Michael Shrieve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Shrieve
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rock latino
Blues rock
Periodo di attività 1969 – in attività
Strumento batteria, percussioni
Gruppo attuale Spellbinder
Gruppi precedenti Santana, HSAS
Album pubblicati 19

Michael Shrieve (San Francisco, 6 luglio 1949) è un batterista, percussionista e compositore statunitense. Il suo nome è incluso tra gli alunni del "Wall of Fame" alla John F. Kennedy Middle School di Redwood City, California.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Michael Shrieve è meglio conosciuto come il batterista di Carlos Santana e dei Santana. È molto conosciuto per la sua straordinaria performance al Festival di Woodstock del 1969, all'età di soli 20 anni (li ha compiuti il 6 luglio dello stesso anno, facendo di lui il più giovane artista al festival). A Woodstock, Shrieve abbagliò la folla di spettatori del festival esibendosi in uno straordinario assolo di batteria durante la versione dal vivo del brano Soul Sacrifice (della durata di 11:39 minuti). L'esibizione è presente anche nel film documentario Woodstock - Tre giorni di pace, amore e musica.

Shrieve, più avanti, ha lasciato i Santana per incamminarsi verso una carriera solista. Poco noto ma degno dei suoi sforzi, nel 1976 uscì una versione del pezzo Automatic Man, in duo con il chitarrista Pat Thrall. Nello stesso anno entra a far parte dei Go, un supergruppo fondato nel 1976 dal compositore giapponese Stomu Yamashta. I membri del gruppo erano, oltre a Michael Shrieve alla batteria, il fondatore Stomu Yamashta (percussioni e tastiere), Steve Winwood (voce e tastiere), Klaus Schulze (sintetizzatore), Al Di Meola (chitarra). Ad oggi, i Go hanno realizzato due album in studio e un album live, durante l'esibizione del 12 giugno 1976 in Francia, a Parigi.

Ha anche suonato nella band Hagar Schon Aaronson Shrieve (con Sammy Hagar, Neal Schon e Kenny Aaronson). Inoltre ha suonato la batteria per il primo album solista di Roger Hodgson, In The Eye Of The Storm.

Dal 1979 al 1984, ha collaborato come percussionista in Richard Wahnfriend, un side-project di Klaus Schulze (un altro batterista e compositore di musica elettronica), mentre la registrazione con quest'ultimo fece parte del suo primo album di musica elettronica, Transfer Station Blue del 1984. Ha collaborato anche con David Beal, Andy Summers, Steve Roach, Stomu Yamashta, Jonas Hellborg, Buckethead, Douglas September e altri.

Nel 1998 Michael Shrieve è stato introdotto nella Rock & Roll Hall of Fame per la sua partecipazione con Carlos Santana.

Nel 2001, è apparso sull'album dei Revolution Void Increase the Dosage.

Michael Shrieve vive attualmente a Seattle, Washington, e suona nel suo gruppo jazz-fusion, Spellbinder, al TōST di Fremont, Seattle. Recentemente ha lavorato come produttore per l'album di suo figlio Sam, Bittersweet Lullabies.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Batterista[modifica | modifica sorgente]

(Si tratta di una discografia parziale)

Compositore[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

  • 1998 - Ten Bulls, di Douglas September
  • 2007 - Chapter One, di AriSawkaDoria
  • 2009 - Bittersweet Lullabies, di Sam Shrieve

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Michael ha ottenuto una breve parte nel film Gimme Shelter,[1] in cui spiega a Jerry Garcia e Phil Lesh la scena di violenza all'Altamont Free Concert del 6 dicembre 1969.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Michael Shrieve in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46947627 LCCN: n88295294