se eu te pego", ad accusarlo sono state tre ragazze; in attesa di ulteriori verifiche gli sono stati congelati i beni.

I tantissimi video virali dei calciatori sono un efficace propellente per il fenomeno; il video ufficiale di Ai se eu te pego! conta su YouTube decine di milioni di visualizzazioni, con una media di oltre 500.000 visite al giorno sul solo canale ufficiale italiano Energy Production Rec.

Il 12 marzo 2012 è stato in Italia come ospite nello show di Canale 5 condotto da Giorgio Panariello, Panariello non esiste, esibendosi con il suo tormentone Ai se eu te pego; nei giorni successivi si è recato presso Milanello dove si stavano svolgendo le sessioni di allenamento del Milan per salutare i suoi connazionali, i calciatori Alexandre Pato, Robinho e Thiago Silva.

Na balada[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 marzo 2012 esce il suo terzo album, Na balada, anticipato dal singolo Ai se eu te pego, inviato alle radio il 22 novembre 2011.[2]. Il 23 marzo in Brasile, il 30 marzo in Portogallo, il 19 aprile in Canada, il 20 aprile negli Stati Uniti, il 21 aprile in Italia, il 22 aprile nella Città del Vaticano, il 23 aprile a Malta, il 29 aprile nel Regno Unito, il 1º maggio in Irlanda, il 2 maggio in Francia, il 5 maggio in Germania e il 2 giugno in Spagna entra in rotazione radiofonica il secondo singolo, Eu te amo e open bar.[3].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - Ai se eu te pego!

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michel Telò: "Vado a ringraziare l'amico Pato"
  2. ^ Michel Telò: Na Balada è il nuovo album del 2012 con Ai se eu te pego | Pausa Caffè
  3. ^ Michel Telo: Eu te amo e open bar è il nuovo singolo da Na Balada | Pausa Caffè

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]