Michael William Kaluta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Michael William Kaluta (25 agosto 1947) è un fumettista statunitense. Si affaccia nel mercato USA negli anni '60, realizzando numerose storie dell'orrore per DC e Marvel Comics. Rinnova il pulp The Shadow (DC) e personaggi minori di Edgar Rice Burroughs, creatore di Tarzan. All'apice della popolarità sposa la strada del mercato indipendente, collaborando negli anni '70 con fumettisti affini, tra cui Bernie Wrightson (The Studio) e Jim Steranko (Mediascene).

Negli anni '80, spronato dal successo del fumetto d'autore USA di Frank Miller ed Alan Moore, inaugura la saga Starstruck per Heavy metal, poi Epic Comics/Marvel. Riprende la collaborazione con Marvel Comics anche per alcune graphic novel su Spider-Man ed altri celebri supereroi, finché accetta di illustrare un suntuoso romanzo grafico scritto da Denny O'Neil (Batman, Green Arrow) per l'antico amore The Shadow (per Marvel Comics).

Artista appartato, negli anni della maturità collabora solamente con case editrici ed albi legati ad autori che egli stesso gradisce, tra cui Dave Stevens (Rocketeer), Will Eisner ed Alan Moore (ABC).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10780162

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie