Michail Vasil'ev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Michail Vasilʹev
Dati biografici
Nome Michail Aleksandrovič Vasilʹev
Nazionalità URSS URSS
Russia Russia (dal 1991)
Altezza 172 cm
Peso 84 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex ala sinistra)
Tiro Sinistro
Ritirato 2001 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Squadre di club0
1981-1988 CSKA Mosca CSKA Mosca 191 64 41 105
1989-1990 Torpedo Jaroslavl' Torpedo Jaroslavl' 39 20 8 28
1990-1992 Selva Selva 62 86 98 184
1992-1994 Mastini Varese Mastini Varese 44 26 31 57
1994-1996 EV Bozen EV Bozen 66 97 68 165
1994-1995 Lokomotiv Jaroslavl' Lokomotiv Jaroslavl' 7 0 4 4
1996-2001 Bolzano Bolzano 101 35 70 105
1997-1998 Rødovre Mighty Bulls Rødovre Mighty Bulls 39 18 18 36
Nazionale
1983-1987 URSS URSS 17 5 7 12
Allenatore
2003-2004 Bolzano Bolzano Head Coach
2006-2007 Pontebba Pontebba Head Coach
2009-2010 Russia Russia U-18 Head Coach
2009-2010 Russia Russia U-20 Asst. Coach
2011-2012 Bielorussia Bielorussia U-18 Head Coach
2011-2012 RZOP Raubitšy Head Coach
Palmarès
Giochi olimpici invernali 1 0 0
Campionato mondiale 1 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 maggio 2013

Michail Aleksandrovič Vasilʹev, spesso traslitterato in Vasiliev o Vassilev (rus.: Михаил Александрович Васильев; Mosca, 8 giugno 1962), è un hockeista su ghiaccio e allenatore di hockey su ghiaccio sovietico, che ha militato a lungo nel campionato italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordì con la maglia del CSKA Mosca non ancora ventenne, nella stagione 1981-82, ritagliandosi subito un posto da titolare. Con la squadra dell'Armata Rossa giocò fino a tutta la stagione 1987-88, dunque per sette stagioni, vincendo 7 volte il campionato ed altrettante volte la Coppe dei campioni. A questi successi va aggiunta anche una Coppa sovietica (1988).

In quegli anni giocò anche con la nazionale sovietica. Vinse un oro alle olimpiadi di Sarajevo 1984, e disputò tre mondiali, vincendo un oro (1983), un argento (1987) ed un bronzo (1985). In tutte e tre le edizioni i sovietici si laurearono comunque campioni d'Europa: dal 1983 al 1991, infatti, la squadra europea che si fosse classificata meglio in una particolare classifica che teneva conto esclusivamente degli incontri disputati tra squadre europee nei gironi preliminari dell'edizione di quell'anno del campionato del mondo, diveniva campione d'Europa.

Dopo una stagione al Lokomotiv Yaroslavl (che all'epoca si chiamava ancora Torpedo), nel 1990 Vassilev approdò nel campionato italiano, al Selva HC in serie A2. Coi gardenesi disputò due campionati, prima di esser messo sotto contratto da una squadra della massima serie, l'AS Mastini Varese Hockey. Coi bosini viene eliminato nei quarti di finale per lo scudetto nel 1992-93, mentre in semifinale la stagione successiva (la squadra perderà poi anche la finalina per il terzo posto contro il Courmaosta).

Dal 1994 Vassilev si trasferì stabilmente, ad eccezione di due brevi parentesi in Russia e Danimarca, a Bolzano: dapprima (1994-95 e 1995-96) con l'EV Bozen 84, di cui fu allenatore-giocatore, in serie A2; poi all'Hockey Club Bolzano per le successive cinque stagioni. Coi biancorossi vinse tre scudetti (1997, 1998 e 2000, anche se in quest'ultima stagione disputò solo due incontri), prima di ritirarsi definitivamente nel 2001.

Ha poi intrapreso la carriera di allenatore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]