Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Michel Sabbah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Bisogna credere nella nostra capacità di amare, noi tutti, israeliani e palestinesi.

Noi siamo capaci di amare e di fabbricare la giustizia, per noi e per gli altri »

(Michel Sabbah, 11 aprile 2006)
Michel Sabbah
patriarca della Chiesa cattolica
Bethlehem Christmas3.JPG
PatriarchNonCardinal PioM.svg
Titolo Gerusalemme
Incarichi attuali Patriarca emerito di Gerusalemme dei Latini
Nato 19 marzo 1933 a Nazaret
Ordinato presbitero 29 giugno 1955 dal patriarca Alberto Gori
Consacrato patriarca 6 gennaio 1988 da papa Giovanni Paolo II

Michel Sabbah (in arabo ميشيل صباح) (Nazaret, 19 marzo 1933) è un patriarca cattolico palestinese. È il primo arabo a essere stato nominato patriarca latino di Gerusalemme.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Nazaret il 19 marzo 1933, entrò nel 1943 nel Seminario Minore di Beit Jala. Fu ordinato sacerdote il 29 giugno 1955, a 22 anni.

Conseguì la laurea in filologia della lingua araba a Beirut e il dottorato in filosofia alla Sorbona di Parigi. È stato preside di Facoltà all'Università di Betlemme.

Parroco dal 1971 ad Amman alla Chiesa di Cristo Re, fu consacrato Patriarca di Gerusalemme dei Latini il 6 gennaio 1988 da Giovanni Paolo II, primo palestinese a essere nominato a tale carica.

Più volte in Italia per motivi culturali e pastorali, il 26 febbraio 2006 visitò la città di Sansepolcro, sostando in preghiera nell'oratorio di San Rocco, dove si conserva una riproduzione del Santo Sepolcro di Gerusalemme, e presiedendo la celebrazione eucaristica nella Basilica Cattedrale. La visita avviò un dialogo tra la Chiesa locale e quella di Gerusalemme, sfociato poi nella stipula di un formale atto di gemellaggio nel settembre 2010.

Tra gli incarichi religiosi:

  • Presidente della Conferenza episcopale dei vescovi latini della regione araba;
  • Presidente dell'Assemblea degli ordinari cattolici della Terra santa;
  • Presidente di Pax Christi International (1999-2007).

Monsignor Sabbah è stato anche Gran Priore dell'Ordine Cavalleresco del Santo Sepolcro

Il 19 marzo 2008 ha rassegnato le dimissioni per sopraggiunti limiti d'età ed è divenuto Patriarca emerito. Gli è succeduto l'arcivescovo coadiutore Fouad Twal.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Genealogia episcopale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Priore e Commendatore con placca dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Priore e Commendatore con placca dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore
— 2006

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Voce che grida dal deserto, Edizione Paoline, Milano 2008.
  • Umberto Lorenzetti, Cristina Belli Montanari, L'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Tradizione e rinnovamento all'alba del Terzo Millennio, Fano (PU), settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Patriarca di Gerusalemme Successore PatriarchNonCardinal PioM.svg
Giacomo Giuseppe Beltritti 11 dicembre 1987 - 21 giugno 2008 Fouad Twal
Predecessore Presidente della Conferenza dei vescovi latini nelle regioni arabe Successore Mitra heráldica.svg
Giacomo Giuseppe Beltritti 11 dicembre 1987 - 21 giugno 2008 Fouad Twal
Predecessore Presidente dell'Assemblea degli ordinari cattolici di Terra Santa Successore Mitra heráldica.svg
- 1992 - 21 giugno 2008 Fouad Twal
Controllo di autorità VIAF: (EN98172873 · LCCN: (ENn2002116837 · ISNI: (EN0000 0001 1691 2694 · GND: (DE124418783 · BNF: (FRcb13598734g (data)