Michael Pinder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Pinder
Fotografia di Michael Pinder
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Rock progressivo
Rock psichedelico
Art rock
Pop rock
British invasion
Periodo di attività 1964 – in attività
Album pubblicati 4
Studio 4  
Sito web

Michael Thomas 'Mike' Pinder (Erdington, 27 dicembre 1941) è un musicista, tastierista e cantante inglese di rock progressivo.

È uno dei fondatori del gruppo rock inglese The Moody Blues. Pubblicato il primo album nel 1965 ( trainato dall'hit mondiale " Go now " ), a seguito dell'eclissi dello stile Beat - R&B, Pinder decide di acquistare un Mellotron ( strumento a tastiera, in grado di riprodurre il suono di un'intera orchestra ), e da' il via ad una trasformazione dei Moody Blues in chiave psichedelica, grazie anche all'entrata di 2 nuovi elementi. Rilanciato il nome del gruppo, a cavallo tra il '67 ed il '72 i Moody Blues inanellano una serie di album fortunatissimi, e Pinder contribuisce come autore con le composizioni " Have You Heard - The Voyage ", " Melancholy Man ", " My Song " e " Lost in a Lost World ", tra tutte. Si rivelo' l'anima più sperimentale del gruppo, definendone il marchio di fabbrica con il suono del Mellotron. Dopo il breve scioglimento del gruppo nel 1974, Pinder pubblica nel '76 l'album " The Promise ", riscuotendo un tiepido successo commerciale. Si riunisce momentaneamente ai Moody Blues per l'album " Octave " del 1978, abbandonandoli però alla vigilia del tour promozionale, rimpiazzato da Patrick Moraz ( gia' tastierista del gruppo inglese degli Yes ). Da quel momento Pinder scompare dallo show business per dedicarsi alla famiglia, riemergendo a sorpresa nel 1994 con la pubblicazione di " Among the Stars ", album improntato su un pop commerciale. Nei due anni successivi pubblica due cd di fiabe per bambini (dove è voce narrante e arrangiatore ) per la " One Step Records ", etichetta di sua proprietà. Dopodiche'si ritira nuovamente a vita privata, a parte qualche esibizione dimostrativa col Mellotron e qualche intervista radiofonica e televisiva. Risiede in America dal 1975.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Discografia solista[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 127423594