Michael van der Mark

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael van der Mark
Michael Van Der Mark 2010 Assen.jpg
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2008 in classe 125
GP disputati 10
Carriera in Supersport
Esordio 2012
Scuderie 2013 - Pata Honda
Miglior risultato finale
GP disputati 19
GP vinti 4
Podi 10
Punti ottenuti 290
Pole position 1
 

Michael van der Mark (Gouda, 26 ottobre 1992) è un pilota motociclistico olandese.

Anche suo padre, Henk van der Mark, ha corso come pilota motociclistico professionista.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordisce in ambito internazionale nella classe 125 del motomondiale nel 2008, nel Gran Premio casalingo in qualità di wildcard a bordo di una Honda. Corre nello stesso Gran Premio, sempre come wildcard, anche nel 2009. In ambito nazionale nel 2008 e nel 2009 ottiene il titolo di campione nella classe 125.[2]

Nel 2010 corre il Gran Premio di Spagna, in qualità di wildcard a bordo di un'Aprilia. Dal Gran Premio di Francia diventa pilota titolare con il team Lambretta Reparto Corse, ma dopo il Gran Premio di Germania viene sostituito da Isaac Viñales. Sempre nella stessa stagione partecipa alla prova di Magny-Cours nel campionato europeo Superstock 600 con una Honda CBR600RR del team Ten Kate Race Junior, realizzando un buon settimo posto in gara.

Rimane nella stessa categoria anche nel 2011, in sella alla stessa moto nello stesso team, ottenendo quattro vittorie e il terzo posto finale. Sempre nel 2011 corre nel motomondiale, nella classe Moto2, il Gran Premio casalingo in qualità di wildcard, a bordo di una Ten Kate. Nel 2012 prosegue nell'europeo Superstock 600 con la stessa squadra e la stessa motocicletta. In occasione del weekend di Mosca viene iscritto dal team come wildcard nel mondiale Supersport ma non riesce a partecipare alla gara per un infortunio.

Confermato anche per il 2013 dal team Ten Kate (ridenominato questa stagione come Pata Honda World Supersport) gareggia per la prima volta quale pilota titolare nel mondiale Supersport.

Il 28 luglio dello stesso anno vince con Leon Haslam e Takumi Takahashi la 8 ore di Suzuka, i tre piloti si sono alternati alla guida di una Honda CBR 1000RR del team MuSASHi RT HARC-PRO Honda.[3]

Nel 2014, sempre in sella alla Honda del team "Pata", conquista la sua prima vittoria in supersport nel gran premio di casa ad Assen,[4] replicherà poi anche in Gran Bretagna, Malesia e Portogallo, portandosi in testa alla classifica del mondiale.

Risultati in gara[modifica | modifica sorgente]

Motomondiale[modifica | modifica sorgente]

2008 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of San Marino.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
125 Honda 26 NE 0
2009 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United States.svg Flag of Germany.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of San Marino.svg Flag of Portugal.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
125 Honda 18 NE 0
2010 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Catalonia.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of Portugal.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
125 Aprilia e Lambretta Rit 22 22 22 21 20 Rit NE 0
2011 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
Moto2 Ten Kate 22 NE 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Campionato mondiale Supersport[modifica | modifica sorgente]

2012 Moto Flag of Australia.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Russia.svg Flag of Germany.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Honda NP 0
2013 Moto Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Portugal.svg Flag of Italy.svg Flag of Russia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Turkey.svg Flag of France.svg Flag of Spain.svg Punti Pos.
Honda 3 2 4 NP 20 4 5 AN 9 5 3 6 4 130
2014 Moto Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Malaysia.svg Flag of San Marino.svg Flag of Portugal.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of South Africa.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Honda Rit 2 1 2 1 1 2 1 160
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) La course moto en Famille..., racingmemo.free.fr.
  2. ^ Albo d'oro dei campionati olandesi su Racingmemo.free
  3. ^ Haslam e van der Mark vincono la 8 Ore di Suzuka - da sportmediaset
  4. ^ Supersport, Assen: Van Der Mark vince in casa - Sportmediaset

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]