Michail Pavlovič Šiškin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michail Šiškin (2010)

Michail Pavlovič Šiškin, in cirillico Михаил Павлович Шишкин, traslitterato anche come Mikhail Shishkin (Mosca, 18 gennaio 1961), è uno scrittore russo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver studiato inglese e tedesco, lavorò come insegnante, traduttore e interprete. Nel 1994 sposò la slavista svizzera Franziska Stöcklin e l'anno successivo si trasferì a Zurigo, città natale della moglie. Accanto all'attività letteraria, collabora regolarmente con la Neue Zürcher Zeitung.

Premi[modifica | modifica sorgente]

Per la sua opera, è stato insignito di numerosi premi:

  • Premio "Miglior libro dell'anno" (1993);
  • Premio "Globus" "per un'opera che contribuisce ad avvicinare i popoli e le culture" (2000)
  • Premio "Booker" russo per La conquista d'Ismail (2000)
  • "National Bestseller Prize" per Capelvenere (2005)
  • Premio "Grinzane Cavour - Mosca" (2007)

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica sorgente]

  • Capelvenere, Roma, Voland, 2006.
  • La presa d'Ismail, Roma, Voland, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85727325 LCCN: nr2001010806